Conferenza dei Comitati Consultivi- Bollettino di Dicembre 2013
versione Web | Archivio Bollettini vai | Aggiungi Comitato Consultivo alla tua rubrica
header CCC


Bollettino n. 12 del 31 Dicembre 2013

Giovani AVIS Sicilia

Si è concluso positivamente il 4° Forum Regionale Avis Giovani (23/24 Novembre - Capo D’Orlando), che si è ancora una volta confermato importante evento di formazione e socializzazione per i giovani volontari siciliani. Prima vera sfida della nuova Consulta Giovani dell'Avis Regionale Sicilia che, grazie all’esperienza della coordinatrice Antonella Fazio e degli altri ragazzi riconfermati e all’entusiasmo dei nuovi eletti, ha saputo pianificare e coordinare perfettamente l’evento.
    A portare il saluto di Avis Nazionale è stato il Vice Presidente Domenico Alfonzo, mentre i lavori sono stati aperti dal Presidente di Avis Regionale Sicilia, Salvatore Mandarà. Quest’anno l’argomento scelto dal neoeletto esecutivo è stato quello della comunicazione nelle scuole primarie e secondarie; a sviluppare le tematiche sono stati il Prof. Francesco Pira e la Prof.ssa Silvia Apollonio. Le attività svolte nel gruppo della Prof.ssa Apollonio, utilizzando diversi strumenti formativi messi a punto da Avis Nazionale, hanno fornito conoscenze e competenze sugli strumenti e le metodologie da utilizzare durante la promozione nelle scuole, insieme alla consapevolezza delle basilari dinamiche di classe, fondamentali per stimolare la discussione e la riflessione sui valori del dono e della solidarietà.
    "In un momento estremamente difficile per comunicare Valori positivi nella società - dice il Prof. Pira - la Consulta Avis Giovani Sicilia esprime fortissima credibilità ma con alcune criticità che possono derivare da un impegno forte nel fare e un po’ meno nel fare sapere. Oggi anche le grandi Associazioni di Volontariato hanno iniziato ad usare i social network per farsi conoscere però senza una strategia a monte, in maniera molto istintiva. Da qui la necessità di lavorare ad un progetto che faccia diventare i giovani di Avis Sicilia i veri protagonisti del cambiamento e quindi della comunicazione".  
    Orientandosi verso questi obiettivi, durante i lavori, l'altro gruppo ha gettato le basi per un ambizioso progetto comunicativo, da portare avanti nel corso del mandato, che vede protagonista l'utilizzo dei nuovi media per avvicinarsi ai giovani non ancora donatori e fidelizzare sempre più gli attuali: non solo quindi curare e sfruttare le potenzialità dei social network, ma realizzare anche un'applicazione per Android e iOS che integri le informazioni associative ad una sezione dinamica, in continua evoluzione grazie al contributo di tutti coloro che vorranno mettersi in gioco nei diversi contest che saranno realizzati. È questa l’ennesima dimostrazione che i giovani sono una delle forze motrici dell’Avis: grazie alla loro naturale capacità di sfruttare i nuovi mezzi di comunicazione riescono a trasmettere i valori fondanti dell’associazione a chi ancora non la conosce.

Caltanissetta

È stato avviato, nelle settimane scorso, il programma di sensibilizzazione alla donazione del sangue nelle scuole da parte dell’Avis Comunale di Caltanissetta. Una delegazione della sezione si è recata presso l’ Istituto Professionale Industria e Artigianato “Galileo Galilei” del capoluogo dove,  dopo la proiezione di un efficace elaborato sul tema, gli studenti hanno posto domande e rappresentato perplessità alle quali sono state date risposte molto puntuali ed esaurienti, tanto da far registrare, alla fine dell’incontro, la sottoscrizione per sottoporsi agli esami della pre-donazione di oltre 25% dei partecipanti. Un numero elevatissimo, considerata la giovane età degli studenti ed alla luce del fatto che la normativa vigente permette di donare solo al compimento del diciottesimo anno d’età.

