Conferenza dei Comitati Consultivi- Bollettino di Dicembre 2014
versione Web | Archivio Bollettini vai | Aggiungi Comitato Consultivo alla tua rubrica
header CCC


Bollettino n. 12 del 31 Dicembre 2014

Sicilia

Il 14 dicembre è avvenuto il lancio della Campagna 2014/2015 sulla Donazione del Sangue, promossa dal Comitato Regionale della Croce Rossa Italiana della Sicilia. Partendo dal periodo natalizio per poi continuare fino a giugno 2015, la Campagna avrà uno sviluppo temporale graduale e sarà rivolta al territorio siciliano. Obiettivi della campagna, la promozione e sensibilizzazione alla donazione del sangue nell’ottica di una creazione di una cultura della donazione. Si propone, inoltre, di trasmettere la gioia del donare, passando il messaggio di una donazione che, oltre ad essere dovere civico, è soprattutto atto di solidarietà ed esprime il valore della vita , essendo segno della propria disponibilità verso gli altri.
In Italia non è stato ancora raggiunto l’obiettivo dell’autosufficienza e, in questi ultimi anni, accanto a un numero di donazioni rimasto pressoché invariato, c’è stato un incremento della richiesta di sangue dovuto ai trapianti d’organo e di midollo che vengono effettuati e all’impiego di terapie per la cura di molti tumori. Ad affermarlo lo stesso Presidente del Comitato Regionale CRI, l’Avv. Rosario M.G. Valastro: «La Sicilia è ancora ben lontana dall’autosufficienza del sangue e quindi occorre intensificare la promozione della donazione volontaria e consapevole, anche con azioni mirate al coinvolgimento della fascia giovanile della popolazione. Donare il sangue significa contribuire a rendere più forti le nostre comunità, combattendo le vulnerabilità. La donazione, inoltre, è anche un investimento sulla propria salute, in quanto consente un controllo gratuito sui principali parametri vitali».
Per raggiungere l’autosufficienza e salvare sempre più vite umane, bisogna dunque puntare sulla sensibilizzazione dei cittadini, soprattutto sui più giovani, per donazioni periodiche del sangue e dei suoi componenti. Obiettivo che la C.R:I. si propone è di concorrere al raggiungimento dell’autosufficienza nazionale, con un’opera capillare su tutto il territorio di informazione e formazione sulla donazione.
In tale quadro di obiettivi si colloca l’iniziativa della Campagna di comunicazione per la donazione del sangue. La prima fase della campagna, prevista per il periodo coincidente con le festività natalizie, insisterà proprio sul valore della donazione del sangue come il migliore dei doni da fare a Natale. Attraverso una campagna che si svilupperà principalmente attraverso i canali social, l’intento sarà di coinvolgere l’opinione pubblica nella percezione che la donazione del sangue sia un valore fondamentale da cui dipende la vita quotidiana come la speranza nel futuro.

Acireale

Simpaticissima iniziativa quella promossa dal Comune di Acireale, dal Centro Sportivo Italiano e dal Comitato Locale della Croce Rossa Italiana: una passeggiata podistica non competitiva a passo libero che, partendo da Piazza Duomo, si svilupperà in un percorso cittadino di 2,5 km.
Prevista per domenica 21 dicembre, vede i partecipanti, con il vestito di Babbo Natale, coinvolti anche in altre attività (pesca di  beneficenza, fiera del dolce, dimostrazione di disostruzione pediatrica) per una mattinata all’insegna della gioiosa allegria e della condivisa solidarietà.
I proventi della manifestazione saranno, infatti, devolute alla attività sociali che il Comitato Locale appronta sul territorio.

Alcamo

Il 6 dicembre scorso, in piazza Ciullo ad Alcamo, i giovani del comitato locale di Alcamo della Croce Rossa Italiana, hanno attivato un gazebo per la sensibilizzazione verso la prevenzione delle malattie sessualmente trasmissibili. “Informati e protetti” è stato lo slogan dell’iniziativa; perché, sembrarà banale, ma ancora oggi molti giovani si affacciano al mondo con scarse, o addirittura nulle, conoscenze sulla trasmissibilità delle malattie per via sessuale, alcune delle quali anche gravi.
Sabato 20 dicembre responsabili del Comitato hanno, poi, svolto un importante corso per esecutore manovre salvavita pediatriche.

