Conferenza dei Comitati Consultivi- Bollettino di Settembre 2013
versione Web | Archivio Bollettini vai | Aggiungi Comitato Consultivo alla tua rubrica
header CCC


Bollettino n. 9 del 30 Settembre 2013

Presidenza Nazionale

La Presidenza Nazionale dell’Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale ha diramato, lo scorso 17 settembre, un Comunicato stampa in materia di diritto alla tutela giudiziaria in caso di discriminazione. In particolare è stata pubblicizzata l’iniziativa che l’Anffas ha indirizzato alla Presidenza del Consiglio, ai Ministeri di Pari Opportunita’, Lavoro e P.A. e ai Presidenti di Camera e Senato per segnalare e risolvere la situazione:

"Il riconoscimento della legittimazione ad agire ex lege n. 67/2006 per le Associazioni che ne fanno richiesta è ancora in fase di stallo e questo nonostante le numerose richieste di intervento da noi fatte alle istituzioni competenti e rimaste evidentemente senza risposta: così Roberto Speziale, presidente nazionale Anffas Onlus - Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale, descrive la situazione attuale che vede la Commissione di Valutazione, che di regola dovrebbe esaminare le istanze di riconoscimento, non riunirsi più da anni, nonostante per legge sia stata fissata una cadenza semestrale.

  La Legge 67/2006, “Misure per la tutela giudiziaria delle persone con disabilità vittime di discriminazioni”, nel rispondere ai principi dell’Unione Europea (che, secondo l’articolo 1, promuove la piena attuazione del principio di parità di trattamento e delle pari opportunità nei confronti delle persone con disabilità di cui all’articolo 3 della legge 5 febbraio 1992, n. 104, al fine di garantire alle stesse il pieno godimento dei loro diritti civili, politici, economici e sociali) prevede infatti un aggiornamento semestrale dell’elenco delle associazioni e una conferma biennale della legittimazione ad agire per conto delle persone vittime di discriminazione. Disposizioni, però, non rispettate.

    “Al momento sono state esaminate solo le istanze prodotte fino al 30 aprile 2009 e l’ultimo elenco aggiornato delle associazioni legittimate ad agire risale al Decreto del 05.03.2010”, continua Speziale, “e questo non solo è indice di un palese mal funzionamento della Pubblica Amministrazione ma rappresenta anche un ostacolo per tutte quelle associazioni che ogni anno si trovano obbligate a presentare nuovamente le proprie istanze e soprattutto una grave violazione dei diritti delle persone con disabilità che vedono negato il loro diritto ad essere tutelate”. Infatti, non essendo mai stati pubblicati gli esiti delle istanze presentate nelle varie scadenze successive al 30 aprile 2009, in prossimità dell’annuale scadenza del 30 ottobre molte associazioni, compresa Anffas Onlus e le sue Associazioni locali, stanno presentando per l’ennesima volta la richiesta di riconoscimento, andando così a creare un aggravio di documentazione per il Ministero e la Commissione e una nuova lunga attesa per tutte quelle persone che hanno bisogno di supporto legale e giuridico.

   “È necessario”, conclude Speziale, “risolvere questa problematica e colmare questo vuoto attraverso l’immediata convocazione della Commissione di Valutazione, formalmente ricostituita con Decreto del 31.10.2008 a firma dell’allora Ministro Carfagna, per consentire la piena attuazione del principio di parità di trattamento e delle pari opportunità nei confronti delle persone con disabilità”.

Presidenza Regionale

L’Anffas onlus Sicilia, ha inviato, lo scorso 7 settembre, la lettera che di seguito si riporta al Presidente della Regione Sicilia, all’Assessore ai Enti Locali della Regione Sicilia e a tutti i Commissari delle 9 Provincie, interpretando le preoccupazioni che molte sezioni locali hanno in ordine alla problematica dei Servizi di Trasporto e dell’assistente all’autonomia e alla comunicazione per gli studenti svantaggiati:

