Conferenza dei Comitati Consultivi- Bollettino di Maggio 2014
versione Web | Archivio Bollettini vai | Aggiungi Comitato Consultivo alla tua rubrica
header CCC


Bollettino n. 5 del 31 Maggio 2014

Caltanissetta

Dopo i riconoscimenti dell’anno passato, questa seconda edizione della manifestazione “Gessi tra i passi - alla riscoperta dell’antica arte dei madonnari” ha conseguito un successo ancora più importante.
Il 9 maggio scorso, l’area di piazza Crispi - corso Vittorio Emanuele di San Cataldo è stata palcoscenico di una magnifica festa che ha saputo coniugare il momento ludico con l’attività didattica; l’iniziativa, infatti, è stata promossa ed organizzata dal locale Istituto d’Istruzione Secondaria Superiore “A. Manzoni - F. Juvara“ che, con il talento e la maestria degli studenti della sezione artistica, ha consacrato un evento che si avvia a diventare un appuntamento importante per i “madonnari” e per quanti si vogliono avvicinare a questa forma d’arte. Già quest’anno l’evento ha richiamato, infatti, alunni di  scuole di ogni ordine e grado del territorio ed anche un nutrito gruppo di studenti dell’Accademia di Belle Arti di Catania.
Alla riuscita della manifestazione hanno contribuito l’associazione culturale “Giuseppe Amico Medico”, il Centro Turistico Giovanile e l’Anffas di Caltanissetta. I ragazzi del Centro, poi, non sono stati solo spettatori dell’evento culturale ma anche artefici, avendo allestito, davanti la Chiesa del Rosario, un loro spazio artistico con una bella esposizione fotografica.

Favara

Significativi riconoscimenti sono stati attribuiti ai ragazzi del Centro Anffas nel corso della manifestazione organizzata dalla delegazione comunale dell’AIDO - Associazione Italiana Donazioni di Organi di Favara, lo scorso sabato 3 maggio, nella splendida cornice del Castello Chiaramonte, a conclusione del I Concorso di disegno a tema “Il Valore della Vita”, indetto per gli studenti delle scuole del territorio dalla sezione Aido, allo scopo di promuovere, in generale, il valore della solidarietà e, in particolare, l’importanza della donazione di organi, tessuti e cellule.
Attestati non di mera partecipazione ma di chiaro  e manifesto merito sono stati quelli consegnati ai ragazzi dell’Anffas, per la grande sensibilità e l’ottima fattura dei disegni presentati  che hanno saputo ben interpretare il difficile tema del concorso.

Modica

È partito, a cura dell’Anffas di Modica, un importante progetto finalizzato a recuperare quei ritardi culturali che, spesso, larghi strati della comunità continuano ad avere nei confronti dei diversamente abili.
Al riguardo è stato allestito un puntuale programma di informazione e sensibilizzazione nelle scuole del territorio, a partire dalle elementari, perché, sicuramente, i più piccoli sono i soggetti che hanno maturato meno pregiudizi e, pertanto, i più propensi ad una evoluzione culturale. Così, collaboratrici della sezione modicana hanno intrattenuto, lo scorso martedì 6 maggio, gli studenti delle classi IV e V della scuola elementare di Piano Gesù parlando, in modo appropriato, di disabilità, di soggetti diversamente abili e del ruolo dell’Anffas,  registrando promettenti riscontri. Il 13 ed il 16 maggio sono stati, poi, incontrati gli studenti della scuola media “Ciaceri”.
Particolarmente significativa è stata anche la gita che l’Anffas ha organizzato lo scorso giovedì 8 maggio. I ragazzi, per la terza volta, sono ritornati a visitare la Pagoda della Pace e ad incontrare il monaco buddista Morishita. Insieme a lui ed ai volontari che li accompagnavano hanno pregato per la Pace nel mondo. Nella circostanza, anche per ringraziarlo della sua ospitalità, hanno offerto piccoli doni.
La Pagoda di Comiso, simbolo per la pace, sorge su una collina davanti alla piana di Comiso, nei pressi dell’ex base missilistica, ed è stata consacrata il 7 luglio 1997, dopo tanti anni di lavoro da parte del monaco.
Un’altra passeggiata è stata organizzata il 15 maggio per visitare museo e chiese di Modica bassa.

Palazzolo Acreide

Di fronte alle criticità del Piano di Zona 2013/2015 ed alle ricadute nell’erogazione dei servizi socio-assistenziali e socio-sanitari, in conseguenza della forte riduzione delle risorse finanziare nel Bilancio di Distretto D48, l’Anffas di Palazzolo Acreide e Zona Montana ha organizzato, il 22 maggio scorso, un incontro pubblico per richiedere un preciso e fermo coinvolgimento degli amministratori locali.
    Ciò in quanto, come è stato denunciato, i tagli previsti e le difficoltà che, specie nell’attuale momento, stanno penalizzando tante famiglie, rappresentano un grave passo indietro nelle prestazioni erogate, dalle conseguenze pericolose ed insopportabili e, pertanto, da scongiurare.
    Per questo motivo è stata sollecitata ai Sindaci del territorio l’assunzione di un forte e pubblico impegno, politico e morale, in merito alle gravi criticità che interessano il campo dei servizi alle persone con disabilità ed alle loro famiglie.