Caltagirone

Prosegue l’impegno del Comitato Locale di Caltagirone per la diffusione delle tecniche di Primo Soccorso.
Nella giornata del 27 novembre, su richiesta di una struttura Spa e Fitness, il Comitato Locale di Caltagirone ha tenuto il un corso per la rianimazione cardiopolmonare tramite l'uso del defibrillatore in età adulta e pediatrica a Grammichele, in provincia di Catania. Il corso per operatori Full D (Basic life support e defribrillation in età adulta e pediatrica) ha interessato i dipendenti della struttura, già fornita di un defibrillatore semi automatico che adesso potrà essere prontamente utilizzata in caso di necessità.
Le attività formative del Comitato hanno interessato anche i 30 agenti della Polizia Penitenziaria della Casa Circondariale di Caltagirone che, giorno 28 novembre, hanno seguito il corso di Primo Soccorso. Nei prossimi mesi, durante più incontri, gli agenti apprenderanno nozioni teorico - pratico di Primo Soccorso. "L'importanza di queste informazioni non si limita all'ambiente lavorativo, ma interessa anche la nostra quotidianità" dichiara uno degli agenti che hanno concluso il Corso.

Caltanissetta

Si sono svolti domenica 30 novembre 2014, presso la sede del Comitato Provinciale CRI di Caltanissetta gli esami del “Corso di Accesso”, promosso dal Centro di Formazione del Comitato della Croce Rossa. Più di 50 sono i nuovi volontari della Croce Rossa Italiana che hanno brillantemente superato l'esame finale, strutturato in una prova scritta con 25 domande a risposta multipla e una prova pratica sulle manovre salvavita per il mantenimento delle funzioni vitali dell’infortunato.
“In qualità di Volontari della Croce Rossa Italiana – ha detto Silvia Capri, Presidente del Comitato Provinciale di Caltanissetta - potranno offrire il proprio contributo al miglioramento delle condizioni di vita dei più vulnerabili, mettendo a disposizione il loro tempo, le energie, e le loro competenze. Ringrazio tutti i docenti per l’ottima riuscita dei corsi ed auspico un proficuo lavoro a tutti i neo volontari”.
Nel pomeriggio, presso l’hotel S.Michele, si è tenuto un Torneo di Burraco di solidarietà per dare ai volontari CRI la possibilità di aiutare nei diversi ambiti i richiedenti assistenza della nostra città. In serata si è, poi, proceduto alla proiezione di un cortometraggio sulle attività della sezione nissena e al sorteggio di oggetti messi a disposizione della buona causa della solidarietà, da parte di amici e dei volontari stessi. Come è noto a tutti il ricavato dell’evento viene utilizzato per comprare generi di prima necessità per neonati e bambini, farmaci con elevati costi di ticket, e in casi particolari, i proventi vengono impiegati per contribuire in quota parte al pagamento di utenze (gas,luce,acqua) di cittadini con grave stato di indigenza.

Catania

Il Comitato Regionale C.R.I. della Sicilia e l'Associazione ERIS, sulla base del protocollo di intesa stipulato, hanno avviato un programma sperimentale per la promozione dei diritti e della parità di trattamento delle persone, specificamente rivolti alla prevenzione e al contrasto della discriminazione fondata sull’orientamento sessuale ed identità di genere.
Il programma, promosso da Italia Lavoro e UNAR, mira a realizzare obiettivi di capacity building nei confronti dell’associazionismo non economico e di empowerment nei confronti dei target a forte rischio di esclusione sociale. È finalizzato, infatti, a promuovere l’inserimento lavorativo di soggetti svantaggiati e a forte rischio di discriminazione, attraverso servizi di orientamento e coaching e la realizzazione di tirocini della durata di tre mesi.
Lunedì 22 dicembre 2014, presso il Palazzo della Cultura, in via Vittorio Emanuele n. 121 - Catania, si terrà un convegno ove si riporteranno i risultati conseguiti a conclusione del percorso sperimentale effettuato.

Enna

Dopo l’esaltante e ricca esperienza fatta a Roma in occasione del Convegno Nazionale #jump 14, i volontari del Comitato Provinciale sono stati impegnati a definire gli ultimissimi dettagli della manifestazione “Christmas goal – volontari in campo per un obiettivo comune !”.
Il 21 dicembre si è svolto, infatti, presso il locale Palazzetto dello Sport il primo torneo di calcio a 5 con la partecipazione di squadre formate da volontari, oltre che della CRI, della Misericordia, dell’ANPAS, dell’AVIS-ADMO, ASDC Ennese e UIS.
Per una giornata di amicizia e di sport nel nome della solidarietà e della prevenzione; il ricavato della manifestazione servirà per l’acquisto di un defibrillatore semiautomatico esterno da donare al Palazzetto dello Sport.

