Conferenza dei Comitati Consultivi- Bollettino di Dicembre 2013
versione Web | Archivio Bollettini vai | Aggiungi Comitato Consultivo alla tua rubrica
header CCC


Bollettino n. 12 del 31 Dicembre 2013

Presidenza Nazionale

                 L’Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale, lo scorso 3 dicembre, in occasione della “Giornata internazionale delle persone con disabilità”, ha diffuso il seguente comunicato stampa:
    “Rompiamo le barriere, apriamo le porte: per una società inclusiva e uno sviluppo per tutti”, questo il tema della Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità 2013, evento istituito dall’ONU nel 1981 in occasione della proclamazione dell’Anno Internazionale delle Persone Disabili con l’obiettivo di promuovere la piena inclusione delle persone con disabilità nella comunità globale. Anche quest’anno si parla di barriere da rompere e porte da aprire, nonostante siano passati ormai quasi dieci anni dalla nascita della Convenzione Onu sui Diritti delle Persone con Disabilità, e nuovamente l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha evidenziato come sia impossibile raggiungere gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio senza avere la piena inclusione sociale delle persone con disabilità.  
La Giornata vuole cercare di accrescere nell’opinione pubblica la consapevolezza in merito alla disabilità cercando di porre la questione dell’accessibilità come problema di sviluppo globale e trasversale così da riuscire a rimuovere tutti i tipi di barriere per realizzare la piena e paritaria partecipazione delle persone con disabilità nella società.
    Anffas Onlus desidera celebrare la Giornata lanciando un forte e chiaro appello: la ricerca di nuove alleanze per fare in modo che le persone con disabilità e le loro famiglie escano dall’invisibilità.
    “Ancora una volta ci troviamo a celebrare il 3 dicembre” spiega Roberto Speziale, presidente nazionale Anffas Onlus “e ancora una volta dobbiamo constatare che siamo molto lontani dal raggiungere la piena inclusione sociale delle persone con disabilità dato che la loro vita e quella delle loro famiglie è sempre costellata di discriminazioni e costantemente relegata all’invisibilità”.
    “Le condizioni di vita, le storie, i numeri, i volti delle persone con disabilità, specie intellettiva e/o relazionale, e delle loro famiglie, pur rappresentando parte integrante, ricca e piena di risorse della società, sono sempre condannate a restare nell’ombra, lontane dagli occhi e dalle coscienze della politica e delle istituzioni, del mondo della comunicazione e dell’informazione, della comunità tutta”.
    “Siamo relegati, con la complicità dei mezzi di comunicazione, ad essere invisibili” prosegue Speziale “e ciò si concretizza poi nell’assenza di presa in carico da parte delle Istituzioni e nella totale mancanza di politiche serie che ci restituiscano dignità e diritti, adeguata qualità di vita, parità di opportunità ed inclusione sociale, e nella negazione del nostro diritto alla partecipazione, il tutto nella piena indifferenza generale. Eppure ci siamo! E siamo in tanti e abbiamo voci, vite, storie, cose da dire e da raccontare, cose da chiedere, ma anche e soprattutto da dare”.
    “Per questo motivo” conclude il Presidente “lanciamo un appello per cercare nuovi alleati che vogliano partecipare alla nostra sfida per uscire dall’invisibilità: nelle istituzioni, nel mondo dell’informazione, nella collettività in generale. Basta chiederlo e saremo ben lieti di collaborare. Noi siamo pronti - ormai da anni - a raccontarci e a raccontare, ma la domanda vera è: chi ci vorrà ascoltare?”.

Forum Terzo Settore Sicilia

L’Anffas e le altre associazioni del Forum del Terzo Settore della Sicilia hanno scritto, per tramite del portavoce Giuseppe Di Natale, al Presidente della Regione Siciliana, on.le Rosario Crocetta, ed all’Assessore Regionale alle politiche sociali, dott.ssa Esterin Bonafede, lo scorso 2 dicembre, alla vigilia della Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità per perorare la nomina del Garante della persona con disabilità.
    Dopo aver ricordato che la Sicilia, con la Legge Regionale 10 agosto 2012 n.47, ha istituito il Garante delle persone con disabilità e che a seguito della revoca del Garante nominato dal Governo precedente, a tutt'oggi, non si è ancora provveduto a nominarne uno nuovo, è stata rappresentata l’opportunità che tale designazione avvenga al più presto, nel pieno rispetto di quanto previsto dalla legislazione vigente e come segnale di attenzione verso le persone con disabilità, che meritano il rispetto dei propri diritti e della propria dignità.

