facebook twitter
ccc yt
costruire salute
header CCC

AIC

Nazionale

Una multa da 50mila a 300mila euro, e la reclusione da 3 a 7 anni, per chi organizza o propaganda viaggi finalizzati al traffico di organi: questo è quanto prevede il primo articolo del disegno di legge n. 992, approvato con un solo voto contrario in prima lettura, lo scorso 4 marzo, dal Senato. Il ddl è stato presentato a prima firma da Maurizio Romani, vice presidente Commissione Igiene e Sanità di Palazzo Madama, e introduce nel Codice penale un nuovo reato per perseguire il traffico di organi prelevati da persona vivente. É prevista anche l’interdizione perpetua se il reato viene commesso da chi esercita una professione sanitaria.
“Nel mondo, secondo gli ultimi dati Oms, dei 21mila trapianti annui di fegato, 66mila di rene e 6mila di cuore, ben il 5% degli organi proverrebbe dal mercato illegale. Si tratta di un macabro commercio che va fermato e che spero l’ok a questo ddl con un solo voto contrario contribuisca ad arrestare”: ad affermarlo all’Adnkronos Salute è lo stesso Maurizio Romani, commentando l’approvazione del provvedimento che ora passa all'esame della Camera. A Palazzo Madama ha ottenuto 212 sì, un voto contrario e nessun astenuto.
A ricorrere al mercato ‘nero’ degli organi, spesso, è chi vuole bypassare le liste d’attesa, troppo lunghe per chi combatte contro una brutta malattia e non può aspettare molto tempo. “Per far fronte a questo serve la tracciabilità dell’organo che si è ricevuto; - spiega Romani - non deve essere punito chi va in Usa alla ricerca di una speranza, ma chi commette illeciti. Questo ddl deve accendere le luci sull'importanza della donazione e del percorso offerto dalle strutture d’eccellenza che esistono nel nostro Paese”. L’ auspicio del senatore è che ora la legge “abbia una via preferenziale alla Camera” e “non sia un punto d’arrivo, ma di partenza. Dobbiamo lavorare per una maggiore diffusione della cultura della donazione in Italia, che ancora manca. É questo infatti l’obiettivo principale da raggiungere”.

Su http://www.aido.it/index.php?id=7&cont=2959 il fascicolo che raccoglie i testi di tutti gli atti parlamentari relativi all’iter in Senato.

Agrigento

Si è tenuta a Licata, domenica 15 marzo, l’Assemblea Intermedia dell’AIDO Provinciale di Agrigento.
Appassionati interventi hanno caratterizzato lo svolgimento dei lavori che prevedevano una relazione sulle attività svolte, la loro valutazione e l’approvazione del bilancio consuntivo 2014, nonché la discussione e la convalida delle linee di indirizzo delle attività da svolgere nel corso del 2015.
È emersa la comune e condivisa determinazione di procedere in un forte e motivato impegno, finalizzato a recuperare situazioni meritevoli di attenzione. Per migliorare ulteriormente una condizione che, comunque, già vede la realtà agrigentina esprimere, attraverso le attivissime sezioni comunali di Cianciana, Favara, Licata e Siculiana, una capacità di coinvolgimento di assoluto rilievo nel panorama siciliano.

Favara

Un bel pomeriggio di sport e di solidarietà è stato organizzato, domenica 1° marzo, nello stadio Pasqualino di Carini, con l’incontro di calcio "La Partita del Cuore...e non solo!".
La manifestazione, presentata dall'attore Dario Veca, è stata patrocinata dalla LND/Figc, dall’Aido, dall’Avis e dal Centro Regionale Trapianti. Organizzata con il supporto dell'Asd Città di Carini, ha avuto come evento centrale l'incontro fra la Nazionale Calcio Trapiantati e le Vecchie Glorie del Palermo calcio.
Una bella iniziativa che è servita per richiamare l’attenzione, e non solo nel territorio, sulle tematiche legate alla donazione ed al trapianto di organi nonché alle positive conseguenze che da questi discendono.
Diverse sono state le delegazioni provinciali e comunali dell’A.I.D.O. che hanno sostenuto e permesso la riuscita dell’evento. Tra queste, certamente, la rappresentanza del gruppo “Nunzio Papa” di Favara, i cui volontari stanno attualmente proseguendo il loro impegno nelle scuola della città, anche in vista della mostra connessa al concorso “Il valore della vita”, che vedrà esposti e premiati, il prossimo 22 aprile presso il Castello Chiaramonte, i migliori e più efficaci lavori sul tema realizzati dagli studenti.

