Comitato Consultivo AOU "Policlinico - Vittorio Emanuele" di Catania

Versione stampabileVersione stampabile

Chi siamo

I Comitati Consultivi sono organismi istituzionali delle Aziende Sanitarie della Regione Siciliana, istituiti, in modo innovativo, dalla riforma della sanità regionale ( articolo 9, commi 8 e 9 della Legge Regionale 14 aprile 2009, n. 5 ).

Per la riqualificazione del Servizio Sanitario Regionale, il Legislatore siciliano ha voluto puntare sulla partecipazione determinante della società civile all’attuazione degli obiettivi di qualificazione della sanità.

Le associazioni civiche di volontariato e di tutela dei diritti degli utenti e quelle degli operatori entrano, quindi, a pieno titolo nell’assetto istituzionale delle aziende sanitarie.

 Mission

L’obiettivo del Comitato Consultivo “Policlinico - Vittorio Emanuele” è la tutela dei diritti degli utenti e degli operatori del settore sanitario e socio- sanitario e l’empowerment del cittadino al fine di renderlo partecipe e responsabile degli eventi lo riguardano e attribuirgli un ruolo attivo nella gestione della propria salute.

Cosa facciamo

Attività e funzioni:

I Comitati Consultivi, ai sensi dell’art. 2 del decreto assessoriale n. 01019 del 15 aprile 2010 e del d.a. n. 01874 del 21 settembre 2012.

  • verificano la funzionalità dei servizi aziendali e formulano pareri e proposte su:
    - piano attuativo dell’Azienda Sanitaria;
    - programma annuale di attività del Direttore Generale;
    - attività di educazione sanitaria, educazione alla salute e di prevenzione;
    - piano aziendale di qualità;
    - semplificazione delle attività amministrative legate
    - all’accesso ai servizi;
    - accesso e utilizzo delle strutture, dei servizi e delle prestazioni sanitarie;
  • collaborano con l’URP e con l’Ufficio Qualità, analizzando i dati relativi a segnalazioni, inefficienze e disfunzioni e proponendo strategie e progetti di intervento;
  • individuano percorsi e progetti per migliorare i rapporti fra utenti e operatori sanitari e socio sanitari;
  • redigono annualmente una relazione sull’attività dell’azienda, anche da pubblicare sul sito web della stessa.
  • Il Presidente del CCA partecipa al Collegio di Direzione per le materie di competenze.

Costituzione CCA

Il Comitato Consultivo dell’Azienda Ospedaliera Universitaria “Policlinico – Vittorio Emanuele” di Catania è stato costituito per il primo triennio con delibera del Direttore Generale numero 745 del 12 agosto 2010.

Con deliberazione n.205 dell'11/05/2015 il Comitato Consultivo e' stato rinnovato per il secondo triennio.

Con deliberazione n. 480 del 19/03/2019 il Comitato Consultivo e' stato rinnovato per il terzo triennio.

Il CCA vigente si e’ insediato giorno13 maggio 2019, in quell’occasione si sono riuniti i Rappresentanti delle Associazioni ed Organizzazioni ammesse al CCA, per il triennio 2019-2021, con deliberazione del DG n. 480 del 19/03/2019 e successiva integrazione n. 867 del 24/05/2019.

Presidente: Pieremilio Vasta (Maris Onlus) (Deliberazione 1195 del 4 luglio 2019)

Vicepresidente: Maria Genchi (RELOAD);

Referente Aziendale per il CCA: 

Articolazione Gruppi di Lavoro

Gruppo 1: Organizzazione, informazione e comunicazione - Referente: Maria Genchi (Ass. R.E.L.O.A.D)

-  Supporto alla Presidenza nel coordinamento permanente dei Gruppi di lavoro -Tavoli tematici;

- Organizzazione e cura dei flussi informativi interni al Comitato per supportare la collegialità nell’elaborazione dei pareri, delle proposte e dei progetti;

- Organizzazione e cura dei flussi informativi esterni;

- Attuazione azioni obiettivo Rete Civica della Salute;

- Formazione dei componenti dei CCA e dei Riferimenti Civici della Salute

Gruppo 2: Verifica funzionalità dei servizi aziendali - Referente Salvatore Bruno (Ex Allievi Don Bosco)

- Indagine conoscitiva dettagliata sui servizi aziendali, con specifico riferimento all’adeguatezza dei medesimi e alla loro rispondenza alle finalità del servizio sanitario regionale ed agli obiettivi previsti dai piani sanitari nazionale e regionale, tenendo conto anche degli indicatori di qualità da adottare;

- Liste di attesa: monitoraggio dell’andamento, segnalazioni all’ufficio competente ed interventi   per la specialistica ambulatoriale per gli esterni: attenzione ai tempi di attesa di erogazione della prestazione – attenzione al corretto/efficiente funzionamento del C.U.P. (tempi di risposta telefonica, esattezza della prenotazione, conoscenza/comunicazione tempestiva all’utente degli annullamenti/rinvii  delle prenotazioni, recupero per la seduta successiva di prestazioni non eseguite a seguito di disguido non imputabile all’utente;

- Cartelle cliniche: informatizzazione e rispetto dei tempi di rilascio previsti nella Carta dei servizi;

- Semplificazione delle attività amministrative legate all’accesso ai servizi, al fine di rendere più efficiente il sistema di prenotazione e la trasparenza delle liste di attesa, limitando gli adempimenti richiesti agli utenti nelle modalità di erogazione dei servizi medesimi;

Gruppo 3: Accoglienza utenza , rapporti con l’URP, segnalazioni reclami - Referente Piero Banna (Ass. A.L.I.C.E)

- Analisi dei dati forniti annualmente dall’Ufficio Qualità e dall’URP relativi a segnalazioni di inefficienze e disfunzioni, individuando le aree critiche e proponendo strategie e progetti di intervento (in collaborazione con il Gruppo 4). Monitoraggio delle risposte e delle soluzioni di miglioramento intervenute.