Fiumefreddo

E’ partito a metà del mese di novembre ed è, attualmente, in corso di svolgimento presso la sede del Comitato di via Maccarrone il Corso Base per Aspiranti Volontari della Croce Rossa Italiana. Tale corso di formazione è finalizzato all’apprendimento delle responsabilità del Volontario ed alla conoscenza delle attività svolte dalla Croce Rossa Italiana in ambito Internazionale, nazionale e locale; e prevede, alla fine delle lezioni, una prova finale. Il superamento della quale permetterà di poter accedere ad un periodo di tirocinio teorico-pratico, finalizzato all’acquisizione delle competenze specifiche delle varie attività, alla conoscenza delle normative ed all’integrazione con gli altri Volontari.
Simpatica l’iniziativa promossa dai Giovani CRI di allestire, domenica 21 dicembre in piazza Centrale, la Casa di Babbo Natale per accogliere grandi e bambini....con possibilità di gustare i suoi dolci, far con lui delle splendide foto ricordo, giocare con i suoi aiutanti e respirare l'atmosfera di un Natale magico.
L’evento era stato preceduto, domenica 14 dicembre nella stessa piazza Centrale di Fiumefreddo e in piazza Vittorio Emanuele di Calatabiano da stand con animazione per i più piccoli e vendita di addobbi natalizi e, venerdì 19 dicembre, nel Centro Diurno da tombola e balli con gli anziani.
Il programma natalizio prevede ancora: mercoledì 24 dicembre, in via Quasimodo, “Aggiungi un posto a tavola”, tradizionale Cena di Natale con chi altrimenti trascorrerebbe da solo la vigilia di Natale; e domenica 28 dicembre, presso il Casale Papandrea il “Concerto di Natale” (con il tenore Roberto Cresca, il pianista Gianfranco Pappalardo Fiumara, il coro Jonia Pueri), esibizione del gruppo agonistico della SSD Athletic Club, premiazione del progetto CambiaMenti e sorteggio di Natale.

Gela

Ad inizio mese i volontari del Comitato di Gela hanno organizzato a Riesi due importanti iniziative con gli studenti per sensibilizzarli
contro i rischi dell’Aids e del consumo di droga ed alcool.
Il 1° dicembre, in occasione della “Giornata Mondiale contro l’Aids, hanno incontrato i giovani degli istituti Garafa e Verga per richiamare la loro attenzione sui temi della ricorrenza mentre il 3 dicembre hanno spiegato agli alunni della scuola media “Carducci” le conseguenze dell’assunzione di droghe e di quantità non morigerate di bevande alcoliche.
Una nutrita delegazione è, poi, partita per Roma per partecipare all’evento nazionale #jump14.

Licata

Volontari della Croce Rossa Italiana hanno collaborato per la riuscita dell’iniziativa promossa, a fine novembre, dall’ Assemblea Territoriale di Cittadinanzattiva di Licata presso il locale Istituto Scolastico “Vincenzo Greco” in occasione della Giornata Nazionale sulla Sicurezza nelle scuole promossa  da Cittadinanzattiva nell’ambito della campagna nazionale “Impararesicuri” .
Gli studenti hanno seguito con interesse e partecipazione ogni fase dell’articolata mattina che ha visto: prova di evacuazione, presentazione dati del Rapporto sulla sicurezza nelle scuole e di video con interventi della Protezione civile rivolti agli studenti, commenti sui disegni realizzati sul tema della giornata.
Per tutta la durata della manifestazione, un fiore rosso su un sedia ha segnato il posto occupato contro il femminicidio nella giornata internazionale (25 novembre) contro la violenza alle donne

Mascalucia

L’AIDS continua ad essere una minaccia reale, e l'errore più grande che si possa fare è credere di averlo superato o sconfitto. Così il Comitato locale lo scorso 1 dicembre, in occasione della “Giornata mondiale della lotta all’AIDS, si è impegnato a promuove la campagna di "Educazione alla Sessualità e alla prevenzione delle Malattie Sessualmente Trasmissibili", per il rispetto della salute umana e per una maggiore consapevolezza nel vivere la sessualità.
In particolare ha cercato di coinvolgere gli studenti della città sia nel suggerire uno stile di vita sano e protetto sia nel divulgare la disponibilità dell’azienda Control e delle locali farmacie Roma, del dott. F. Pappalardo e del dott. C. Pappalardo al regalo dei preservativi fino al 7 dicembre.

