Conferenza dei Comitati Consultivi - Bollettino n.7/8 del 31 luglio 2012

Versione stampabileVersione stampabile

Numero 7/8 del 31 luglio 2012

UN SALTO DI QUALITÀ

di Pieremilio Vasta

È necessario un salto di qualità dentro i Comitati Consultivi e nella relazione tra questi e le Aziende Sanitarie, dentro cui operano, affinché le funzioni assegnate dalla normativa producano gli effetti attesi di miglioramento dell’assistenza sanitaria ai cittadini utenti.

Il Regolamento  della Conferenza dei Comitati Consultivi, appena esitato in riunione assembleare nel confronto con la dirigenza generale dell’Assessorato alla Salute, sarà approvato con decreto dall’Assessore. I vertici del SSR si sono aperti alla valorizzazione del ruolo istituzionale della partecipazione civica. Le regole comuni servono ad uniformare la metodologia di lavoro per rendere più incisiva la spinta al cambiamento dentro gli assetti organizzativi del SSR. L’inquadramento del coordinamento delle attività dei CC nell’Assessorato serve ad aprire le maglie della collaborazione nelle Aziende Sanitarie. (approfondisci)


Regolamento della Conferenza

Presieduta dal Dirigente Generale Lucia Borsellino e con la partecipazione di Giada Li Calzi dell’Ufficio di Gabinetto dell’Assessorato, di Damiana Pepe dirigente area interdipartimentale 2 e Patrizia Montante dirigente area 7 – comunicazione e formazione si è svolta lo scorso 26 luglio la riunione dei Presidenti dei Comitati Consultivi per la definizione del Regolamento della Conferenza. (approfondisci

 

 

Liste d'attesa

L’incontro tra il gruppo di lavoro costituito all’interno della Conferenza dei Comitati Consultivi ed i  responsabili dell’Assessorato alla Salute, in merito alle problematiche delle liste d’attesa, ha dato forti segnali di novità nella elaborazione della materia.  (approfondisci

 

 

Paziente trapiantato al Pronto Soccorso

In esito all’incontro di studio per migliorare il percorso assistenziale del paziente trapiantato al Pronto Soccorso dello scorso 29 maggio al quale, tra gli altri, aveva partecipato la Conferenza dei Comitati Consultivi e l’Associazione Obiettivo Trapianto (che aveva sollevato e sostenuto la delicata questione) il Servizio 5 – Qualità, Governo clinico e Sicurezza dei pazienti del D.A.S.O.E. ha, prontamente, recepito le indicazioni emerse in quell’incontro ed elaborato e già diffuso precise indicazioni per garantire una migliore assistenza ai pazienti trapiantati che vengono a trovarsi in area di emergenza.

 

 

Rete civica della Salute

Un produttivo incontro operativo ha visto, lo scorso 26 luglio, il presidente della Conferenza prof. Pieremilio Vasta concordare con la dott.ssa Patrizia Montante, dirigente dell’area 7 – formazione e comunicazione, comuni impegni per l’attività, curata dal Formez PA, di “Supporto al miglioramento della comunicazione istituzionale sanitaria in Sicilia attraverso l’istituzione della Rete Civica della Salute”. Nella stessa circostanza sono stati anche definiti aspetti che permetteranno, subito dopo la pausa estiva, l’avvio dei corsi di formazione per i componenti dei Comitati Consultivi. 

 

 


 

CESIPE a luglio

Il mese di luglio ha visto concentrarsi le attività dei gruppi di lavoro del Cesipe (Comunicazione e Servizi Integrati alla Persona) sulla pianificazione dell’istituzione di una Cabina di dialogo per la gestione delle criticità, sulla pianificazione dei corsi formativi a favore del personale aziendale e  sulla predisposizione applicativa del software “Segnalazioni in Sanità”. (approfondisci)

 

Cabina di dialogo

L’incontro operativo tra il Facility manager dell’Azienda, Caterina Ferrante, con il Presidente del Comitato Consultivo, allargato ai rispettivi collaboratori, ha dato avvio all’attenzione della Cabina di Dialogo. (approfondisci)

 

Segnalazioni in sanità

Lo stato di avanzamento  dell’installazione del software Segnalazioni in Sanità nell’AOU “Policlinico-Vittorio Emanuele” è arrivato quasi a conclusione. Si stanno, ora, perfezionando i contatti, peraltro già avviati, per le necessarie procedure che consentano –come previsto dal progetto complessivo- l'integrazione operativa con le altre Aziende sanitarie dell'area metropolitana di Catania. Il 10 e 11 Settembre 2012 si svolgereà il primo modulo formativo sugli elementi organizzativi e gestionali.

 


CC ASP di Agrigento

Componenti del Comitato Consultivo dell’Azienda Provinciale Sanitaria hanno partecipato alla I Giornata Regionale per la Sicurezza degli Ospedali di Agrigento. Dopo la relazione di Vincenzo Scaturro, risk manager aziendale sono, infatti, intervenuti il coordinatore provinciale del TDM-Cittadinanzattiva,Maria Grazia Cimino (sul tema"Progettare insieme una sanità migliore") e il presidente del CC,Giovanni Giammanco (sul tema "La sanità partecipata: il ruolo dei C.C.A."). L’evento, al quale ha partecipato in collegamento video l'Assessore Massimo Russo, ha visto le conclusioni del direttore sanitario aziendale, dr.Alfredo Zambuto.

