facebook twitter
ccc yt
costruire salute
header CCC

Tutta akragantina la conclusione del Salus Festival 2017

Si è conclusa il 15 dicembre scorso, con la tappa akragantina, la terza edizione del Salus Festival.   Inaugurato nella  splendida cornice della Spazio Temenos, ex chiesa settecentesca di San Pietro non più adibita a culto ma a  luogo di cultura, il Salus Festival, che per la prima volta ha fatto tappa nella città dello scrittore e drammaturgo Luigi Pirandello.
“Vogliamo portare a tutta la popolazione, alla comunità, alle famiglie, ai singoli individui il messaggio che l’educazione alla salute e la prevenzione sono fondamentali nella vita ciascuno di noi.  Salute non è solo prendersi cura di qualcuno che sta male ma significa iniziare un percorso che prende il via già nella fase di gestazione. Essere una buona mamma ancora prima che il bambino nasca significa dare salute, benessere, serenità e dignità umana. Tutto questo si rifletteranno nella vita dell’individuo” così il commissario dell’Asp di Agrigento Gervasio Venuti, nel dare il benvenuto ai presenti.
 “Il Festival dell’educazione alla salute – ha affermato il direttore del Cefpas Angelo Lomaglio – nasce da un’idea di Pier Sergio Caltabiano, direttore della formazione del Cefpas,  con la volontà di mettere al centro i cittadini. La nostra sfida è stata quella di lavorare sulle emozioni grazie anche al coinvolgimento testimonial del mondo dello spettacolo, dello sport e del mondo della cultura per avvicinare le persone alla cultura del benessere, dei corretti stili di vita e della prevenzione. Le istituzioni sanitarie devono essere messe in condizioni di sviluppare una rete di assistenza sanitaria di qualità ed efficiente, al tempo stesso noi dobbiamo non solo rivolgerci al cittadino malato ma costruire le condizioni per dare gli strumenti di formazione e informazione al cittadino sano puntando sulla prevenzione”.
 “I social media – ha affermato, invece,  Giuseppe Fattori  - sono gli strumenti per parlare alle nuove generazioni. Il Salus Festival è riuscito a coinvolgere in quattro città le scuole, le aziende sanitarie e gli imprenditori adesso è importante, come collante, riuscire a valorizzare i social media. Facebook può riuscire a fare educazione alla salute più di quanto possano fare le altre organizzazioni”.
Durante la mattinata sono stati anche proiettati e premiati i cortometraggi del concorso Corto tra pari,  promosso dalle associazioni e club service. Ad allietare la giornata gli artisti della Casa del Musical di Marco Savatteri .
Un festival  che ha invaso il centro storico con più attività che hanno attirato l’attenzione e suscitato la curiosità degli agrigentini, dal percorso salute allestito nell’atrio dell’ex Provincia  agli stand allestiti all’esterno dello spazio Temenos con i prodotti locali a km zero e biologici, dai laboratori del gusto con grani antichi e prodotti tipici all’ambulatorio mobile per le vie del centro storico messo a disposizione della cittadinanza per gli esami gratuiti della misurazione del monossido di carbonio, del test Fagerstrom, dell’esame della glicemia, del rischio diabete a dieci anni, del calcolo dell’Ibm e per l’alcool test.
Alla biblioteca civica “Franco La Rocca”  è stata allestita una mostra  a cura della consulta provinciale studentesca e si è parlato  dell’esperienza del Centro per i disturbi del comportamento alimentare “Meabolè” aperto cinque anni fa all’ospedale S. Giovanni Di Dio.
La cittadella sanitaria il luogo scelto dagli organizzatori per incontrare i giovani studenti per affrontare le problematiche delle vaccinazioni e l’importanza degli screening ma anche argomenti inerenti l’affettività e la sfera sessuale. Sempre alla cittadella Sanitaria nel pomeriggio si è svolto il convegno “Antibiotico Resistenza” valido per il riconoscimento dei crediti Ecm a cura del Dipartimento di prevenzione veterinario e dall’Unità di formazione.
Lungo il percorso della cittadella sanitaria sono stati inoltre allestiti gazebo della Croce Rossa Italia, della Misericordia e dell’Ipasvi.  
Venerdì 15 dicembre, il festival si è poi spostato a Sciacca.


L'invio di questa newsletter è un servizio gratuito fornito da Conferenza dei Comitati Consultivi e
Comitato Consultivo "AOU “Policlinico – Vittorio Emanuele” di Catania ". I contenuti riportati nella newsletter e nei siti http://conferenzacomitaticonsultivi.overblog.com/ e http://www.policlinicovittorioemanuele.it/comitaticonsultivi sono di proprietà degli stessi ma sono liberamente diffondibili ed utilizzabili con l'accortezza di citarne la fonte.

Trattamento dati personali: link

e cancellazione dalla newsletter: link

Informazioni legali: link