Castell’Umberto

Si è svolto lo scorso 30 novembre, al Cineforum di Castell’Umberto, l’incontro “Il sangue è vita… Donalo!”, promosso dalla locale sezione comunale dell’Avis.
    Nel corso dell’evento sono state sviluppate, in particolare, le tematiche relative al rapporto tra mondo giovanile e sport; le relazioni hanno, intatti, trattato aspetti della “medicina sportiva”, dello “sviluppo culturale verso l’attività sportiva e donazionale in età evolutiva” e della “Attualità della donazione di sangue”. Hanno partecipato vertici istituzionali e dell’associazione; tra questi Sebastiano Giglia presidente del gruppo sportivo Avis che ha presentato la squadra di pallavolo femminile, e  Massimo Vincenzo Modica, vicecampione mondiale, che ha presentato quella di atletica.

Enna

“Per quest’anno dona il Rosso” è l’accattivante titolo scelto dalla sezione comunale di Enna dell’Associazione Volontari Italiani Sangue per il tradizionale appuntamento di fine d’anno, programmato per il 20 dicembre in un noto albergo-ristorante di Pergusa. Un incontro che è aperto a simpatizzanti ed amici ma che resta, soprattutto, un momento di festa per i tutti donatori che, per l’occasione, celebreranno l’edizione 2013 della “festa del donatore”.
    Un evento che permette di riflettere sulle esperienze maturate in un anno di impegno, di rendere il giusto merito a quanti hanno raggiunto particolari significativi traguardi nel numero di donazioni effettuate e di tracciare le linee delle iniziative da dispiegare nel prossimo anno. Nell’occasione ci sarà spazio per le prime anticipazioni sul Calendario Donatori Avisini 2014 realizzato con le foto dei soci. Tutto ciò in un clima di cordiale e amichevole condivisione, …con gadget per tutti.

Modica

Nell’ambito delle iniziative di promozione e sensibilizzazione alla donazione del sangue a partire dai giovanissimi, è stato organizzato a Modica, presso l’Hotel Torre del Sud, lo scorso 30 novembre, la manifestazione “Fantasticamente Avis - percorsi ludico-didattici per le scuole”.
    Si è trattato di un seminario di formazione indirizzato ai referenti Avis scuola ed ai giovani delle Avis territoriali che, attraverso la presentazione di Software didattici multimediali specifici per gli istituti scolastici, con le esaurienti relazioni di esperti e con l’esperienza di un efficace corso di formazione con simulazione pratica, ha permesso ai partecipanti di acquisire quel bagaglio culturale che permetterà un approccio ancor più produttivo con le scolaresche del territorio.

Nicosia

Continua l’impegno della sezione comunale Avis di Nicosia nella informazione e sensibilizzazione degli studenti alla solidarietà, in generale, e alla donazione di sangue, in particolare. Dopo gli incontri con gli studenti degli istituti superiori, è partito, nelle settimane scorse, il programma per le scuole elementari e medie che prevede iniziative e modalità adatte a ragazzi  più piccoli. In particolare, sono previste proiezioni di diapositive e di cartoni animati per permettere, con un linguaggio immediato ed efficace, di cominciare a conoscere tutti i benefici della raccolta di sangue ed i suoi utilizzi sanitari.
    Venerdì 6 dicembre è stata la volta degli studenti della terza, quarta e quinta elementare del I Circolo “Carmine”, sito in largo Peculio.

Palazzolo Acreide

Dai prodotti tipici della pasticceria iblea (i classici panettoni, e non solo) all’itinerario dei presepi allestiti in diverse chiese della cittadina; dal presepe vivente all’Albero di Natale più alto di Sicilia, innalzato in Piazza del Popolo davanti  la scenografica facciata barocca della Basilica di S. Sebastiano: queste sono alcune delle attrazioni che stanno caratterizzando la manifestazione del “Natale 2013 a Palazzolo Acreide".
    L’evento, partito lo scorso 8 dicembre, si protrarrà fin oltre l’Epifania con diverse iniziative proposte sia dalla locale Pro Loco che dalle associazioni del territorio. In programma anche un aggregante momento di amicizia e di allegria, organizzato nel pomeriggio di domenica 5 gennaio 2014, presso i locali del ristorante “la Trota” dalla sezione comunale dell’Associazione Volontari Sangue, con l’attrattivo “Tombolone AVIS”.