 

CC ASP di Caltanissetta

Ha preso avvio il  servizio di accoglienza dei  volontari al Pronto Soccorso del P.O.Sant’Elia con un notevole gradimento dell’utenza e, forse, qualche perplessità da parte di alcuni che non ritengono utile il ruolo del volontariato. Prevalentemente, comunque, ben accetti sia l'intendimento di mettere in atto questa opportunità di avere un “filtro” fra il personale e il paziente/familiare sia la possibilità di parlare con qualcuno disponibile all'ascolto del proprio problema al di là della gravità dello stesso. Dopo il primo periodo di attività, i responsabili del progetto si confronteranno nel CCA che relazionerà alla Direzione generale.  

 

CC ASP di Catania

L’Asp ha inviato al Comitato consultivo aziendale per il parere il piano attuativo di educazione e promozione della salute 2012, integrato con i Piani attuativi delle Aziende Cannizzaro, Garibaldi e Policlinico-V.E., nel quale vengono illustrati  i programmi di educazione  alla salute e di corretti stili di vita di prevenzione  di eventi infortunistici un ambito stradale, domestico per la popolazione anziana, dei bambini ecc. Il Comitato, dopo attento esame, ha espresso parere favorevole. Da segnalare, inoltre, un recente puntuale articolo del presidente Luigi Anile sui Comitati Consultivi che, di seguito, viene riportato. (approfondisci)

 

CC AO "Cannizzaro" di Catania

La preparazione della 1^ Giornata Regionale per la sicurezza che, per la provincia etnea, si è svolta nel Centro Congressi del P.O. Cannizzaro, ha offerto l'occasione al presidente del Comitato Consultivo, Angela Fiumara di concordare con Umberto Privitera, responsabile dell'U.O. Qualità Aziendale e Gestione Rischio Clinico nonchè segretario regionale dell'ACRiMaS - Associazione Clinical Risk Management Sicilia un piano di massima per attivare un lavoro sinergico estremamente importante per superare specifiche criticità. 

 

CC ASP di Enna

Il Collegio di Direzione dell’ASP ha incontrato il 3 luglio sc. il Comitato Consultivo Aziendale  con all’ordine del giorno: “Approvazione Piano di Umanizzazione ASP Enna”. Presenti il Direttore Generale, dott. Nicola Baldari con molti vertici aziendali  ed il Presidente del Comitato Consultivo Aziendale, dott. Gaetano Sproviero con una folta delegazione dei rappresentanti delle Associazioni, è stato presentato e discusso il Piano in argomento. (approfondisci

 

CC AOOR "Papardo-Piemonte" di  Messina

Nella 1° Giornata siciliana della sicurezza dei pazienti in ospedale che si è svolta, per la provincia di Messina, nell'auditorium dell'ospedale Papardo il Presidente del Comitato Consultivo AOOR “Papardo-Piemonte”, Vincenzo Terzi ha sviluppato il tema: “Comitati Consultivi Aziendali:  partecipazione  e  condivisione  con i  fruitori  del sistema” con la relazione che segue. (approfondisci)

 

CC AOU "G. Martino " di Messina

Nella riunione del 26 giugno il Comitato Consultivo Policlinico G. Martino ha affrontato diversi temi. Tra questi, l’umanizzazione delle cure (con la Direzione Strategica Aziendale è stato compilato un questionario promosso da AGENAS e Cittadinanzattiva); il piano attuativo aziendale, il pagamento del ticket, le fasce orarie per le prenotazioni ambulatoriali ed i temi legati alla potabilità e sicurezza dell’acqua. All’incontro ha preso parte il prof. Grillo, direttore UOC Igiene Ospedaliera e sono state illustrate le azioni principali dell’Azienda che hanno permesso di riportare la situazione alla normalità.

 

CC ASP di Palermo

Un importante momento di confronto è avvenuto sul Piano di Miglioramento dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Palermo lo scorso 28 giugno tra il Comitato Consultivo Aziendale ed i responsabili dell’Ente presenti, tra gli altri, il direttore sanitario dott.ssa Mattaliano, il direttore amministrativo dott. Candela, il responsabile U.O. Qualità e Progettazione dott. Monterosso, il referente aziendale dell’Audit dott. Gambino ed il dott. Desti dell’U.O. Qualità e Progettazione. (approfondisci)

 

CC AOOR “Villa Sofia - Cervello” di Palermo

Il 22 giugno il Comitato Consultivo dell’Azienda Ospedaliera Ospedali Riuniti Villa Sofia-Cervello si è riunito con la Direzione Generale ed il Consiglio di Dipartimento aziendali per il piano di Umanizzazione.  Il 2 luglio ha, poi, avuto notizia della disponibilità di una stanza (piano terra, ex ambulatorio scompenso cardiaco) dove poter svolgere i compiti istituzionali e, conseguentemente, si è attivato per avere il necessario arredo per poter, al più presto, usufruire fattivamente della sede.

