Conferenza dei Comitati Consultivi- Bollettino di Luglio/Agosto 2014
versione Web | Archivio Bollettini vai | Aggiungi Comitato Consultivo alla tua rubrica
header CCC


Bollettino n. 7/8 del 31 Luglio 2014

Assemblea Generale


Si è svolta a Somma Lombardo (Mi),  dal  13 al  15 giugno 2014, l' Assemblea Generale della Federazione Avulss. Durante l’incontro del Consiglio sono state presentate le relazioni del Presidente, Spinaci Paolo, della Responsabile Culturale, Menchetti Giulia, dell'Amministratore, Morando Sergio, e del Revisore dei Conti, Todeschini Antonio. È stato approvato il bilancio del 2013 ed individuate proposte e modalità per l'elezione del nuovo Consiglio Centrale.
    Nel corso della riunione, si è evidenziato che nell’anno 2013 si sono tenuti i convegni zonali sul tema “Dall’assistenza alla promozione: Promotori e Donatori di speranza”, con l'obiettivo di favorire l’incontro e lo scambio tra volontari per promuovere e rivalutare i valori fondanti dell’AVULLS. È stato, inoltre, affrontato il tema della formazione di base e permanente, che necessita dell'intervento di esperti competenti che abbiano valori ed entusiasmo da trasmettere.  La Convention dei Delegati Zonali e Regionali e dei Responsabili Culturali Zonali e Regionali ha permesso di definire con chiarezza il ruolo  e lo status degli stessi.
    L’Assemblea Generale ha rinnovato le Cariche al Consiglio Centrale; tra i candidati eletti, la Sicilia ha avuto una significativa presenza, come riconoscimento  per le attività svolte in tutta l’isola dalle Associazioni Avulss.  Al Consiglio Centrale sono state elette quattro candidate: Alescio Michela Anna di Palermo , Aprile Conigliaro Ariella di Siracusa, che assumerà la carica di Vice Presidente Nazionale, Maglia Ronsisvalle Maria di Catania e  Sanfilippo Adalgisa di Agira.

Acireale

Lo scorso 25 giugno, nella sede di via Genuardi 42 (Casa accoglienza San Camillo), si sono incontrati i volontari dell’Avulss di Acireale per il saluto di chiusura dell’anno sociale 2013-2014. Era presente il Padre Spirituale dell’associazione, Monsignor Guglielmo Giombanco, Vicario Generale della Diocesi di Acireale, che ha dato il suo contributo pastorale sul tema della"Bioetica", trattato quest'anno in numerosi incontri di formazione dell’associazione. Con la preghiera e la benedizione è stato, quindi, chiuso l’anno sociale; è poi  seguita la celebrazione della Santa Messa. In serata i volontari si sono ritrovati, assieme ai familiari, per un amichevole momento conviviale.