Ragusa

L’Ufficio diocesano per la Pastorale della salute, in collaborazione con l’Avis e l’Asp di Ragusa, ha organizzato il Convegno “Salute e immigrazione”, che si è tenuto lo scorso giovedì 5 dicembre presso il salone conferenze dell’Avis. Relatore d´eccezione Mons. Franco Montenegro, arcivescovo di Agrigento, presidente della commissione episcopale per le migrazioni della Cei e vescovo delegato per la Pastorale della salute e la Caritas della regione Sicilia; presente, tra gli altri, anche il dott. Pietro Bonomo, che ha trattato i vari aspetti legati al tema «La multietnicità e la trasfusione del sangue».

S. Angelo di Brolo

“Cultura della solidarietà: rapporti tra Istituzioni e Associazionismo” è stato il tema dell’incontro che, nell’ambito del progetto ASSOinACTION,  si è svolto lo scorso venerdì 13 dicembre con la partecipazione di rappresentanti istituzionali e di associazioni straniere partners del progetto, curato dall’associazione Sikanie di Sinagra.
    Il progetto, che ha visto impegnati dal 9 al 14 dicembre tanti professionisti che lavorano con  giovani disoccupati e rappresentati di istituzioni locali provenienti da 9 Paesi europei e Paesi partner limitrofi dell'Europa orientale e del Caucaso, richiama l’attenzione dei giovani  e delle comunità locali sui temi della lotta all'esclusione sociale  attraverso lo sviluppo dell'associazionismo giovanile e sulla loro collaborazione con le istituzioni locali.
    La tavola rotonda del 13 dicembre a S.Angelo di Brolo è servita a fare conoscere le esperienze di volontariato sul territorio, con interessanti e fecondi momenti di confronto. In questo contesto l’Avis e le più attive associazioni dell’area hanno partecipato ai partners europei i “buoni esempi” di collaborazione  che anche in Sicilia, pur tra tante difficoltà, si sono sviluppati nel tempo, permettendo di realizzare iniziative e progetti di grande rilevanza, soprattutto a livello sociale e culturale.

S. Teresa di Riva
Alla presenza dei vertici locali dell’Avis è stata inaugurata, lo scorso 7 dicembre, la nuova sede comunale Avis di Santa Teresa di Riva nei locali dell'ex asilo comunale di via Santi Spadaro, ceduti in comodato d'uso dall'amministrazione comunale. La disponibilità di questa struttura, assegnata, in condivisione, anche all’Associazione Italiana Sclerosi Multipla (che, peraltro, da anni collabora con l’Avis per iniziative comuni) rappresenta un riconoscimento  all’impegno ed alla dedizione di queste associazioni che, da tempo, assicurano una meritoria azione sociale, e crea le condizioni per il raggiungimento di risultati ancora più efficaci.

Valguarnera Caropepe
Su richiesta del Sindaco e dei responsabili della locale sezione comunale dell’Avis, l’Azienda Sanitaria Provinciale di Enna ha ritenuto di dover organizzare un convegno, nel corso del quale sono stati forniti dati tranquillizzanti, estrapolati dal rapporto sull’incidenza tumorale nel territorio valguarnerese. Non troverebbero, quindi, fondamento le preoccupazioni rappresentate nel recente passato, stante che le risultanze, ancorché provvisorie (quelle definitive saranno disponibili nel marzo 2014), indicano valori al disotto della media provinciale e regionale. Inoltre, dal costante monitoraggio di falde acquifere, onde elettromagnetiche, impianti industriali e miniere dismesse, non sono emersi elementi tali da giustificare alcun tipo di allarme.
    L’evento ha permesso di ribadire l’importanza della prevenzione e, in particolare, l’opportunità di seguire stili di vita tali da incidere sull’insorgenza di forme tumorali: obesità e fumo registrano, infatti, valori particolarmente significativi. Al riguardo sia l’Asp che l’amministrazione comunale hanno annunciato iniziative atte a diffondere ancor meglio, tra la popolazione, un’adeguata informazione su questi aspetti.


seguici su

L'invio di questa newsletter è un servizio gratuito fornito da Conferenza dei Comitati Consultivi e
Comitato Consultivo "AOU “Policlinico – Vittorio Emanuele” di Catania ". I contenuti riportati nella newsletter e nei siti http://conferenzacomitaticonsultivi.overblog.com/ e http://www.policlinicovittorioemanuele.it/comitaticonsultivi sono di proprietà degli stessi ma sono liberamente diffondibili ed utilizzabili con l'accortezza di citarne la fonte.

Trattamento dati personali: link

e cancellazione dalla newsletter: link

Informazioni legali: link