- Progettazione e monitoraggio attuativo del Piano aziendale di miglioramento organizzativo sui fattori di umanizzazione delle strutture ospedaliere, sulla base alle risultanze dell’attività di verifica del Progetto nazionale AGENAS  “Ricerca Corrente 2012”, inclusi dall’Assessorato della Salute negli Obiettivi delle Aziende Sanitarie 2014-2015 e da attuare secondo la linea guida già emanata e che mira alla facilitazione dei rapporti tra utenti e operatori dei servizi sanitari e socio sanitari al fine di garantire il rispetto e la dignità del paziente, assicurando chiarezza e completezza delle informazioni relative ai trattamenti sanitari;

Gruppo 4: Qualità  servizi e prestazioni - Referente Salvatore Barbagallo (Ass. Respirare)

- Elaborazione di proposte e progetti, sentiti l’URP e l’Ufficio Qualità, finalizzati a garantire l’adeguata presenza e dislocazione di uffici e strutture informative, sia all’ingresso che all’interno dell’azienda, dotato di personale adeguatamente formato, nonché finalizzati ad assicurare la presenza e la chiarezza della segnaletica informativa;

-  Formulazione di pareri e proposte riguardanti l’elaborazione del piano di educazione sanitaria e sulle attività di prevenzione e educazione alla salute, con riferimento anche alle criticità del territorio rilevate a livello locale oltre che dall’azienda anche dai servizi territoriali socio-sanitari e dai servizi sociali degli enti locali e tenendo, altresì, in considerazione le problematiche e le tematiche segnalate al Comitato stesso.

- Formulazione di pareri e proposte riguardanti il Piano triennale Anticorruzione e Trasparenza.

- Verifica periodica dell’appropriatezza degli indicatori di qualità adottati, suggerendo eventualmente modifiche degli stessi, tenendo conto delle segnalazioni e dei suggerimenti pervenuti, nonché dei reclami, delle osservazioni e delle denunce presentati all’Ufficio Relazioni con il Pubblico (in collaborazione con il Gruppo 3).

- Partecipazione all’elaborazione e formulazione parere formale sul Piano Attuativo Aziendale;

 

 Verbali CCA

 (Sezione in aggiornamento)

2020 2019
  •  
2018 2017

Altro

Gruppi di Lavoro

Altro

2016

2015

Gruppi di Lavoro

Cabina di Dialogo (CADI)

Altro

Gruppi di Lavoro

Altro

 

Da Gennaio 2012 il Bollettino On-Line del Comitato Consultivo diventa

La Conferenza dei Comitati Consultivi

  2020 2019
 
2018 2017 2016
2015 2014 2013
2012 2011  
 

 

Conferenza dei Comitati Consultivi delle Aziende Sanitarie della Regione SicilianaConferenza dei Comitati Consultivi

Ad agosto 2011 l’Assessore per la Salute, Massimo Russo, ha dato comunicazione dell’avvenuta presa d’atto della costituzione della Conferenza Permanente dei Presidenti dei Comitati Consultivi delle Aziende Sanitarie Siciliane per “…contribuire a raccordare, uniformare, promuovere e condividere temi, metodologie, strumenti e buona prassi nellattuazione intra e interaziendale delle politiche sanitarie.

Nasce così una realtà unica e solida che riunisce i Comitati delle 17 Aziende Sanitarie Siciliane, in cui fanno parte oltre 380 Associazioni di volontariato.

Con la stessa nota, l’Assessore ha richiesto “…la massima collaborazione nel fare emergere i percorsi e le criticità da migliorare che saranno rilevati dai cittadini e operatori e condividere con questo Assessorato ogni soluzione utile asburocratizzareil sistema mettendo al centro la presa in carico della persona.

Compito, quindi, della Conferenza è promuovere la massima omogeneità sul territorio regionale e rendere efficace il funzionamento dei Comitati Consultivi, per raggiungere risultati di miglioramento attraverso l’empowerment di cittadini.

Il 12 luglio 2011, Pieremilio Vasta è stato eletto Presidente della Conferenza, per acclamazione unanime.

La Presidenza della Conferenza dei Comitati Consultivi collabora con l’ AGENAS - Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali – nel progetto nazionale “Sperimentazione e trasferimento di modelli di empowerment organizzativo per la valutazione ed il miglioramento della qualità dei servizi sanitari.

Contatti CCA

- Tel/Fax 095 3782756
- Tel. 095 3781367
- emailcomitatoconsultivo@policlinico.unict.it
- ubicazione: l’edificio 12 piano 0.