Messina

In occasione della Giornata Mondiale contro l'HIV-AIDS, giorno 1 dicembre, i Giovani Volontari della Croce Rossa Italiana del Comitato Provinciale di Messina, in collaborazione con il Policlinico Universitario di Messina, hanno preso parte a un incontro per la promozione di una corretta informazione sulle malattie sessualmente trasmissibili e della loro prevenzione.
L’incontro, rivolto a tutti gli studenti dell'Ateneo messinese ma aperto a tutta la cittadinanza, ha avuto luogo presso l'Aula Magna del Rettorato di Messina ed ha coinvolto la partecipazione dei presenti tramite somministrazione di test informativi.
Nei giorni seguenti nell’atrio dell’UCI Cinemas di Tremestieri hanno organizzato l’evento "#sendlove” e con lo slogan “Baciami, abbracciami, stringimi la mano!" hanno, ancora una volta, divulgato le modalità di trasmissione del virus dell’HIV e ribadito che non esistono categorie a rischio ma solo comportamenti a rischio.

Milazzo

Una delegazione di volontari del Comitato di Milazzo ha partecipato a Roma, dal 12 al 14 dicembre al “Jump 14”, l’evento nazionale organizzato dalla Croce Rossa Italiana volto all’incontro, al confronto, alla formazione e all’aggiornamento dei volontari. Il meeting ha previsto sessioni plenarie in cui sono stati coinvolti relatori di rilievo nazionali e internazionali nonché sessioni tematiche di approfondimento e side event. Tra gli argomenti di rilievo, i flussi migratori, il valore del volontariato, il cyberbullismo, la disoccupazione giovanile, le dipendenze, l’uguaglianza di genere e la violenza sulle donne, il diritto internazionale nella risposta alle catastrofi, l’educazione alla salute, il protocollo sanitario dei volontari per il virus Ebola, il ricongiungimento delle famiglie separate durante i conflitti, catastrofi e migrazioni forzate.

Nicosia

Diverse le iniziative in campo per sostenere la raccolta, che si sta svolgendo online, della somma di 20.000€ da destinare all’acquisto di un’ambulanza per garantire un migliore servizio di pronto intervento nel territorio di Nicosia. E’ quanto mai importante, infatti, riuscire ad avere a disposizione un mezzo, comodo ed attrezzato, in grado di assicurare il trasporto presso i Centri di Cura e gli Ospedali in poco tempo ed in modo conveniente.
Mobilitazione dei volontari, cena di beneficenza e tanto altre ha già portato una cifra significativa, ma un ultimo sforzo risulta ancora necessario. Da qui l’appello alla comunità a voler condividere questa iniziativa. Basta, al riguardo, collegarsi al link http://buonacausa.org/cause/ambulanzanicosia

Palermo

Al via la terza edizione di NuotAbile a seguito di un protocollo tra il Comitato Palermo della Croce Rossa e l'Associazione Aurora Onlus.
Obiettivi del progetto sono: sollecitare e sviluppare i processi cognitivi, attivare dinamiche relazionali e di gruppo, sviluppare l'autonomia personale, la conoscenza del se corporeo, le abilità grosso-motorie, il coordinamento, l'equilibrio statico-dinamico. Il progetto è rivolto a persone con autismo e disturbo generalizzato dello sviluppo.
L'attività prevede appuntamenti bisettimanali (martedì e giovedì dalle 18.00 alle 18.45) presso la Piscina Comunale di viale del Fante rivolti a ragazzi (max 10) con disturbo.

Trapani

Sono in corso di svolgimento presso la sede di Palazzo Arancio, Cittadella della Salute le lezioni del Corso di formazione specialistica per Operatori addetti al Trasporto Sanitario e Soccorso in Ambulanza.
L’obiettivo del TSSA è quello di abilitare il Volontario o il Dipendente C.R.I. ai servizi di trasporto infermi ed a quelli di emergenza-urgenza. Tramite la frequenza dei relativi moduli ed il superamento delle relative verifiche i partecipanti acquisiscono le abilitazioni a  Operatore Regionale del Trasporto Sanitario C.R.I.; Soccorritore Regionale C.R.I. e Soccorritore Nazionale C.R.I.
Il programma si articola in moduli formativi con lezioni teoriche svolte con tecnica di didattica attiva e simulazione di casi concreti e tirocinio con, tra l’altro, pratica per la revisione dei materiali e utilizzo dei presidi.

seguici su

L'invio di questa newsletter è un servizio gratuito fornito da Conferenza dei Comitati Consultivi e
Comitato Consultivo "AOU “Policlinico – Vittorio Emanuele” di Catania ". I contenuti riportati nella newsletter e nei siti http://conferenzacomitaticonsultivi.overblog.com/ e http://www.policlinicovittorioemanuele.it/comitaticonsultivi sono di proprietà degli stessi ma sono liberamente diffondibili ed utilizzabili con l'accortezza di citarne la fonte.

Trattamento dati personali: link

e cancellazione dalla newsletter: link

Informazioni legali: link