FONDAZIONE ANTONIO PRESTI - FIUMARA D’ARTE

Versione stampabileVersione stampabile

50 tele in dono al Policlinico, 50 messaggi sulla Costituzione Italiana

19 aprile 2011. L’ospedale diventa luogo d’arte e veicolo di rinascita sociale. Migliaia di giovani donano opere pittoriche e inviano messaggi di grande valenza etica sulla Costituzione Italiana.
E creano un ponte simbolico tra la bellezza della vita, la gioia, la solidarietà e i luoghi di sofferenza.
Antonio Presti, presidente della Fondazione Fiumara d’Arte, donerà cinquanta tele realizzate dagli studenti delle scuole di ogni e ordine grado della città, coinvolte nel progetto “La Bellezza della Costituzione-150 Unità d’Italia”. Le tele saranno donate all’azienda ospedaliero-universitaria Policlinico-Vittorio Emanuele ed installate nei locali del presidio Policlinico “Gaspare Rodolico” di Catania.

La cerimonia di inaugurazione è prevista subito dopo la conferenza stampa che si terrà il 20 aprile 2011, alle ore 10,00 nell’aula magna della struttura ospedaliera di via Santa Sofia, padiglione 13. La mostra è stata allestita nei locali del padiglione 4.
Saranno presenti oltre ad Antonio Presti il direttore generale dell’azienda Policlinico-Vittorio Emanuele, dottor Armando Giacalone, il dirigente scolastico del liceo artistico “Emilio Greco”, prof. Antonio Alessandro Massimino, i dirigenti scolastici e i referenti delle scuole partecipanti e gli alunni che hanno realizzato le bandiere.
Dopo aver studiato in classe la Costituzione, i giovani studenti hanno rappresentato i vari articoli utilizzando estro creativo e fantasia.
“Il progetto – spiega Antonio Presti - tende anche a sensibilizzare i giovani sul valore della solidarietà. Ciò al fine di aggregare varie entità attorno ad un'idea, lavorare per la creatività e l'affermazione di un'identità culturale, concretizzare la spiritualità che le nuove generazioni stanno costruendo, gettare il seme di un ideale di bellezza che dai giovani di oggi si radichi in essi quali cittadini di domani”. Si dice lieto della collaborazione con la Fondazione Fiumara d’Arte il direttore generale, dottor Armando Giacalone, che sottolinea: “E’ sempre una grande emozione per noi partecipare come partner a questa manifestazione che realizza concretamente un momento di incontro tra l’arte e i cittadini, ma in un contesto inusuale come l’ospedale”.

La bandiera sarà quindi simbolo di una morale consapevole che sceglie il valore dell'impegno per un miglioramento della città e dell'ambiente in cui si vive.
“In un luogo come l'ospedale – sottolinea Antonio Presti – il valore della bellezza assume un significato molto importante. Il valore del dono è la condivisione, e le opere all'interno della struttura ospedaliera sigilleranno questo impegno”.