 

CC ARNAS "Civico - Di Cristina - Benfratelli" di Palermo  

ll 21 giugno scorso si e’ riunito il Comitato Consultivo ARNAS Civico-Di Cristina-Benfratelli. Nella circostanza il dott. Dott. Antonio Capodicasa, Referente Aziendale per il Rischio Clinico ha presentato il “Piano Aziendale Qualità e Prevenzione rischio Clinico

 

CC AOU “Giaccone” di Palermo

Una delegazione del Comitato Consultivo è stato invitata, il 28 giugno sc., a partecipare, in seduta congiunta con il Collegio di Direzione, alla presentazione del Piano di Umanizzazione della A.O.U.P. “P. Giaccone” di Palermo. Una materia che investe numerosi ambiti: presa in carico del paziente, relazioni professionisti sanitari-pazienti-familiari, attenzione al comfort degli ambienti e ai processi organizzativi, trasparenza e accessibilità delle informazioni nonché partecipazione civica quale contributo al buon andamento della qualità dei servizi e dei processi organizzativi. (approfondisci)

 

CC ASP di Ragusa

Il giorno 10 luglio presso la Direzione Generale dell’ASP di Ragusa si è svolto un incontro del Gruppo di lavoro sulle Liste di Attesa con i responsabili del Ced aziendale. Presenti la D.ssa Nunzia Cosentino, responsabile del CUP Aziendale, la Sig.ra Teresa Fattori e il Prof. Raffaele Insacco componenti del Comitato Consultivo ASP, l’Ing. Lorenzo Aprile, Facility Manager Aziendale con i suoi collaboratori del Ced Massimo Iacono, Pasquale Amendolaggine e Giancarlo Cappello. (approfondisci)

 

CC ASP di Siracusa

Il Comitato Consultivo dell'Asp 8 Siracusa è stato convocato in plenaria  il 25 Giugno e, a breve distanza,  l'11 Luglio. Nella prima riunione è stato sottoposto al parere del Comitato la bozza del piano di umanizzazione a cura delle Dott. Lavinia Lo Curzio, Maria Mallia, Gina Rossitto. Il Comitato nell'esprimere il proprio parere positivo ha anche avanzato delle proposte che sono state inserite nella redazione definitiva prodotta nella riunione dell'11 Luglio. (approfondisci)

 

 


Il Bollettino della Conferenza continua a dare  spazio alle iniziative portate avanti sul territorio dalle ONLUS che costituiscono i vari Comitati Consultivi.
Vogliamo far conoscere di più il loro impegno, che è condotto con dedizione e capacità da quanti vi si dedicano meritoriamente, spendendosi in un lavoro spesso oscuro, per costruire interventi ed inventare azioni di sussidiarietà nella sanità.
Lo spazio di questo numero è per le attività che siamo riusciti ad intercettare. Nel contempo  invitiamo tutti a collaborare con la redazione affinché in prosieguo possiamo promuovere altre esperienze altrettanto meritevoli. Vogliamo sostenete tutti coloro che, in primissima linea,  si battono per traguardi più avanzati del SSR.

 

Coordinamento H - Sicilia

 Nell’ambito di un progetto nazionale, curato dall’Ufficio Nazionale Anti Discriminazione Razziale (UNAR) la Federazione Nazionale per il Superamento dell’Handicap (FISH), ha provveduto a dare mandato alle Associazioni aderenti delle varie regioni i compiti e le funzioni derivanti dallo stesso progetto. In Sicilia questo compito è stato affidato al Coordinamento H fra le Associazioni che tutelano i diritti delle persone con disabilità nella Regione Siciliana. (approfondisci

 

Obiettivo Trapianto -  Sicilia

Sconcerto ed amarezza per l’insopportabile insensibilità istituzionale sono i sentimenti espressi dall’associazione Obiettivo Trapianto sia per il perdurante mancato riscontro della nota oggetto “richiesta intervento immediato presso il servizio di Emodialisi dell’Azienda Ospedaliera Cannizzaro” del 27 giugno (che, peraltro, riprendeva una denunzia del 23 aprile dell’Associazione Italiana Lotta Epatopatie avanzata dal compianto Pippo Consoli) sia perché non sembra siano stati adottati provvedimenti adeguati a sopperire a particolari criticità.

 

A.D.A.S. di Catania

Il 9 Giugno nella “Piazza della Salute” allestita nel piazzale antistante il Teatro Politeama di Palermo, in occasione del Forum “Mediterraneo in Sanità” organizzato dall’Assessorato Regionale alla Salute, l’ADAS - Associazione per la Difesa dell’Ambiente e della Salute è stata presente per parlare di patologie ambientali e proporre nuovi stili di vita rispettosi dell’ambiente e della salute. (approfondisci

 

A.I.A.D. di Ragusa

Ancora vivo il successo della V PASSEGGIATA DELLA SALUTE che, quest’anno, è stata abbinata alla I GIORNATA DELLA SALUTE. Ogni passo dei tantissimi partecipanti col cappellino giallo dell’Associazione Italiana per l’Assistenza ai Diabetici tra le vie terse di storia e cultura di Ragusa Ibla, era un passo verso la solidarietà, l’amore per il prossimo, la salute psico-fisica (approfondisci)  