 "Illustrissimo Presidente, Pregiatissimo Assessore, Egregi Commissar, in questi giorni presso le nostre associazioni locali, le cui sedi risiedono nei diversi territori provinciali siciliani, sono pervenute da parte delle famiglie di persone con disabilità richieste di informazione/supporto riferite al servizio trasporto da / verso gli Istituti Superiori di II grado e, nella stessa misura, richieste di informazioni relative all’ espletamento del servizio di Assistenza all’Autonomia e Comunicazione.
Atteso che nei prossimi giorni avrà inizio il nuovo Anno Scolastico 2013/2014 e che l’Ente Locale competente ad erogare il servizio trasporto scolastico da/verso un Istituto Superiore di II grado per gli studenti con disabilità è la Provincia, considerata l’attuale mancanza di certezze circa la regolare erogazione dei servizi, da parte dell’ Ente suddetto, in qualità di presidente di Anffas Onlus Sicilia (Associazione di Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale
, che nel territorio regionale siciliano rappresenta 14 associazioni locali), chiediamo un urgente incontro con le SS.VV per trovare delle soluzioni partecipate a questo imminente problema.
Frequentemente il Servizio Trasporto persone con disabilità da/verso gli istituti scolastici è considerato marginale rispetto al diritto allo studio e all’ inclusione scolastica, ed in quanto tale, derogabile alle esigenze burocratiche o di bilancio degli Enti, non rilevando che dalla mancata erogazione del servizio trasporto scolastico si consuma proprio una contrazione del diritto allo studio e all’ inclusione scolastica.
È nostro auspicio che alle famiglie non vengano interposti futili ostacoli burocratici ad impedimento del regolare avvio sia del servizio di trasporto scolastico, sia del servizio As.A.Com, e non si costringano i genitori ad impiegare proprie risorse finanziarie e subire forti disagi al fine di impedire la contrazione del diritto allo studio e all’ inclusione scolastica dei propri figli.
Nell’attesa è gradita l’occasione per porgere distinti saluti."

 

Catania

A conclusione del progetto “Incontriamoci",  che ha visto impegnati il Comune di S. Gregorio e la sede Anffas di Catania a favore delle Persone con Disabilità residenti nel Distretto D19, lo scorso 28 settembre è stata promossa dal Rotary Club Catania Duomo 150 e dall’Equipaggio IYFR della Flotta Siciliana  International Yachting Fellowship of Rotarians, coordinati dal 1° ufficiale Leonardo Fazio di Nasari, la passeggiata sottocosta “Incontriamoci sul mare”.

L’iniziativa, promossa sia per offrire l'opportunità di un'esperienza personale unica che per sensibilizzare l'opinione pubblica sulle potenzialità dell'ambiente della marineria come strumento di inclusione sociale in contesti di disagio, è partita dal Molo di Acitrezza ed ha permesso di far apprezzare ai partecipanti l’incantevole Riviera dei Ciclopi.

In serata, poi, il RC e l’Equipaggio IYFR Catania Duomo 150 hanno coronato l’evento organizzando il Gran Galà d’Autunno pro Carity, a sostegno delle attività del CDI e dell’Anffas.

Messina

Ragazzi dell’Anffas, dei Centri Beata Eustochia, Camelot e Sicilia Emergenze hanno partecipato, lo scorso 20 agosto, ad una bella minicrociera nello Stretto di Messina.

L’evento, effettuato con il “Città di Messina“ della società Picciotto Rimorchiatori s.r.l., rientrava nel progetto “Un mare da vivere… senza barriere”, promosso dall’associazione “L’Aquilone” che punta, attraverso l’utilizzo della navigazione, a fornire ai ragazzi svantaggiati stimoli per la riabilitazione e la formazione.

L´attività di puro volontariato, iniziata a fine luglio è proseguita, con diversi appuntamenti, anche nel corso del mese di agosto.

Modica

Anffas di Modica ha avuto, lo scorso 30 agosto, un incontro con il Commissario della Provincia di Ragusa, nel corso del quale si è discusso delle problematiche relative ai servizi scolastici per i soggetti con disabilità.

L’incontro, certamente cordiale, non ha però fornito quelle risposte che l’associazione si attendeva. È emerso, infatti, che la carenza di adeguati fondi andrà a pregiudicare tutti i vari gradi dell’istruzione e che non sembrano più sicuri, per l’anno scolastico 2013/2014, tutti gli opportuni supporti per l’inserimento, sia per quanto riguarda i tempi sia per la presenza delle varie figure professionali necessarie ai soggetti con disabilità.

Anffas ha chiesto, in particolare, di conoscere il numero dei collaboratori scolastici abilitati per il sostegno igienico personale per gli studenti con disabilità ed ha proposto l’istituzione di un tavolo tecnico ove affrontare tali tematiche, con la partecipazione degli Assessori ai servizi sociali dei Comuni della Provincia, dei Deputati Regionali e Nazionali e di tutte le associazioni e cooperative che si occupano di soggetti con disabilità. Inoltre, Anffas ha richiesto un ulteriore confronto che, in mancanza di quelle risposte di cui gli studenti disabili hanno bisogno, preluderà ad ulteriori iniziative in altre sedi.

L’operatività della sezione di Modica è ripresa il 9 settembre con le attività di  laboratorio. Nello stesso pomeriggio i ragazzi, le famiglie, i volontari e tanti residenti di Treppiedi Sud e della Circonvallazione Ortisiana  hanno voluto condividere un momento di preghiera per la Pace nel mondo. Inoltre, il 16 settembre, è stata organizzata nella sede sociale una Conferenza Stampa, nel corso della quale il Presidente regionale Giuseppe Giardina ha delineato i contorni della grave situazione con cui sono costretti a confrontarsi, ogni giorno, centinaia di famiglie con ragazzi disabili.

