Conferenza dei Comitati Consultivi- Bollettino di Febbraio 2014
versione Web | Archivio Bollettini vai | Aggiungi Comitato Consultivo alla tua rubrica
header CCC


Bollettino n. 2 del 28 Febbraio 2014

Giovani Fratres della Sicilia

Il forte e continuativo impegno che, negli ultimi tempi, ha fatto incontrare tanti giovani per l’allestimento di iniziative di solidarietà in generale e, soprattutto, per la donazione, ha cementato tante nuove amicizie che si sono rafforzate anche successivamente alle raccolte di sangue con momenti comunitari condivisi, incontri da città diverse ed avvenimenti che hanno reso sempre più coeso il gruppo dei  “Giovani Fratres della Sicilia”.    
Giovani che, peraltro, non perdono occasione per affermare e ribadire questo forte legame: come alcuni, che, nelle settimane scorse,  durante un viaggio a Parigi, hanno tenuto a  fare la classica foto-ricordo sotto la Torre Eiffel esibendo la bandiera della Fratres, e non perdendo l’occasione per far conoscere la Consociazione ai parigini che si avvicinavano, curiosi, e per ricordare ai tanti divertiti turisti italiani di non dimenticare, al rientro in patria, di andare a donare.

Consiglio Provinciale di Catania

Il 3 febbraio scorso, durante i festeggiamenti in onore di Sant’Agata, una folta delegazione del Consiglio Provinciale Fratres e di  gruppi di donatori di sangue della città e dell’hinterland, hanno rinnovato la devozione alla Santa Patrona, partecipando, con i labari sociali, alla processione penitenziale dell’offerta della cera.
Nel frattempo, si vanno definendo meglio le statistiche dell’attività di raccolta nel 2013 che sembrano confermare i dati dell’anno precedente (poco più di 6.300 unità di sangue) e che saranno ufficializzate  nel corso dell’Assemblea dei Gruppi Fratres della provincia di Catania, convocata per sabato 15 marzo alle ore 17.00 nei locali di Villa Cosentino a Valverde.
Nella circostanza saranno discussi anche gli altri punti dell’ordine del giorno: relazione del Presidente; intervento del Direttore Sanitario; adozione  bilancio consuntivo 2013 e preventivo 2014; ripartizione quote rimborsi; fondo autoemoteche. Sarà avviata, inoltre, la fase propedeutica all’organizzazione del viaggio a Roma del prossimo 14 giugno (“Giornata Mondiale del donatore di sangue”), per l’udienza che Papa Francesco ha concesso alle Fraternità di Misericordia ed ai Gruppi Fratres.

Letojanni

    "È domenica 26 gennaio 2014, sono le 8:00h del mattino e i volontari del gruppo donatori sangue Fratres di Letojanni aprono le porte dell'unità di raccolta fissa del sangue al primo dei 24 donatori che in questa soleggiata giornata di fine gennaio cederanno parte del loro sangue in favore degli ammalati del comprensorio, in cura presso il nosocomio taorminese, il cui centro trasfusionale, diretto dal primario, dott. Mario Alessi, accoglierà le sacche donate.
    Dopo 3 lunghissimi mesi di faticosi lavori di adeguamento dello stabile, concesso in comodato d'uso gratuito dal Comune di Letojanni, che non mi stanco di ringraziare, parte per il gruppo Fratres la prima giornata di raccolta del sangue di questo nuovo anno.
    Il calendario 2014 vede raddoppiarsi le giornate di donazione da 10 a ben 20 annue. E’ una necessità dettata dalle nuove condizioni di un decreto che ha costretto le associazioni di donatori di sangue ad adeguarsi alle nuove linee guida europee per l'accreditamento delle unità di raccolta e dalle nuove procedure che devono garantire un percorso fluido e sicuro della sacca di sangue dal donatore al ricevente; ovvero, devono garantire la sua rintracciabilità durante ogni singola fase di questo percorso.
I donatori arrivano, accolti dal largo sorriso e dal solito buon umore dei volontari della Fratres, vanno all'accettazione ed attendono il loro turno tra una chiacchierata e l'altra. A volte l'attesa si fa lunga, ma il donatore è notoriamente una persona paziente e generosa... perchè sa che il suo semplice gesto, per lui poca cosa, per il ricevente invece farà la DIFFERENZA, significherà VITA!  Infine arriva il suo turno. Fa il colloquio col medico selezionatore nella più completa privacy della sala medico e poi passa in sala prelievi per la sua DONAZIONE di sangue. Amorevolmente accudito da medici, infermieri e volontari, il donatore è poi invitato a recarsi all'area ristoro dell'UDR per la sua meritata colazione. La giornata si conclude positivamente con 24 sacche di sangue donate e ben 7 pre-donazioni che testimoniano la continua vicinanza e sensibilità delle persone ad una problematica che, sappiamo, purtroppo tocca tutti. Le pre-donazioni sono 'promesse' di donazione... superato il pre-esame di idoneità, questi candidati volontari diventeranno donatori di sangue. Ritengo che dobbiamo essere grati di essere dalla parte di chi può essere d'aiuto al prossimo, dalla parte di chi può donare, piuttosto che dalla parte di chi è costretto all'attesa nella speranza di poter ricevere questo liquido prezioso e vivere dignitosamente. Credo che il donatore di sangue sia un grande privilegiato !
    Colgo l'occasione per ringraziare chi si è gratuitamente profuso per molti giorni per creare questo bellissimo centro di raccolta del sangue; desidero ringraziare tutti i giovani volontari della Fratres, ma anche i meno giovani; voglio ringraziare anche tutto il personale medico e paramedico nelle persone di Giovanna Abbate, Rosa Cavallaro, Fabrizio Foti e Maria Caminiti, senza i quali tutto ciò non sarebbe possibile.
    …e la storia continua: il 16 febbraio il secondo appuntamento; e, a seguire per il mese di marzo, domenica 9 e domenica 23,  sempre nell’ Unità di Raccolta di via Monte Bianco, presso il Centro Diurno di Letojanni. ” (Carmela Micalizzi)