 

A.I.E.S. di Acireale

L’Associazione Italiana Educazione alla Salute partecipa al progetto “ReAzioni: il lessico del fare società”. Di durata biennale (11.4.2011-10.4.2013) prevede uno specifico laboratorio “Alimentazione, salute e modelli di consumo” finalizzato a favorire la consapevolezza della stretta interrelazione che gli alimenti e i loro processi produttivi hanno con benessere/malessere e con la salute dell’ambiente e del pianeta. Info: segreteria@aies.org        

 

A.I.L.E. di Nicosia

Un’altra vittoria del compianto Pippo Consoli che nel suo impegno con l’Associazione Italiana Lotta Epatopatie aveva, tra l’altro, sempre puntato a potenziare l’integrazione Ospedale-Territorio, specie nelle realtà comunque meno servite: a partire da giugno 2012 ed, a seguire, una volta al mese (ogni secondo lunedì del mese), l’ambulatorio specialistico di malattie del fegato e di malattie infettive dell’U.O.C. Malattie Infettive dell’Ospedale  “C. Basilotta” di Nicosia, verrà espletato anche presso il Poliambulatorio A.S.P. di Regalbuto.  (approfondisci)  

 

A.I.R.A. di Catania

L’Associazione Italiana Reum Amici ha partecipato al Congresso Regionale Sicilia della Società Italiana di Reumatologia (Palermo, 29 e 30 giugno). Nell’ambito del Convegno era prevista la sessione: Tavola rotonda con la partecipazione dei Malati: l’accesso alle cure e la rete reumatologica. (Moderatori: G. D’Avola, S. Di Rosa, G. Minisola) che, di seguito, viene riassunta da Salvatore Filetti, Referente regionale della stessa AIRA. (approfondisci)

  

A.L.I.CE.  di Catania

L’Associazione per la lotta all’ictus cerebrale di Catania sta definendo gli ultimi dettagli del Corso di aggiornamento sull’ictus cerebrale e l’attacco ischemico transitorio che si terrà il 25 settembre p.v. presso l’auditorium “A.Mazzeo” del P.O. “Vittorio Emanuele” e svilupperà interessanti relazioni nelle seguenti 4 sessioni: Fattori di rischio  cerebrovascolare;  Attacco ischemico transitorio  (TIA); Diagnostica strumentale nell’ ictus e nel  TIA e Terapia  e riabilitazione.                           

 

A.N.F.F.A.S. di Siracusa

Anche questo anno, come dal 1994, è partito il Progetto “Estate Disabili 2012”, voluto da AssoFaDi Onlus, per tutte le persone con disabilità (circa 30) che, frequentano il Centro socio-educativo “G.Gozzo” gestito dalla consorella Anffas Onlus Siracusa - Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale e che, si sta realizzando presso il Lido  pubblico Arenella di Siracusa, “Con la Gente” “Fra la Gente”. (approfondisci)

 

A.T.O.G. di Catania

L’Associazione Talassemia Ospedale Garibaldi ha inaugurato lo scorso 7 luglio la sua nuova sede sociale ubicata in piazza Montessori n. 3. Alla presenza  di numerosi associati  ed autorità il taglio del nastro è stato eseguito dalla dott.ssa Milena Nicotra, già Presidente dell’Associazione, mentre alla benedizione  ha provveduto Padre Carlo, Cappellano dell’ARNAS Garibaldi.

 

A.V.I.S. di Enna 

Organizzata dalla Consulta Giovani dell’AVIS Regionale Sicilia in collaborazione con la sezione ennese dell’Associazione Volontari Italiani Sangue si è svolta ad Enna Bassa, il 30 giugno ed l’1 luglio, la I° edizione delle Avisiadi Regionali che ha visto impegnati  120 giovani provenienti da tutta la Sicilia in una competizione non “agonistica” in senso stretto ma che ha impegnato tantissimo i partecipanti in giochi di abilità che hanno messo in risalto l’affiatamento di squadra e la collaborazione solidaristica.

 

A.V.I.S. di Ragusa

Con l’arrivo dell’estate si registrano una serie di condizioni  che determinano storicamente in tutto il paese un allentamento della tensione sulle donazioni del sangue, il cui bisogno però resta perfettamente inalterato se non accresciuto. Pertanto, l’impegno dell’associazione è finalizzato a coinvolgere i donatori con obiettivo di  ripetere almeno la performance del 2011 che nella nostra provincia, nei mesi di luglio e agosto, ha registrato un numero di donazioni pari a 4.754 che hanno soddisfatto tutte le esigenze. (approfondisci)

 

A.V.U.L.S.S.  di Catania

Ci vediamo da “Mariella” è l'ultimo appuntamento del fitto calendario degli incontri annuali che la sezione dell’Associazione per il Volontariato nelle Unità Locali dei Servizi Socio-sanitari di Catania organizza per i suoi aderenti. All'apparenza, messo a confronto  con gli altri, sembra l'incontro più “frivolo”, invece a ben riflettere, è un appuntamento assai importante. Infatti ha dato l'opportunità di rinsaldare i vincoli di amicizia tra i Volontari e, allo stesso tempo, il piacere di assaporare la gioia e la soddisfazione di aver portato, ancora una volta, a termine un altro anno di serio impegno e qualificato servizio. (approfondisci

 

Federconsumatori di Catania             

Anche la Federconsumatori di Catania è impegnata nella diffusione di un puntuale ed efficace documento di sintesi della “Indagine sulla conoscenza dei farmaci equivalenti/generici” recentemente presentato dalla Federazione Nazionale Consumatori e Utenti. 