Catania

Venerdì 20 giugno, presso il salone di Chiesa Mondo, si è tenuto un incontro di formazione con Padre Arnaldo Pangrazzi, sacerdote dell'Ordine dei Camilliani e cappellano dell'ospedale Santo Spirito di Roma nonché professore di pastorale e di formazione clinica presso il Camillianum.
        Dopo i saluti e i ringraziamenti da parte della presidente, Maria Luca, ai numerosi volontari intervenuti, tra i quali quelli delle Avulss Acireale e di Paternò, Eugenia Spoto Puleo ha presentato e introdotto il relatore. Padre Pangrazzi ha incentrato la sua relazione “Fare bene il bene. Cuori al servizio delle fragilità umane” su alcune frasi pronunciate da saggi.
Partendo dalla premessa che “bisogna lavorare con i problemi delle persone, le crisi fanno parte della vita e la fede ci aiuta a viverla”, ha iniziato il suo lungo discorso, citando una frase di Mahatma Gandhi “L' uomo è uno scolaro e il dolore è il suo maestro”. Infatti, secondo il relatore, “è il dolore che ci plasma , sono i ricordi del suo patire, e non il successo, ciò che è importante non sono le circostanze della vita che ci rendono felici o infelici, ma è il nostro atteggiamento quando siamo chiamati a scegliere se sorridere o chiuderci nel nostro dolore”.
Il volontario sceglie di donare il suo tempo per alleviare le pene degli altri ma per fare questo deve aiutare prima se stesso, con percorsi di formazione che gli permettano di comprendere, rinnovare e approfondire la sua motivazione, che "è la benzina della vita".  I valori del volontariato sono mantenuti dalla formazione nelle sue varie forme: specifica, permanente e spirituale;  sono sostenuti dall'umiltà che ci fa accostare a coloro che soffrono come discepoli e facilitati dalla competenza emotiva dobbiamo considerare l'altro nella sua interezza. Con le sue speranze, timori, paure e smarrimenti, il malato diventa così il nostro formatore.
         Infine, il relatore, dopo aver accennato alle emergenze del nostro tempo, quali l'educazione, la solitudine e la mancanza di spiritualità, ha concluso il suo intervento con la considerazione che “la vita è un viaggio misterioso che deve essere portato a termine, la malattia sta dentro questo viaggio, la fede ci aiuta ad affrontare il dolore ma non ci protegge da esso, il volontario, quindi, deve sintetizzare il suo servizio su quattro verbi: cosa posso essere per il malato, come posso comunicare praticando la mia capacità di ascolto, cosa posso apprendere e per ultimo deve chiedersi , cosa posso fare per lui. Perché Il volontario è lo scolaro e il malato è il suo maestro”.        Domenica 6 luglio, nonostante la giornata afosa,  l’Avulss ha partecipato, con una nutrita pattuglia di entusiasti volontari, all’evento “I Colori del volontariato”, organizzato dall’ Assessorato al Welfare di Catania per mostrare alla città quanto il mondo del volontariato sia presente e con la  sua costante attività  incida nella nostra realtà. 
Il Comune di Catania ha creato, da alcuni mesi, una “Rete” formata da  associazioni di volontariato, con l’obiettivo di aiutare, in maniera più coordinata, le persone più deboli o che si trovano in momentanea situazione di disagio. Alla rete, al momento, si sono inscritte circa 70 organizzazioni di volontariato, ma alla passeggiata sul lungomare, chiuso per un giorno al traffico, hanno aderito poche associazioni, e quelle presenti solo con uno o due volontari.
In piazza Nettuno, scelta come punto di incontro e di partenza,  sono stati distribuiti cappelli, magliette e l’elenco di tutte le associazioni partecipanti all'iniziativa. Il corteo ha mosso i primi passi verso le 10,00 e ha concluso la passeggiata dimostrativa davanti alla parrocchia S. Maria di Ognina. In un momento conviviale, organizzato nello spiazzo antistante alla parrocchia, Padre Fallico ha avuto parole di elogio per tutti i volontari catanesi, evidenziando come “ogni giorno essi si spendano a beneficio del prossimo più debole e bisognoso”. Anche l’assessore Fiorentino Trojano, nel suo intervento, si è complimentato con i presenti e ha sottolineato come oggi, più che mai, sia fondamentale la presenza delle associazioni di volontariato nel territorio.
Venerdì 11 luglio: un riconoscimento durante la serata del premio “Un Panettello d'oro per... Librino.   La Caritas Carmelitana, in memoria del “Beato Benedetto Dusmet,” vescovo dei poveri a Catania ed esempio virtuoso di carità cristiana, ha istituito un Premio Nazionale alla Solidarietà dal nome “Un Panettello d’oro per …Librino”. La Commissione ha deciso, per quest'anno, di assegnare il primo premio all’Arcivescovo di Catania, Mons. Cristina, che devolverà l’intero importo alla Caritas per la realizzazione di una “Mensa Caritas - Beato Dusmet” nel popoloso quartiere di Librino, dove la sofferenza materiale e spirituale è più avvertita e il perdurare della crisi rende ogni giorno più difficile la vita dei suoi abitanti.
 All’interno di questa manifestazione, svoltasi presso la Basilica SS. Annunziata Al Carmine, l’Associazione Avulss di Catania ha ricevuto un “riconoscimento” come associazione di volontariato cattolico per l' opera prestata nel territorio siciliano. La presidente dell'Avulss di Catania, Maria Rosaria Luca, ha ritirato il riconoscimento, sottolineando che “il riconoscimento va a tutti i Volontari che in questi 32 anni si sono avvicendati nel servizio, un servizio offerto alle persone in difficoltà con continuità e alla luce dei principi cristiani”. La presidente ha inoltre aggiunto che “è stato bello ricevere questo riconoscimento proprio questo anno, molto importante per l'associazione, perché  ricorre il ventennale dalla morte del fondatore dell’Avulss don Giacomo Luzietti" .
 L'evento si è concluso con un intrattenimento musicale. (Iida moschetto)

Giarre

In collaborazione con la Casa della Speranza “Viviana Lisi” di Riposto, l’Avulss di Giarre ha organizzato, domenica 6 luglio, lo spettacolo di inizio estate “La Speranza e il Sorriso, nonostante tutto”.
    Questo il programma della simpatica iniziativa:
•    “il coraggio delle donne” di Bruno Esposito, declamata da Emanuele Lo Faro della Compagnia Teatrale “Le Tre Fontane di Presa; alla chitarra Salvo Gullotta;
•    intervento dell’assessore alle pari opportunità del Comune di Giarre dott.ssa Piera Bonaccorsi sullo “Sportello antiviolenza e antistalking Maria Rita Russo”;
•    l’atto unico “U rinnovu da patenti” (autrice e regista: Rosa Scarpignato), con il gruppo teatrale “Petali di margherita blu” dell’Avulss di Giarre;
•    esibizione e animazione: Duo Alex e Daniela del Circo a palla” artisti di strada e giocolieri e la Scuola Country “The sound of boots” della Maestra Roberta di Natale.

