facebook twitter
ccc yt
costruire salute
header CCC

In Sicilia arriva il SovraCup per ridurre le lunghissime liste d'attesa

Le lunghe liste di attese nella sanità pubblica siciliana sono davvero mortificanti per coloro i quali soffrono ed hanno bisogno di un'adeguata assistenza. Sono da sempre considerate la “palla al piede” di tutti gli assessori alla Salute che in questi anni si sono succeduti al terzo piano di piazza Ottavio Ziino.
Fatto sta che ancora oggi tantissimi siciliani devono fare i conti con i lunghi tempi per un esame diagnostico o per una visita specialistica. La verità è una ed una sola: chi ha possibilità economiche riesce in tempi record a sottoporsi alle visite chi, invece, non ha alcuna possibilità si deve affidare ai “santi in paradiso” e soprattutto alla buona sorte, se si tratta in questi casi, di malattie invalidanti.
L'assessore alla Salute Ruggero Razza punta soprattutto nel far partire il cosiddetto “SovraCup” regionale, per razionalizzare i tempi di attesa relativi a diagnostica e la specialistica.
«Il “SovraCup” regionale insieme ad altri progetti era inserito nella cosiddetta Agenda digitale e c'era stata una interlocuzione e un accordo tra la direzione programmazione dell'assessorato alla Salute e la direzione informatica dell'assessorato all'Economia. Entrambe le direzioni avevano individuato un percorso per dare un impulso all'Agenda digitale (con interventi programmati di quasi 300milioni di euro, ndr). Nel corso dell'ultima giunta di governo si è deciso di sospendere la delibera ed ha investito gli assessori interessati, io per la Salute e ad Armao per l'Economia, di rivedere all'interno di Agenda digitale il programma della Salute digitale. La prossima settimana consegnerò le priorità dell'assessorato alla Salute di Agenda digitale, perché entro il 30 gennaio possa essere riprogrammata dalla giunta di governo. La priorità per me, per il presidente della Regione, è proprio l'affidamento dei servizi per il “SovraCup” regionale, per il quale c'è già un aggiudicatario».

«Ci sono tempi a dir poco scandalosi». Asserisce l'Assessore «Oggi se dobbiamo sottoporci ad una colonscopia dobbiamo attendere un anno esatti. Verremmo prenotati per il gennaio 2019. Con il “SovraCup” questi tempi saranno notevolmente dimezzati se non azzerati. Non posso più ammettere che un cittadino che ha bisogno di sottoporsi ad importanti esami diagnostici debba attendere vergognosamente anche un anno per sottoporsi alla visita. Nel progetto del “SovraCup” coinvolgeremo anche le strutture accreditate affinché i tempi di attesa possano essere dimezzati o addirittura, in alcuni casi, anche eliminati. La nostra priorità rimane quella dello smaltimento delle liste di attesa"».


L'invio di questa newsletter è un servizio gratuito fornito da Conferenza dei Comitati Consultivi e
Comitato Consultivo "AOU “Policlinico – Vittorio Emanuele” di Catania ". I contenuti riportati nella newsletter e nei siti http://conferenzacomitaticonsultivi.overblog.com/ e http://www.policlinicovittorioemanuele.it/comitaticonsultivi sono di proprietà degli stessi ma sono liberamente diffondibili ed utilizzabili con l'accortezza di citarne la fonte.

Trattamento dati personali: link

e cancellazione dalla newsletter: link

Informazioni legali: link