 

L.I.L.T. di Ragusa

Il  tour della prevenzione "Non solo tumori", curato dalla Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori di Ragusa  si propone di organizzare una serie di brevi incontri per "somministrare" ai cittadini che vorranno partecipare le cosiddette pillole di Educazione Sanitaria, con le quali si intende ridurre ciò che è inutile e spesso arreca danni non trascurabili alla salute e al portafoglio. (approfondisci)

 

L.I.L.T. di Siracusa

Un protocollo d’intesa firmato dal Giudice del Tribunale di Siracusa, Giuseppina Storaci ed il presidente della locale sezione della Lega italiana per la lotta contro i tumori, Claudio Castobello prevede che quattro detenuti possano svolgere azioni in favore dei pazienti nella struttura poliambulatoriale della Lilt in viale Epipoli, all’interno dell’ospedale “Rizza” e nelle delegazioni provinciali di area  di Canicattini e Pachino. (approfondisci)

 

N.E.A.V.A. di Palermo

L'Associazione Nuova Era A Viso Aperto è stata tra le promotrici del  Musical organizzato dall'A.S.C.I.D.A. "La Bella e la Bestia", il 29 giugno scorso, presso il  Teatro "Al Massimo" di Palermo a favore di diverse onlus. Il ricavato devoluto alla NEAVA è destinato a sostegno della "Casa della Gioia" che ospita  bambini con patologie oncologiche e loro familiari.

 

T.D.M. di Acireale e di Catania

Cittadinanzattiva-T.D.M. ha promosso rilevazioni civiche per due progetti: a) percorso nascite: accesso alle prestazioni ed agli screening neonatali; b) assistenza farmaceutica nei presidi ospedalieri e territoriali: criticità, punti di forza e buone pratiche presenti. Il monitoraggio, nell’area etnea, sarà eseguito dai volontari del TDM di Acireale e di Catania ed interesserà le UU.OO. del Garibaldi, del S.Bambino, del Cannizzaro e di Acireale ed alcuni presidi farmaceutici dell’Asp e del Garibaldi. I dati raccolti  saranno elaborati dalla sede nazionale la quale procederà anche a redigere un report sui due progetti.

 

T.D.M. di Bagheria

Giuseppe Fricano, coordinatore del Tribunale per i Diritti del Malato di Bagheria e neoeletto alla Direzione Nazionale di Cittadinanzattiva, al termine della prima riunione (Roma, 14 luglio 2012), ha partecipato una sintesi dei lavori dell’organismo che appare utile ulteriormente divulgare. (approfondisci)

 

T.D.M. di Licata

Nell’Ospedale di Licata, presso la sede del locale Tribunale per i Diritti del Malato, è attivo, ogni giovedì mattina, lo sportello di ascolto del progetto “ATTIVAmenteDONNA”  elaborato dal TDM di Licata per la prevenzione, la cura e l’assistenza alle donne vittime di violenza. (approfondisci

 

T.D.M. “Civico” di Palermo

Una sede davvero storica quella del Tribunale per i Diritti del Malato del “Civico” di Palermo. Per le tante battaglie condotte  -e la maggior parte vinte-  e per il lunghissimo tempo da quando ha avviato  -ormai siamo alle soglie del trentennale-  il suo meritorio impegno a difesa di un grandissimo numero di cittadini-pazienti che in tutti questi anni  hanno avuto bisogno di giusta tutela. (approfondisci)

 


 

Quali "fatti" in Sanità

Spesso valutazioni e giudizi, anche in sanità, vengono espressi con allocuzioni astratte e, non di rado, con preconcetti. Tanto vale, purtroppo, sia per sostenere le tesi negative che quelle positive. Per queste ultime  -rimanendo, peraltro, nel generico-  si ricorre ed in molti casi si abusa dell’espressione “fatti concreti” come se questa, solo perché nominata, ne dimostrasse validità e veridicità.  (approfondisci

 

Risonanza Magnetica a Modica ed a  Vittoria 

L’Asp di Ragusa ha consegnato alla Philips Italia i locali dove dovranno essere installate due unità di Risonanza Magnetica; una presso il P.O. “Maggiore” di Modica e una presso il P.O. “Guzzardi” di Vittoria. I lavori di riadattamento locali, impianti elettrici,  installazione, calibrazione e messa in opera delle due delicate apparecchiature, a totale carico della Philips, dovranno essere ultimati entro la fine dell’estate. Le due risonanze, di ultima generazione, hanno velocità e precisione in grado di assicurare un elevato numero di esami e una maggiore definizione dell’immagine, quindi estrema precisione di diagnosi. 