Melilli

È stata inaugurata, lo scorso 1° febbraio, la sede dell’Unità di Raccolta sangue del Gruppo Fratres di Melilli.
    All’inaugurazione hanno partecipato il sindaco Pippo Cannata ed il responsabile del Centro Trasfusionale di Augusta dott. Salvatore Di Fazio, che sono stati invitati a tagliare il nastro tricolore, nonché numerosi rappresentanti nazionali, regionali e provinciali del sodalizio.
    Il presidente Nino Pane, anche a nome del Consiglio Direttivo, ha ringraziato tutti i presenti per la partecipazione, il Comune di Melilli per aver concesso l’area e un piccolo contributo per la realizzazione dell’opera, la Esso Italiana per aver contribuito all’arredamento della stessa ed infine i Consigli Direttivi precedenti per l’opera fin qui svolta e per aver dato inizio a quanto ora realizzato. Ma il ringraziamento più caloroso è andato a tutti i donatori, senza i quali non sarebbe stato possibile realizzare tutto questo. Gli ospiti hanno poi visitato la sede, complimentandosi per la struttura, e sono stati intrattenuti con un aperitivo e un brindisi augurale.

Mussomeli

Responsabili e volontari del gruppo donatori sangue di Mussomeli e della locale Fraternità di Misericordia hanno accolto, nelle settimane scorse, presso la sede di Piazzale Mongibello, gli studenti dell’istituto “Leonardo da Vinci”, nell’ambito del progetto “Solidarietà e volontariato: impegno e presenza nel territorio”.
    Nel corso dell'incontro è stato spiegato come la  donazione del sangue rappresenti il primario segno di fraterna condivisone solidaristica perché aumenta la disponibilità di quel prezioso liquido, necessario nella cura di tante malattie e nella pratica chirurgica. Tuttavia, la generosa ma spontaneistica disponibilità a donare può non bastare (e, nel passato, si è mostrata addirittura controproducente), ed è quindi preferibile seguire il percorso associativo, costruito nell’assoluto rispetto delle vigenti normative, a presidio e tutela della salute pubblica.

San Giovanni la Punta

    Come ormai tradizione consolidata, i donatori del gruppo Fratres di San Giovanni la Punta hanno partecipato, lo scorso 3 febbraio, alla processione dell’offerta della cera durante i festeggiamenti in onore di Sant’Agata, patrona della città e dell’arcidiocesi di Catania; mentre la domenica successiva, 9 febbraio,  hanno preso parte alla celebrazione liturgica in Cattedrale, in occasione della “Giornata Mondiale del Malato”.
    Negli stessi giorni, inoltre, a completamento del ciclo di conferenze di sensibilizzazione nei tre istituti superiori del Polivalente di San Giovanni la Punta, è stato organizzato  il ricevimento nella sede di via Lipari, dove è allocata una confortevole Unità di Raccolta, degli studenti che erano risultati idonei agli esami della pre-donazione.
    L’iniziativa presso il “De Nicola”, il “Ferraris” ed il “Majorana”, è stata l’ennesima attività svolta dal gruppo per avvicinare nuovi giovani alla donazione e che insieme a tante altre, varate nel corso dell’anno, ha permesso di conseguire eccellenti risultati: anche nel 2013, infatti, San Giovanni la Punta è stato il gruppo Fratres della provincia di Catania che ha ottenuto la migliore performance, con più di 1.200 unità di sangue raccolte.

seguici su

L'invio di questa newsletter è un servizio gratuito fornito da Conferenza dei Comitati Consultivi e
Comitato Consultivo "AOU “Policlinico – Vittorio Emanuele” di Catania ". I contenuti riportati nella newsletter e nei siti http://conferenzacomitaticonsultivi.overblog.com/ e http://www.policlinicovittorioemanuele.it/comitaticonsultivi sono di proprietà degli stessi ma sono liberamente diffondibili ed utilizzabili con l'accortezza di citarne la fonte.

Trattamento dati personali: link

e cancellazione dalla newsletter: link

Informazioni legali: link