Percorsi Attuativi della Certificabilità - PAC

Versione stampabileVersione stampabile

Introduzione ai Percorsi Attuativi di Certificabilità

Con il DM Salute 1/3/2013 – Definizione dei Percorsi Attuativi della Certificabilità (PAC) – (di seguito DM PAC) pubblicato il 26/3/2013, ha preso avvio la prima fase del processo di avvicinamento alla “certificabilità” dei bilanci delle Aziende Sanitarie pubbliche, della Gestione Sanitaria Accentrata e del Bilancio Consolidato regionale.

Il DM PAC rappresenta dunque il completamento di un percorso normativo che ha visto, nell’ordine:

  • la Legge 266/2005 e l’articolo 11 del Patto per la Salute 2010‐2012, con i quali si introducevano i concetti di certificazione dei bilanci;
  • il D.lgs. 118/2011, con il quale viene resa obbligatoria la tenuta della contabilità economico patrimoniale e la redazione del bilancio della Gestione Sanitaria Accentrata e del bilancio consolidato sanitario regionale;
  • la “Valutazione straordinaria delle procedure amministrativo contabili”, con la quale è stato avviato un primo monitoraggio sul sistema di controllo interno delle Aziende Sanitarie Pubbliche;
  • il DM 17/9/2012 sulla “certificabilità”, ed in particolare attraverso la casistica applicativa ad esso allegata, con il quale sono state poste le basi per la predisposizione di bilanci di esercizio delle Aziende Sanitarie Pubbliche omogenei a livello nazionale.
  • Il DM 17/9/2012 stabilisce che le Regioni presentino un programma di azione (Percorso Attuativo della Certificabilità ‐ PAC) finalizzato al raggiungimento degli standard organizzativi, contabili e procedurali necessari a garantire la certificabilità dei dati e dei bilanci degli enti del proprio sistema sanitario. Il PAC ha un orizzonte temporale di 36 mesi a decorrere dalla data di approvazione da parte del Tavolo di verifica Adempimenti in occasione delle verifiche periodiche.

L’allegato A del DM 1/3/2013 definisce lo schema del PAC, articolandolo su 53 obiettivi, a loro volta suddivisi in 9 aree tematiche di intervento (Requisiti Generali, GSA, Consolidato Regionale, Immobilizzazioni, Rimanenze, Ricavi e Crediti, Tesoreria, Patrimonio Netto, Debiti e Costi). Alle Regioni, oltre alla responsabilità della definizione del Percorso Attuativo della Certificabilità in termini di identificazione delle azioni, è demandata la responsabilità del completamento del progetto oltre che il coordinamento ed il monitoraggio dello svolgimento delle azioni da parte delle diverse aziende.

Con Decreto del 17/09/2012 dei Ministeri della Salute e dell’Economia e delle Finanze, in attuazione dell’art. 1 comma 291 della Legge 266/2005 è stato disposto a carico degli enti del Servizio Sanitario Nazionale l’obbligo di garantire sotto la responsabilità ed il coordinamento delle Regioni di appartenenza la certificabilità dei dati dei relativi Bilanci. Con il suddetto Decreto sono state emanate le norme in materia di certificabilità dei Bilanci Sanitari volte all’applicazione di una regolamentazione della materia contabile e del sistema delle procedure amministrative da cui originano detti dati.

In esecuzione dell’intesa del 24/01/2013 tra i Ministeri della Salute e dell’Economia e delle Finanze, l’Assessorato Regionale alla Salute ha richiesto la redazione di specifico percorso aziendale con l’indicazione delle azioni necessarie al conseguimento degli obiettivi previsti nell’allegato A del Decreto interministeriale sui Percorsi Attuativi di Certificabilità PAC nonché del crono programma delle attività di cui alle azioni contenute all’interno dei singoli piani.

Con nota prot. 8919 del 04 febbraio 2015, avente ad oggetto “Percorsi Attuativi di Certificabilità (PAC) dei Bilanci degli Enti del SSR”, l’Assessorato Regionale alla Salute ha provveduto a richiedere la revisione e l’aggiornamento del crono programma già in corso di realizzazione al fine di garantire il pieno recepimento delle innovazioni di cui alla intervenuta normativa in materia di fatturazione elettronica nonché delle eventuali rettifiche in applicazione dei principi contabili ex D.Lgs 118/2011 e pertanto questa Azienda ha modificato il piano aziendale il relativo cronoprogramma.

IL PIANO AZIENDALE PER I PAC

MONITORAGGIO OBIETTIVI, AZIONI E PROCEDURE - AGGIORNAMENTO 30/11/2016

MONITORAGGIO OBIETTIVI, AZIONI E PROCEDURE - AGGIORNAMENTO 20/06/2017

Esito Audit Procedure

 

La struttura del Piano Aziendale - Obiettivi, Azioni e Procedure