Messina

Volontari dell’Avulss di Messina hanno partecipato, venerdi 4 luglio, al convegno “Servizi sociali a Messina, promuovere il bene comune: proposte, idee, esperienze, testimonianze”, organizzato presso l’oratorio San Guanella dalla Consulta diocesana delle aggregazioni laicali, dall' Ufficio diocesano per i problemi sociali e il lavoro e dall'  Ufficio diocesano di pastorale della famiglia dell’Arcidiocesi di Messina, Lipari, Santa Lucia del Mela.
    Nel corso dell’evento sono emerse indicazioni assai utili e coerenti al dettato di cui al Compendio della Dottrina Sociale n. 449,  “Il principio della solidarietà deve essere sempre opportunamente affiancato da quello della sussidiarietà, grazie al quale è possibile stimolare lo spirito d'iniziativa, base fondamentale di ogni sviluppo socio-economico”.

Piazza Armerina

Un’altra iniziativa, a testimonianza dell’impegno lungimirante per il bene comune delle volontarie avulss, si è svolta all’ospedale Chiello di Piazza Armerina, lo scorso 19 Giugno. In occasione del Corpus Domini, solennità dell’anno liturgico della Chiesa Cattolica, celebrata il giovedì della seconda settimana dopo la Pentecoste, padre Tino insieme alle volontarie dell’associazione ha portato in processione un’ostia consacrata, racchiusa in un ostensorio. Le volontarie accompagnavano la processione per i reparti dell’ospedale Chiello con dei ceri accesi ed esponevano alla pubblica adorazione Gesù vivo e vero, presente nel santissimo sacramento.
    Un messaggio di speranza e consolazione per i malati ricoverati, che si inginocchiavano di fronte al padre per pregarlo. La manifestazione è stata preceduta dalla messa solenne nella cappella dell’ospedale e ha visto la partecipazione di numerosi fedeli. I malati ringraziarono le volontarie per aver reso quel pomeriggio di sconforto dovuto alla malattia, una giornata di fede. (francesca montemagno)

Siracusa

Come ormai consolidata tradizione i volontari della sezione siracusana dell’Avulss si sono ritrovati, lo scorso 30 giugno, in un noto locale cittadino, per l’annuale “Festa dell’Estate”. In un clima di fraterna serenità, l’incontro, che ha visto la partecipazione di familiari ed amici, è servito, certamente, a rinsaldare antiche amicizie ed a corroborarne di nuove, ma anche a fare un bilancio del proficuo servizio svolto nel corso dell’anno a favore dei soggetti svantaggiati (e non solo ricoverati nei luoghi di cura del territorio) e per tracciare le linee di azione per le attività associative da svolgere dopo la pausa estiva.

Taormina

Al Palacongressi di Letojanni, lo scorso 6 luglio, c’erano anche volontari dell’Avuss di Taormina a collaborare per l’ottima riuscita della VI edizione della manifestazione “Luglio di prevenzione”, organizzata dalla locale Misericordia “San Giuseppe”.
Alla fine sono stati effettuati ben 114 controlli gratuiti di diverse branche sanitarie per una vasta, importante e concreta iniziativa di prevenzione. Nella circostanza sono stati creati, all’interno dell’Auditorium della struttura, spazi specifici con veri e propri ambulatori, con l’obiettivo di dare la possibilità alla popolazione del centro jonico, ed anche a molte persone delle cittadine vicine, di fruire della consulenza gratuita di tanti specialisti che, meritoriamente, hanno dato il loro qualificato contributo alla bella iniziativa.


seguici su

L'invio di questa newsletter è un servizio gratuito fornito da Conferenza dei Comitati Consultivi e
Comitato Consultivo "AOU “Policlinico – Vittorio Emanuele” di Catania ". I contenuti riportati nella newsletter e nei siti http://conferenzacomitaticonsultivi.overblog.com/ e http://www.policlinicovittorioemanuele.it/comitaticonsultivi sono di proprietà degli stessi ma sono liberamente diffondibili ed utilizzabili con l'accortezza di citarne la fonte.

Trattamento dati personali: link

e cancellazione dalla newsletter: link

Informazioni legali: link