Gangi

In ossequio all’intesa tra l’Associazione Nazionale Comuni d’Italia e l’A.I.D.O., anche la giunta municipale di Gangi ha deliberato di aderire al progetto “Carta d’identità - Donazione Organi”, finalizzato all’inserimento della volontà o del diniego a donare gli organi sul documento personale di riconoscimento.
Ogni cittadino favorevole a donare gli organi dovrà comunicarlo all’ufficiale d’anagrafe che fornirà un modulo prestampato per la sottoscrizione, provvedendo a consegnare una copia al donante ed una agli archivi del Comune. Contestualmente, l’ufficiale d’anagrafe riporterà l’informazione fornita dal cittadino all’interno del quadro dei dati utilizzati nella procedura informatizzata per l’emissione della Carta d’Identità e il dato sarà acquisito telematicamente dal Sistema Informativo Trapianti.
Questo il commento del Sindaco di Gangi, Giuseppe Ferrarello: “È un gesto di solidarietà verso il prossimo, donare gli organi è un moltiplicatore di vita poter trapiantare un organo spesso è l’unica terapia per alcune gravi malattie”.

Lentini

È sempre una gran bella emozione confrontarsi con gli studenti e cogliere la sensibilità e la disponibilità che nutrono per le tematiche sociali e, soprattutto, per le vicende solidaristiche.
Sentimenti che si rinnovano ad ogni appuntamento e che lasciano trasparire un cambio di mentalità, una diversa cultura, un mutato approccio verso problematiche certamente difficili e complesse ma decisive in certe situazioni. Si coglie il segno di una società che cambia, che progredisce.
Vengono, così, ripagati gli sforzi e l’impegno dei volontari, come quelli dell’Aido di Lentini che, ancora una volta, stanno incontrando tutte le realtà scolastiche del territorio con un fitto programma di iniziative. Infatti, dopo quelle messe in campo nei primi mesi dell’anno, altre sono state sviluppate nelle prime settimane di marzo: giorno 3 a Lentini, nell’Istituto Tecnico “Luigi Nervi”; il 6 nell’Istituto Tecnico “Alaimo”; il 14 nell’Istituto Comprensivo “Riccardo da Lentini”; a Francofonte nel Liceo Scientifico “Vittorini”, il 18, ed a Carlentini nell’Istituto Tecnico, il 20.

Licata

Il 4 marzo scorso, grazie a Vincenzo Montana Editore - Amministratore Unico dell'Emittente radiofonica regionale siciliana, RADIO AZZURRA, che copre In Fm le province di Agrigento, Enna e Caltanissetta (website www.radioazzurra.org), la sezione comunale “G. Cammalleri”, attraverso una intervista telefonica, ha potuto ribadire l'operato dei volontari e farsi portavoce delle iniziative condotte da gennaio a marzo, presso tutte le scuole di ogni ordine e grado di Licata, per la sensibilizzazione dei più giovani alle delicate tematiche della donazione e del trapianto di organi, tessuti e cellule.
Si è sottolineata l'importanza che rivestono questi incontri con i giovani e si è parlato di come i volontari AIDO si approcciano ad affrontare il tema del dono, soprattutto con i più piccoli, senza mai parlare di morte ma solo di vita. Una vita volta ad essere più generosi verso il prossimo bisognoso e quindi nel rispetto più profondo degli altri e prima ancora di noi stessi e del nostro corpo, parlando dunque di mantenere in vita una alimentazione equilibrata e di fare sport per preservarsi da malattie e mantenere un corpo giovane e sano in tutte le sue parti,  per poi magari giungere alla maggiore età e potere decidere di compiere un atto d'amore, sottoscrivendo l'assenso alla donazione degli organi.
Ai ragazzi delle medie inferiori così come a quelli delle superiori invece, vengono somministrati dei questionari sviluppati per fascia d'età, utili a testare le loro conoscenze di base circa la donazione ed il trapianto, per poi aprire un dibattito e sciogliere i vari dubbi e le perplessità.
In tutte le scuole vengono, inoltre, proiettati dei filmati appositamente realizzati per fasce d'età, al fine di sensibilizzare in modo adeguato i ragazzi e a tutti i discenti viene, alla fine, consegnato l'apposito materiale AIDO.

