Conferenza dei Comitati Consultivi- Bollettino di Febbraio 2014
versione Web | Archivio Bollettini vai | Aggiungi Comitato Consultivo alla tua rubrica
header CCC


Bollettino n. 2 del 28 Febbraio 2014

Catania

Una delegazione dell’Avulss di Catania è intervenuta alla manifestazione di presentazione della Fondazione Ste avvenuta lo scorso 8 febbraio nei locali del Museo Diocesano. Di seguito il prezioso contributo della presidente Maria Ronsisvalle:
Ringrazio la Fondazione Ste La per avermi invitato e soprattutto il prof. Zanghì che ha lottato e lotta per alleviare le sofferenze dei bambini malati, e i traumi che questi subiscono a causa della loro malattia e anche dell’ambiente sanitario e paramedico. Ringrazio anche il prof. Falsaperla responsabile del reparto di pediatria e saluto i relatori presenti che hanno focalizzato le malattie rare dei bambini e l’assistenza sanitaria di cui hanno bisogno per lenire il loro dolore.
Faccio una breve presentazione dell’associazione che rappresento e della sua attività nel reparto di pediatria.
La Federazione Nazionale Avulss è un’associazione di associazioni di volontariato socio-sanitario e di singoli volontari, libera, autonoma e apartitica che si ispira a principi cristiani per cui il nostro motto è “Lavorare insieme per servire meglio”.
La nostra associazione è presente sul territorio da 31 anni; ha sede legale a Catania in via Damiano Chiesa, 2 in un locale cedutoci dal Comune in comodato d’uso. In stretta collaborazione con l’OARI, predispone e promuove progetti per la formazione sia di base, sia permanente degli operatori volontari, promuove ed organizza convegni nazionali e interregionali, zonali e per giovani.
E’ presente nelle maggiori aziende sanitarie catanesi: al Cannizzaro, al Garibaldi (Centro e Nesima), al Vittorio Emanuele-Policlinico per un totale di 17 reparti. In ambito sociale è presente nella Casa circondariale, al Centro Aiuto per la Vita, alla Tenda S. Camillo ed alla Casa di riposo “Villa Immacolata” a Lineri. Opera nel reparto di chirurgia pediatrica nel Policlinico e in quello di pediatria dell’O.V.E. dove i bambini ricoverati hanno un’età che va dai pochi giorni di vita fino ai 14 anni circa e presentano varie patologie.
Vi sono piccoli pazienti solo di passaggio e altri con patologie più particolari e più gravi che periodicamente effettuano dei controlli, in questa ultima situazione si crea l’occasione per un rapporto più duraturo. I bambini aspettano i volontari e sono contenti di stare con loro. I volontari li intrattengono con varie animazioni sia la mattina che il pomeriggio e cercano di instaurare una relazione interpersonale con le loro mamme, spesso nei loro sfoghi raccontano il loro disagio perché a volte non accettano la patologia del figlio. In questo reparto la nostra associazione ha creato la ludoteca che in seguito è stata arricchita e rinnovata nella struttura. I bambini, che possono spostarsi, vengono pertanto portati nella sala giochi, che si trova al secondo piano, un ambiente molto colorato e ricco di giocattoli, dove possono trascorrere un po’ di tempo dimenticando camici bianchi, flebo e terapie.
La malattia è un trauma, un evento fortemente stressante che va ad interrompere l’equilibrio della quotidianità sia del minore che della famiglia. I volontari, quindi, cercano di dare un supporto morale e di portare un pensiero positivo, di gioia, di amore, cercando di donare sorrisi, ma soprattutto di strapparne uno ai piccoli pazienti.
Pertanto si dovrebbe instaurare una sinergia non solo tra le associazioni che operano per la salute del bambino, ma anche tra le associazioni e i responsabili ospedalieri, attraverso incontri, tavole rotonde o lavorando in rete. Questa sinergia deve portare non solo a far emergere i vari problemi riscontrati, ma anche a trovare soluzioni concrete… a volte bastano piccole cose per alleviare le sofferenza dei bambini e soprattutto bisogna favorire il rapporto con i familiari per sostenerli nelle loro difficoltà.
Vi ringrazio dell’attenzione e auspico che questo incontro possa dare dei contributi efficaci in tal senso.”