Palermo

Volontari e ragazzi dell’Anffas di Palermo e responsabili dell’associazione hanno partecipato, il 9 e 10 maggio, alle manifestazioni organizzate dal Centro di Riabilitazione per Disabili “Villa Nave”,  in occasione del sessantesimo anniversario dalla fondazione della prestigiosa struttura a Palermo.
Per l’occasione, hanno allestito uno stand per la divulgazione di materiale informativo sulle attività e sulle iniziative dell’Anffas palermitana ed hanno preso parte alle tavole rotonde dove si è dibattuto di tematiche estremamente attuali (cure e riabilitazione domiciliare; confronto di approcci riabilitativi e protocolli terapeutici). 

Patti

Il Comune di Terranova, la Consulta Giovanile di Terranova, l’Anffas di Patti e la Fondazione Villaggio della Speranza - Dopo di Noi hanno organizzato, nel pomeriggio di domenica 18 maggio presso il Salone della Chiesa San Pietro e Paolo in Terranova, il secondo convegno sul tema “L’impegno di Anffas onlus Patti sul nostro territorio”.
    L’evento è servito per fare il punto aggiornato su due importanti realizzazioni che vedono attualmente impegnata l’associazione: la realizzazione del Villaggio della Speranza (ormai in fase molto avanzata di costruzione) e le finalità del progetto “A piccoli passi: dall’autonomia personale all’inclusione socio-lavorativa”.
    I ragazzi sono stati impegnati, in particolare, nella realizzazione di un festone che, il 18 maggio, ha colorato le piazze di Messina e, il 1° giugno, quelle di Barcellona Pozzo di Gotto, in occasione della “Giornata nazionale del Naso Rosso”, organizzata dall’associazione V.I.P. - Viviamo in Positivo.

Ragusa

Alla gioiosa festa che si è svolta domenica 25 maggio, a Ragusa Ibla, per la "Settima Edizione della Passeggiata della Salute", organizzata dall'Associazione Italiana per l'Assistenza ai Diabetici di Ragusa, hanno partecipato anche loro: ed erano proprio in tanti i ragazzi del Centro Anffas ed i volontari che li affiancano, assieme ai ragazzi della Comunità “Nuovi Orizzonti” che, in un clima di amichevole condivisione, hanno contribuito a diffondere il messaggio dell’ormai tradizionale iniziativa che, anche quest’anno, ha voluto invitare la gente a valutare meglio l’importanza della prevenzione.

Scoglitti

L’Anffas Scoglitti ha ringraziato l'Istituto Comprensivo "Leonardo Sciascia" di Scoglitti, iI Circolo Didattico di Vittoria con le rispettive Dirigenti scolastiche, Prof.ssa Giuseppina Spataro e Prof.ssa Lucia Palummeri, le Insegnanti, gli Alunni e i Genitori che, in occasione della festa della Mamma, hanno voluto manifestare uno "SCAMBIO D'AMORE" attraverso un dono, realizzato dalle "speciali abilità" dei ragazzi che frequentano il laboratorio artistico dell’associazione.  Unendo al dono “speciale” per la propria MAMMA, insegnante d'amore per eccellenza, un meraviglioso e concreto gesto di solidarietà.
L’Anffas ha ringraziato non solo per l’importante contributo ricevuto,  che aiuta a sostenere il faticoso cammino dell’associazione, ma anche e soprattutto perché il pensiero, atteso e visibile,  aiuta  i ragazzi a sentirsi  parte integrante della società.

Scordia

Sempre pregevoli e di ottima fattura le realizzazioni prodotte dai ragazzi che frequentano il laboratorio artistico del centro della sezione scordiense dell’Anffas - Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale. Ragazzi che, questa volta, in occasione della recente Festa della Mamma, si sono addirittura superati.
    Lavoretti probabilmente semplici ma che, proprio nell’armonica ma “forte” semplicità che li caratterizza, sono riusciti ad esprimere tutto il genuino affetto e la profonda riconoscenza che i ragazzi nutrono per le loro mamme. Per il loro coraggio e la loro dedizione.
Sentimenti di profonda gratitudine che la ricorrenza dell’11 maggio ha offerto l’occasione di esprimere tangibilmente ma che pervadono ed alimentano sempre il quotidiano dei ragazzi.


seguici su

L'invio di questa newsletter è un servizio gratuito fornito da Conferenza dei Comitati Consultivi e
Comitato Consultivo "AOU “Policlinico – Vittorio Emanuele” di Catania ". I contenuti riportati nella newsletter e nei siti http://conferenzacomitaticonsultivi.overblog.com/ e http://www.policlinicovittorioemanuele.it/comitaticonsultivi sono di proprietà degli stessi ma sono liberamente diffondibili ed utilizzabili con l'accortezza di citarne la fonte.

Trattamento dati personali: link

e cancellazione dalla newsletter: link

Informazioni legali: link