 

Colonscopia virtuale                  

Il Dipartimento di Diagnostica per immagini dell’AOU “G. Martino” esegue la colonscopia virtuale: un esame di Tomografia Computerizzata che non richiede l’introduzione di sonda endoscopica, né somministrazione endovenosa di mezzo di contrasto. I dati acquisiti attraverso la TC vengono elaborati da software che produce immagini tridimensionali della cavità del colon permettendo al radiologo di “navigare”  virtualmente all’interno del lume colico, ricevendo informazioni preziose in presenza di colonoscopie tradizionali incomplete o controindicate.

 

Al “Civico” la Breast Unit

L’Azienda “Civico” di Palermo ha avviato la Breast Unit, un'Unità operativa Clinica di Senologia "trasversale" che seguirà le donne con il cancro al seno dalla diagnosi alla cura e garantirà una risposta “globale”  di tipo multidisciplinare alle necessità delle donne affette da neoplasie mammarie con percorsi diagnostico-terapeutici completi in linea con i requisiti dell'European Society of Mastology.

 

PHC e day hospital oncologico con UFA al “G.Martino”

Nuovi locali al Policlinico “G. Martino” di Messina per  il Pervasive Healthcare Center, centro di ricerca clinica, assistenza, riabilitazione e teleriabilitazione specializzato per la diagnosi precoce e trattamento dell’autismo ed apertura ufficiale del day hospital oncologico con annessa l’UFA (unità di farmaci antiblastici), il 17 luglio sc. Per un ulteriore potenziamento di attività che hanno un grande impatto sul piano dell’assistenza e in cui  studio e ricerca assumono un ruolo determinante.

 

Medicina d’eccellenza a Canicattini Bagni

E’ stata presentata nell’Aula Consiliare del Comune di Canicattini Bagni la convenzione che l’Azienda Sanitaria Provinciale di Siracusa ha stipulato con l’Odontoiatria Speciale Riabilitativa nel Paziente Disabile del Ferrarotto Alessi di Catania diretta dal Dott. Giuseppe Riccardo Spampinato. (approfondisci)

 

Nuovi servizi nell’ospedale di Sciacca …

Nuovi servizi potenziano la ricettività e la funzionalità del P.O. Giovanni Paolo II di Sciacca. Si tratta dell’attivazione di una modernissima seconda sala di emodinamica,  della riattivazione di una  foresteria capace di offrire accoglienza a diciotto persone (fra pazienti e loro familiari) e della creazione presso il Pronto Soccorso di un’ulteriore sala per le emergenze e di un ambulatorio dedicato ai codici bianchi. 

 

…ed in quello di Sant’Agata Militello

Inaugurata l’ala ristrutturata dell’ospedale di Sant’Agata Militello che va ad accogliere diverse attività. Al piano terra: il  Presidio Territoriale di Assistenza con il Punto Unico di Accesso ed i servizi amministrativi, l’URP, Servizi Sociali, Ufficio Protesi e Ausili, Ufficio Anagrafe, Ufficio CEE, Ufficio Farmaceutico, Ufficio Esenzione Ticket; al primo piano e nei seminterrati gli ambulatori: Dermatologia, Endocrinologia, Neurologia, Medicina Interna, Diabetologia, Cardiologia, Oculistica, Otorinolaringoiatria, Audiologia, Allergologia, Chirurgia Pediatrica, Ambulatori di Gestione Integrata, Odontoiatria, Angiologia, Urologia, Ecografia.

 

Potenziato il P.S. del “Barone Romeo” di Patti

Attivate tre nuove postazioni per l’osservazione breve al Pronto Soccorso del Presidio Ospedaliero “Barone Romeo” di Patti che consentiranno non solo di migliorare la risposta assistenziale all’utenza ma, anche, di ridurre il numero dei ricoveri impropri e rendere più fluidi ed efficaci i servizi ospedalieri. 

 

Inaugurato il Centro riabilitativo di Lascari

In locali adiacenti alla Guardia Medica ed al Presidio del 118 è stato inaugurato il 6 luglio sc., il Centro di riabilitazione di Lascari.  Rivolto ad utenti con disabilità sia cronica che acuta è in grado di fornire servizi di qualità, in particolare a cittadini fragili, che qui troveranno una risposta di riabilitazione, la prima pubblica della provincia. Ospita ambulatori di psicomotricità, logopedia, fisioterapia e terapia occupazionale ed è collegato in rete alla struttura di secondo livello rappresentata da Villa delle Ginestre a Palermo. Hanno avuto un ruolo costruttivo e propositivo nella realizzazione del Centro sia l’Amministrazione comunale di Lascari sia l’Associazione Effatà Onlus.

 

Rete regionale di cardiologia e cardiochirurgia pediatrica

Presso l'U.O. di Cardiologia Pediatrica del Di Cristina si è tenuta una giornata di studi con la partnership del Dipartimento di Cardiologia e Cardiochirurgia Pediatrica di Taormina su "Stenosi aortica congenita. Discussione di casi clinici di particolare rilievo" che ha coinvolto cardiologi pediatri, neonatologi, ginecologi e pediatri di tutte le strutture ospedaliere palermitane. L’iniziativa s’inquadra nel processo di miglioramento dell'operatività della rete regionale di Cardiologia e Cardiochirurgia Pediatrica istituita nel 2011, creando utili sinergie tra i vari centri ed i diversi operatori. 