Palma di Montechiaro

“Esserci vale più di vincere un trofeo, perché divulghiamo con la nostra presenza l’importanza di poter donare gli organi per donare una nuova vita”: questo il messaggio condiviso dai sempre più numerosi partecipanti al Memorial “Lillo Inguanta”.
Il prossimo che, come da tradizione, si disputa la prima domenica di agosto (che quest’anno cade il giorno 2), richiamerà, certamente, il meglio del podismo siciliano ma anche altri validissimi atleti. In questo senso è già partita la macchina organizzativa che, dopo i crescenti successi degli anni precedenti, è impegnata, per questa quattordicesima edizione, a dar vita, sempre sul lungomare di Marina di Palma di Montechiaro, ad una bella e partecipata festa di sport; ancora più bella perché animata e motivata dal ricordo di giovani prematuramente scomparsi e dal gesto della donazione di organi.

Riposto

Il 27 febbraio scorso si è svolta l’assemblea intermedia, anno 2015, del gruppo comunale dell’AIDO di Riposto “Franco Costarelli”.
Nel corso della seduta i partecipanti hanno approvato all’unanimità la relazione presentata dal presidente, Graziella Laura Santoro, sulle attività svolte nell’anno 2014 nonché il bilancio consuntivo, accompagnato dalle relazioni dell’amministratore e del collegio dei revisori dei conti.
Sono stati quindi approvati, sempre all’unanimità, sia il bilancio di previsione che la programmazione dell’attività 2015, in applicazione delle linee politiche associative, indicate dall’Assemblea Provinciale, da attuare nell’ambito territoriale.
I soci hanno, infine, deliberato di chiedere, in maniera facoltativa, dei contributi a carico dei soci che per la prima volta si iscrivono all’AIDO, senza poi chiedere annualità che sarebbero difficili da reperire.

Siculiana

In occasione dei festeggiamenti in onore di San Giuseppe, i volontari del gruppo comunale “Pasquale Colletto” sono scesi in piazza, profondendo un grande impegno per informare e sensibilizzare alla donazione di organi, cellule e tessuti, le tante persone partecipanti alla tradizionale e sentita festa.
Nei giorni 18 e 19 marzo, hanno, infatti, allestito, un gazebo, distribuendo alla comunità materiale informativo dell’associazione; hanno, inoltre, discusso e chiarito perplessità a tanti cittadini, registrando, già in quella stessa circostanza, la sottoscrizione di diverse dichiarazioni di volontà. Hanno, anche, animato un pomeriggio per i bambini e condiviso, con i volontari dell’A.I.L. - Associazione Italiana contro le Leucemie-linfomi e Mieloma, l’iniziativa dell’uovo pasquale AIL, “Diamo vita alla ricerca”, per raccogliere fondi da destinare alla ricerca contro queste malattie.

Villarosa

Il banchetto allestito il 7 ed 8 marzo scorso era finalizzato alla campagna “DON(n)A la Gardenia di AISM”, per la raccolta fondi destinati al finanziamento dei progetti di ricerca ed al potenziamento di servizi per le persone colpite da SM, in particolare per le donne, alle quali questa manifestazione era dedicata; ma i volontari di Villarosa hanno approfittato della circostanza per coinvolgere la comunità anche sulle tematiche della donazione e del trapianto di organi.
Così, e con successo, è stato distribuito tanto materiale di informazione e sensibilizzazione prodotto dall’A.I.D.O., che si è rivelato particolarmente utile per aiutare a superare diffidenze e preconcetti ancora, purtroppo, largamente diffusi.
Uno sforzo ben ripagato perché, accanto alle tante gardenie distribuite, è stato incoraggiante anche il numero delle dichiarazioni di volontà raccolte.

L'invio di questa newsletter è un servizio gratuito fornito da Conferenza dei Comitati Consultivi e
Comitato Consultivo "AOU “Policlinico – Vittorio Emanuele” di Catania ". I contenuti riportati nella newsletter e nei siti http://conferenzacomitaticonsultivi.overblog.com/ e http://www.policlinicovittorioemanuele.it/comitaticonsultivi sono di proprietà degli stessi ma sono liberamente diffondibili ed utilizzabili con l'accortezza di citarne la fonte.

Trattamento dati personali: link

e cancellazione dalla newsletter: link

Informazioni legali: link