Messina

"Noi, il gruppo, il mondo che ci circonda, la responsabilità civile.  Il contesto in cui viviamo influenza le nostre vite e accoglie la nostra individualità?" era il tema dell’incontro programmato lo scorso 4 febbraio per gli alunni delle scuole Basile, Jaci, La Farina, Maurolico, Don Bosco e Spirito Santo di Messina nell’ambito dell’Azione IV "Giovani per educator" del progetto "Io. Volo. Io Volontario".  Il progetto,  sostenuto dalla Fondazione Con il Sud, con il CePAS come associazione capofila  e come partner Avulss, Telefono Amico, Dipartimento economico “Pareto” (Università di Messina) e Oratorio Salesiano di Messina, ha l’obiettivo  valorizzare e potenziare la rete costituita tra le predette associazioni al fine di qualificare, motivare e dotare di nuovi strumenti e tecniche di servizio attivo, i volontari già aderenti e di stimolare nei giovani il senso civico e la partecipazione attiva.

Milazzo

Si sono tenute, a fine gennaio, le elezioni per il nuovo direttivo dell’associazione per il triennio 2014/2017 che è risultato così determinato: Lilliana Zanca, presidente; Giovanna Lo Surdo, vice presidente;  Antonietta Cambria, responsabile culturale;  Franca Margiotta, segretaria; Rocco Spanò, tesoriere.
L'Avulss di Milazzo opera da 12 anni e, in atto, offre il suo servizio ai degenti ricoverati presso i reparti del Presidio ospedaliero “Giuseppe Fogliani” di Milazzo. Inoltre l’associazione, in rete con altre associazioni presenti sul territorio, assicura la prestazione dello Sportello Multifunzionale del Volontariato che si trova sempre nel medesimo ospedale.
Per assicurare in modo ancora più puntuale e qualificata la sua mission,  l’associazione organizza, periodicamente, corsi di formazione di base per nuovi volontari; il prossimo partirà a marzo 2014 e si svolgerà presso la sede sociale sita in Via San Marco n.154.

Palermo

Sabato 8 febbraio dalle ore 9 alle 18 l'AVULSS - Associazione di Volontariato nelle Unità Locali dei Servizi socio-sanitari di Palermo insieme all'ACOS - Associazione degli operatori sanitari e con la collaborazione dell'Ufficio diocesano di Pastorale della Salute, ha organizzato una presenza al Forum Commerciale di Brancaccio in occasione della Giornata Mondiale del Malato che ha avuto luogo l'11 febbraio, per sensibilizzare la cittadinanza ai problemi e alle sofferenze delle persone che affrontano un percorso di malattia con le conseguenti difficoltà fisiche, psicologiche, burocratiche ed economiche.
I volontari dell'Associazione intendono anche promuovere la partecipazione al volontariato che supporta l'azione delle strutture per il rispetto della dignità delle persone e che costituisce un sostegno insostituibile per aiutare a ricostruirne  l'integrità materiale e morale.
L'AVULSS è stata anche presente insieme alle altre associazioni del settore alla S. Messa dedicata agli ammalati che ha avuto luogo in Cattedrale  giorno 11 febbraio.

Taormina

Con la definizione degli ultimi adempimenti, nei primi di questo mese hanno iniziato il loro servizio i 23 nuovi volontari che hanno frequentato, con profitto, il III Corso Base organizzato dall’Avulss di Taormina, che, avviato il 4 ottobre scorso, si era concluso con i colloqui finali effettuati poco prima di Natale. Nuova linfa, quindi, per assicurare ancor meglio lo svolgimento delle tante attività periodiche che l’associazione offre al territorio, sia in campo socio-sanitario che in quello propriamente a contatto con la malattia (nelle corsie del locale Presidio Ospedaliero “San Vincenzo”, nella biblioteca ospedaliera e presso la casa di riposo “Carlo Zuccaro”.
Nuova linfa anche per tutte quelle attività “straordinarie” come quella in occasione della recente XXII Giornata del Malato. Nonostante le inclementi condizioni meteorologiche, l’assistenza e l’accompagnamento degli ammalati e degli anziani non autosufficienti nella Grotta di Lourdes in Taormina per seguire la liturgia e ricevere l’unzione degli infermi, è stata compiuta con successo e attenzione.

seguici su

L'invio di questa newsletter è un servizio gratuito fornito da Conferenza dei Comitati Consultivi e
Comitato Consultivo "AOU “Policlinico – Vittorio Emanuele” di Catania ". I contenuti riportati nella newsletter e nei siti http://conferenzacomitaticonsultivi.overblog.com/ e http://www.policlinicovittorioemanuele.it/comitaticonsultivi sono di proprietà degli stessi ma sono liberamente diffondibili ed utilizzabili con l'accortezza di citarne la fonte.

Trattamento dati personali: link

e cancellazione dalla newsletter: link

Informazioni legali: link