 

Celebrata in tutta la Sicilia la Prima Giornata Regionale per la Sicurezza degli Ospedali

Su iniziativa dell’Associazione Clinical Risk Management Sicilia (ACRiMaS) con il patrocinio dell’Assessorato Regionale alla Salute, Cefpas, SEUS 118, Cittadinanzattiva, Conferenza dei Comitati Consultivi Aziendali e ANMDO, il 29 giugno è stata celebrata la Prima Giornata Regionale per la Sicurezza degli Ospedali. La manifestazione si è svolta contemporaneamente in tutte le strutture sanitarie del territorio siciliano (ASP, AO, AOU, ARNAS e IRCCS). Nelle aree metropolitane, tutte le aziende sanitarie ed ospedaliere ricadenti nel territorio urbano hanno dato vita ad un unico evento. (approfondisci)

 

Sicurezza di farmaci e vaccini in pediatria

 “Sorveglianza della sicurezza di farmaci e vaccini e valutazione dell’efficacia della vaccinazione antinfluenzale in pediatria” è un progetto multi regionale coordinato dal CNESPS - Centro Nazionale di Epidemiologia, Sorveglianza e Promozione della Salute al quale partecipa l’A.O.U. “G.Martino” di Messina che ha lo scopo di analizzare possibili reazioni avverse legate all’utilizzo di farmaci in età pediatrica, stimando al tempo stesso il rischio di ospedalizzazione che può derivarne.

 

Il punto sulla sindrome di Marfan

Un meeting   -coordinato dal direttore della UOC di Genetica e Immunologia Pediatrica AOU “G.Martino” di Messina, prof. Carmelo Salpietro-   volto ad approfondire le problematiche legate alla sindrome di Marfan, una malattia genetica che colpisce il tessuto connettivo e intacca cuore, vasi sanguigni, ossa, legamenti, occhi e polmoni, si è tenuto lo scorso 12 luglio per fare il punto sulle attività svolte, sui risultati raggiunti e per definire un percorso di cura e di assistenza che coinvolga più professionalità insieme.

 

Premiata “Una rete in form…azione”

Il Policlinico “Giaccone” di Palermo, in qualità di Ente capofila, si è aggiudicato il finanziamento del Dipartimento Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri per interventi finalizzati al contrasto della violenza sulle donne, con il progetto "Una rete in form…azione", elaborato con la Rete antiviolenza di Palermo, l’Associazione Le Onde centro antiviolenza e gli ospedali Civico e Villa Sofia-Cervello, che prevede la realizzazione nelle tre aziende di percorsi formativi rivolti ad operatori sanitari sulla prima assistenza alle vittime di violenza di genere e stalking.

 

Formazione per i disturbi del comportamento alimentare    

Riconoscere precocemente i segnali di insorgenza dei disturbi del comportamento alimentare nell’infanzia e migliorare le capacità di integrazione tra i medici di medicina generale, i pediatri, i medici scolastici ed il Servizio dedicato a tali disturbi presente nell’Asp di Siracusa: con tale finalità l’Azienda sanitaria aretusea ha promosso il 29 e 30 giugno 2012, un progetto formativo specifico nei locali del P.O. Rizza.

 

Struttura residenziale del Ce.di.al.

Inaugurata il 13 luglio sc., all'interno del PTA Enrico Albanese di via Papa Sergio, la nuova struttura residenziale, dotata di 6 posti letto, per i Disturbi del comportamento alimentare. Il Ce.di.al.- Centro Disturbi Alimentari, nato come ambulatorio,  ha l'obiettivo di garantire, attraverso un modello bio-psico-sociale, certezza di diagnosi, elaborazione di progetti di cura e riabilitazione. Svolge, inoltre, compiti di orientamento, accoglienza, valutazione della motivazione, diagnosi, elaborazione di un progetto terapeutico e sua realizzazione, follow up e attività di prevenzione e formazione nelle scuole e nel territorio. 

 

Fattoria Sociale Ozanam per disabili mentali

Presenti il Sindaco di Vittoria, G.Nicosia, il direttore del Dipartimento di Salute Mentale dell’Asp iblea, F.Sanfilippo, la presidente della Cooperativa Sociale “Ozanam”, L. Cucuzzella, la coordinatrice del progetto, T. Palma, ospiti della Casa Famiglia, utenti del dipartimento, operatori e medici è stata inaugurata lo scorso 26 giugno la Fattoria Sociale Ozanam di Vittoria per disabili psichici. Lo scopo della fattoria, il cui terreno è stato ceduto in comodato d’uso gratuito da Francesco Cicerone, è quello di dare, attraverso il lavoro e l’attento controllo del D.S.M. aziendale, una possibilità in più per il reinserimento sociale di questi particolari disabili. 