Catania

Presso il Centro Diurno di San Gregorio di Catania è stato avviato, a fine novembre,  il Progetto “...Camminando insieme...”, a cura dell'AnffAS di Catania. Grazie a diversi percorsi, rivolti ai soggetti diversamente abili ed agli anziani, che si sviluppano, mediante attività di laboratori educativi di manualità, con la artiterapia e la psicoriabilitazione, il progetto mira:
-   ad accrescere i livelli di qualità della vita psicosociale che comprende, nelle specifico, un percorso verso l'autonomia dell'anziano e del disabile;
-   all’acquisizione e valorizzazione delle competenze manuali;
-  a potenziare le risorse individuali per migliorare le abilità espressive;
-  a facilitare le interazioni e l'interrelazione;
-   a riconoscere la dignità dell'Altro come soggetto attivo e non come soggetto di cura o con atteggiamento di commiserazione.

Messina

L’A.N.F.F.A.S. è stata una delle onlus che ha partecipato alla “Giornata Internazionale dei diritti delle persone con disabilità”, promossa dalla Caritas della Diocesi di Messina - Lipari - Santa Lucia del Mela, lo scorso 3 dicembre, presso il Palazzo della Cultura “Antonello”.
    L’evento è servito alle associazioni presenti per incontrare i cittadini, fornire informazioni, dialogare, confrontarsi e rappresentare le istanze di integrazione sociale e di superamento di ogni forma di esclusione e ghettizzazione delle persone con problemi di disabilità. È seguito un interessante spettacolo che ha visto alternarsi, sul proscenio del PalaCultura, diverse compagini e artisti speciali che hanno dimostrato, se ce ne fosse stato ancora bisogno, come la piena integrazione sia possibile, e non soltanto sul palcoscenico.  

Modica

L’Aula consiliare del Comune di Modica ha ospitato lo scorso 3 dicembre, in occasione della “Giornata internazionale delle persone con disabilità 2013”, un Consiglio comunale “aperto”.  Presenti l’Anffas, l’Unione italiana ciechi, “Piccoli Fratelli”, “Noi siamo” ed altre associazioni che operano nel territorio, la seduta ha affrontato il tema: “Rompi le barriere ed apri le porte; per realizzare una società inclusiva per tutti!”.
    È stata, questa, l’occasione per avviare un confronto ampio e aperto sulle tematiche dei servizi sociali in città che, per essere proficuo, necessita di vedere potenziate le occasioni di lavoro sinergico tra  la politica, le associazioni ed i diversamente abili, e che, attraverso lo strumento di una consulta permanente sulla disabilità, determini le condizioni non solo per l’inclusione sociale del diversamente abile ma anche per la sua vita indipendente. Al riguardo è stato assunto l’impegno di elaborare uno specifico progetto.
    Sono state affrontate anche le questioni connesse all’abbattimento delle barriere architettoniche, con alcune puntualizzazioni da parte del presidente dell’Anffas di Modica, Provvidenza, e del dr. Ranieri del comitato tecnico della stessa associazione, i quali hanno ricordato come possa essere decisivo il mancato rilascio dell’autorizzazione alla costruzione in mancanza della previsione di idonee soluzioni in materia.

Patti

È iniziato lo scorso 9 dicembre il Corso di Formazione per Operatore Agricolo-Ambientale all'interno del Progetto "A Piccoli Passi": curato dall'ISIS Borghese Faranda, si svolgerà presso l'Anffas Onlus di Patti e si concluderà alla fine del 2014.
    Il Corso avrà una durata di 900 ore ed è rivolto a n. 25 persone con disabilità intellettiva, con l'obiettivo di sviluppare competenze di base, trasversali e tecnico-professionali,coerenti con le attitudini individuali e professionali dei partecipanti. È inoltre previsto il rilascio di un attestato di qualifica professionale a coloro che supereranno l'esame finale.


seguici su

L'invio di questa newsletter è un servizio gratuito fornito da Conferenza dei Comitati Consultivi e
Comitato Consultivo "AOU “Policlinico – Vittorio Emanuele” di Catania ". I contenuti riportati nella newsletter e nei siti http://conferenzacomitaticonsultivi.overblog.com/ e http://www.policlinicovittorioemanuele.it/comitaticonsultivi sono di proprietà degli stessi ma sono liberamente diffondibili ed utilizzabili con l'accortezza di citarne la fonte.

Trattamento dati personali: link

e cancellazione dalla newsletter: link

Informazioni legali: link