Palazzolo Acreide

Una delegazione di esperti dell’ Ambito Sociale Finlandese è stata ospite, nelle settimane scorse, di varie realtà siciliane per scambi di esperienze in ordine ai modelli concreti di assistenza sociale e di integrazione socio-sanitaria praticati nei confronti dei soggetti e delle famiglie di persone con disabilità intellettivo e/o relazionali.
Particolarmente interessante l’incontro avvenuto il 3 settembre presso la struttura Anffas di Palazzolo Acreide, che ha visto, tra l’altro, la proiezione di un video sulla realtà finlandese ed un interessante dibattito sulle normative internazioni del settore, sulla legge italiana n. 328 e sul confronto dei due modelli.

Nell’ambito delle attività di aggregazione e di sensibilizzazione sul territorio la stessa Anffas di Palazzolo Acreide aveva organizzato, con grande successo, il 14 agosto, in  piazza del Popolo, una serata all’insegna della solidarietà, contornata da musica e spettacolo, mettendo in scena “Il baule dell’attore”.
Nel corso dell’evento è stata presentata la “Fondazione Giovanni Paolo II per il Dopo di noi”, costituita nel 2010 e nata dal bisogno fondamentale delle famiglie di persone con disabilità di affidare i loro cari a personale specializzato, sotto la tutela e la guida delle famiglie.

Patti

Grande presenza di pubblico ha registrato la 3ª Edizione della Manifestazione “Giornata della Ceramica Città di Patti 2013”, che si è svolta il 1° agosto scorso, con una serie di eventi.

                Da segnalare anche la mostra mercato, che si è svolta nella  serata dello stesso giorno in Piazza Garibaldi, a Patti Marina, con la partecipazione di alcuni dei più rinomati ceramisti della Sicilia provenienti da Patti, Caltagirone, Santo Stefano di Camastra e dalla Tunisia e l’apprezzata presenza dei ragazzi della locale Anffas, che, con l’esperienza maturata in 16 anni d’attività, hanno raggiunto livelli di assoluto valore.

Qualche giorno prima i ragazzi, le famiglie, gli operatori, i volontari e gli amici dell'associazione si erano dati appuntamento al lido del Villaggio della Speranza presso Villa Ridente per la giornata conclusiva delle attività estive, nel corso della quale, tra l’altro, è avvenuta la consegna dei manufatti realizzati nell'ambito del progetto “Oltre l'Arte”.

Ragusa

L’Anffas di Ragusa ha organizzato, lunedì 12 Agosto, presso il Balcone del Porto Turistico di Marina di Ragusa, l’evento “Notte Anffas”.

Nel corso della simpatica manifestazione, che prevedeva la rappresentazione dello spettacolo musicale “Il Baule dell’Attore” e l’esibizione del gruppo musicale “Gli Sciagurati”, sono stati ripercorsi e condivisi i vari momenti dell’ azione dell’associazione e donati, ai partecipanti, simpatici portafortuna realizzati dai ragazzi del Centro Diurno.

Siracusa

A seguito di richiesta inviata dalla presidenza Regionale Anffas alla Dirigenza del Distretto Socio-sanitario D48 di Siracusa ed all’Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Siracusa, si è tenuto, lo scorso 28 agosto, un incontro cui ha partecipato anche il presidente della locale Anffas onlus Siracusa, Fernando Peretti.

 Presente l’Assessore Schiavo, il presidente regionale Giardina ha rappresentato alcuni punti cruciali per il futuro prossimo dei servizi sociali nel territorio del distretto, quali le azioni ed i servizi di cui alla programmazione del Piano Azione e Coesione elaborato dal Ministero dell’ Interno;  l’emanazione delle Linee Guda Regionali per l’attuazione della Legge 328/00 e la programmazione dei Piani di Zona 2013/2015, senza le quali non si può procedere alla suddetta programmazione con il rischio concreto della paralisi totale dei servizi che devono far fronte alle fragilità della popolazione, come peraltro già accaduto in alcuni comuni dell’ambito distrettuale.

Giardina, insieme al Presidente Anffas Siracusa, Peretti, ha inoltre stigmatizzato la spinosa questione dei pagamenti relativi alla terza annualità 2012/2013 ai gestori dei servizi, somme bloccate alla Regione Sicilia.


seguici su

L'invio di questa newsletter è un servizio gratuito fornito da Conferenza dei Comitati Consultivi e
Comitato Consultivo "AOU “Policlinico – Vittorio Emanuele” di Catania ". I contenuti riportati nella newsletter e nei siti http://conferenzacomitaticonsultivi.overblog.com/ e http://www.policlinicovittorioemanuele.it/comitaticonsultivi sono di proprietà degli stessi ma sono liberamente diffondibili ed utilizzabili con l'accortezza di citarne la fonte.

Trattamento dati personali: link

e cancellazione dalla newsletter: link

Informazioni legali: link