 

Volontari negli ambulatori per una migliore assistenza a Siracusa

Nella sala conferenze dell’Ufficio Formazione di viale Epipoli dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Siracusa si è tenuto lo scorso 5 luglio il primo incontro con i 56 volontari selezionati attraverso bando pubblico aziendale del Progetto “Volontari negli ambulatori per una migliore assistenza” destinati, dopo adeguata formazione, a fornire negli ambulatori una migliore accoglienza, informazione, ascolto e indirizzo ai pazienti cosidetti “fragili” ed ai loro accompagnatori.

 

Ragusa, valorizzazione dell’apporto del volontariato

Presso il Dipartimento di Prevenzione ASP Ragusa, si è chiuso, lo scorso 11 luglio, il Progetto Obiettivo,  che ha permesso la formazione di  una nuova figura professionale  che sta a metà fra il volontario e l’assistente sociale, meglio denominata  “Caregiver”. Persone che svolgono  una funzione di  sostegno alla persona affetta da patologia, ma al contempo   ne stimola  l’adozione a  corretti stili di vita. (approfondisci)

 

Riabilitazione e lungodegenza

Pubblicato il  Quaderno n. 6 della Rete della Salute dell’ASP di Caltanissetta. Tratta l'attivazione della rete per la riabilitazione e la lungodegenza, all'interno del “nuovo” Maddalena Raimondi di S. Cataldo, che rappresenta la prima risposta della provincia nissena e fra le prime in Sicilia, ad essere interamente dedicata alla rete post-acuzie con posti letto di lungodegenza (già operativi dall’ottobre 2010), e di riabilitazione (attivi dall’agosto 2011), in aree rimesse a nuovo per la sicurezza, sistema antincendio, impianto gas-medicali e dotate di un elevato comfort. L'attivazione della specifica rete permette ora un processo volto al contenimento dei ricoveri inappropriati sia sotto il profilo clinico che organizzativo, nonchè alla riduzione della mobilità passiva extra-regionale. 

 

 

La Sanità che cambia

E’ il titolo della dettagliata pubblicazione con la quale l’ASP di Siracusa presenta, in bella veste, le attività e gli avvenimenti della vita aziendale dal settembre 2009 al giugno 2012. In premessa una puntuale sintesi del d.g. Franco Maniscalco che, tra l’altro, puntualizza alcuni aspetti su: Riorganizzazione Avola/Noto, Reti assistenziali, Risorse umane, Mobilità passiva, Nuove tecnologie, Sanità territoriale, CUP provinciale e tempi di attesa, Integrazione ospedale/territorio, Prevenzione oncologica, Salute mentale, Igiene pubblica, Attività dipartimento prevenzione veterinaria, Contenimento della spesa e risparmi conseguiti, Sistema informativo aziendale e Attività d’informazione. 

 

Cladibior, Cesimed e MRgFUS al Policlinico Giaccone

Presente il Ministro Profumo sono stati inaugurati al Policlinico di Palermo, il 14 luglio sc., importanti strutture che permettono le attività del CLADIBIOR, Central Laboratory of Advanced Diagnosis and Biomedical Research (piattaforma per diagnostica avanzata e ricerca biomedica), del CESIMED, “Simu Learning dell’Area medica e sanitaria” ( servizio per l'apprendimento e l’addestramento con  simulatori, tecnologie multimediali e internet) e del MRgFUS, Magnetic Resonance guided Focused Ultrasound Surgery (sofisticato impianto che utilizza ultrasuoni focalizzati per la termoablazione guidata da risonanza magnetica).

 

Cellule staminali mesenchimali in pazienti in stato di coma vegetativo

Una conferenza stampa promossa da “Sicilia risvegli onlus” in collaborazione con l’Asp Catania ha affrontato il 28 giugno sc. il tema: “Cellule staminali mesenchimali in pazienti in stato di coma vegetativo”. Presenti Giuseppe Spampinato, direttore dell’UO di Assistenza domiciliare integrata dell’Asp, Marino Andolina, studioso e pioniere dell’applicazione di dette cellule, familiari di pazienti in stato vegetativo sono state dibattute le questioni connesse al loro uso.  E’ stata, tra l’altro, l’occasione per il Marino Andolina per raccontare la sua esperienza e le sue battaglie. (approfondisci

 

Impianto di valvola polmonare trans-catetere

A una bambina di 9 anni, affetta da cardiopatia congenita, è stata impiantata una valvola polmonare trans-catetere per consentire il regolare flusso del sangue ai polmoni, con una procedura meno invasiva rispetto a quella chirurgica effettuata a cuore aperto.L'intervento, il primo del genere in Sicilia e tra i primi del Meridione, è stato eseguito al Centro cardiologico pediatrico del Mediterraneo di Taormina, nato da una convenzione tra la Regione Siciliana e l'Ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma.

 

 

ISMETT: per la prima volta al mondo eseguita resezione del lobo epatico destinato a trapianto con tecnologia robotica

È il primo caso al mondo condotto interamente ed esclusivamente con tecnica chirurgica robotica l’intervento chirurgico di resezione e prelievo del lobo epatico di destra con tecnica robotica mini-invasiva a scopo di donazione per trapianto d’organo eseguito nelle settimane scorse all’Istituto Mediterraneo per i Trapianti e Terapie ad Alta Specializzazione di Palermo. (approfondisci