facebook twitter
ccc yt
costruire salute
header CCC

AIC

Consiglio Regionale

I componenti dei nuovi organismi regionali dei gruppi donatori Fratres della Sicilia, eletti nel corso dell’Assemblea elettiva che si era tenuta a Pergusa lo scorso 7 febbraio, si sono riuniti a Misterbianco l’8 marzo per procedere all’attribuzione degli incarichi sociali. Antonino Pane è stato riconfermato Presidente del Consiglio Regionale; nel suo lavoro sarà coadiuvato da Salvatore Frustieri, vicepresidente; Liliana Di Pasquale, segretaria; Giuseppe Faraci, amministratore e dai consiglieri Giuseppe Costa, Maria Rita Mazzaglia ed Antonino Torrisi.
Laura Calì è stata eletta Presidente del Collegio dei Revisori, organismo del quale fanno parte anche Cesare Lentinello e Carmela Sciallato.

Consiglio Provinciale di Catania

Il Centro Incontro Giovani “Rosario Livatino” di Nicolosi ha ospitato nel pomeriggio di sabato 14 marzo l’Assemblea provinciale dei gruppi donatori Fratres di Catania.
Nella sua relazione il Presidente Biagio Santagati ha approfondito, in modo particolare, gli aspetti legati alle attività istituzionali sviluppate nel corso del 2014, ai gruppi ed ai giovani Fratres. Come anche negli interventi che si sono succeduti è emersa le difficoltà che, in atto, stanno attraversando tanti gruppi per conseguire il prescritto accreditamento, difficoltà che hanno, addirittura, consigliato ad alcuni di desistere nell’attività di raccolta capillare nei vari territori e concentrarsi nella sola attività di sensibilizzazione e proselitismo. Con la conseguenza che il numero delle sacche conferite ai Servizi Trasfusionali nel 2014 è risultato inferiore a quello dell’anno precedente, attestandosi a circa 5.000 unità.
Si è discusso, inoltre, della possibilità che nella prossima Assemblea nazionale vengano votate modifiche statutarie che porteranno al superamento dei Consigli Provinciali, per dare ai Consigli Regionali maggiore autonomia e responsabilità.  

Cassibile

Grande soddisfazione dell’intero gruppo donatori di sangue Fratres di Cassibile (e non solo) per il bel risultato ottenuto dall’amico Mario.
Domenica scorsa 1 Marzo si è corsa, infatti, la decima edizione della Mezza Maratona di Fucecchio, in provincia di Firenze, alla quale era abbinata la quarta edizione del Campionato Italiano Donatori di sangue FRATRES.
La speciale classifica dedicata agli atleti che sono anche donatori e donatrici di sangue, ha visto, al primo posto della categoria ARGM, appunto, Mario Baglieri atleta dell’A.S.D. Marathon Athletic Avola (Sr) e donatore del Gruppo Fratres di Cassibile.

Catenanuova

L’impegno e la dedizione pagano.
Dietro l’impulso di una costante ed efficace attività di sensibilizzazione svolta dai responsabili del gruppo donatori Fratres “Adonai” la risposta della comunità catenuovese nel campo della donazione di sangue c’è ed è sempre estremamente positiva.
Le raccolte mensili registrano, infatti, risultati di assoluto rilievo e confermano il consolidamento di una sempre crescente e concreta sensibilità solidaristica che testimonia la “grande” sensibilità culturale e sociale di questo “piccolo” centro (in termini di effettiva popolazione residente e nella condizione di poter donare).
L’11 gennaio sono state, infatti, ben 43 le sacche conferite, “calate” (ma sono state sempre tante se si considera che era la domenica di carnevale) a 27 nella raccolta di febbraio e ben 35 nell’ultima dell’8 marzo. E poi ci sono le pre-donazioni (8 in quest’ultima di marzo) che lasciano ancor più ben sperare.

Letojanni

A un anno dall’apertura dell’Unità di Raccolta del sangue, sita in via Monte Bianco c/o l’ex centro diurno, non si ferma l’attività associativa e statutaria del Gruppo Donatori Sangue Fratres di Letojanni, volta alla raccolta del sangue e dei suoi emocomponenti, cosi come alla promozione per l’informazione al dono di una parte cosi preziosa di se, non acquistabile, ne riproducibile artificialmente.
L’8 marzo, giornata di celebrazione per i conquistati diritti sociali della donna, si terrà la quinta delle 24  giornate di raccolta del sangue previste nel 2015 alle quali periodicamente sono invitati non solo i quasi 400 donatori iscritti al gruppo, ma anche tutte le persone tra i 18 e i 65 anni in buona salute che desiderano avvicinarsi a questo meraviglioso gesto di civiltà umana e generosità cristiana. Non ci stanchiamo di sottolineare che donare non è fondamentale soltanto per tutti coloro che giornalmente attendono il prezioso liquido per vedersi garantire una vita dignitosa, ma  fa bene anche a chi disinteressatamente decide di allungare il suo braccio per fare sgorgare da se la vita necessaria al prossimo meno fortunato e che non conoscerà mai.
La promozione per la donazione del sangue e dei suoi emocomponenti  è programmata annualmente perché tocchi le scuole superiori di Letojanni e del comprensorio jonico, al fine di informare e responsabilizzare gli studenti ed eventualmente  ‘reclutare’ nuovi donatori.
Anche quest’anno la Fratres è già stata all’Istituto Professionale per i servizi aziendali e turistici ‘E. Trimarchi’ di Letojanni, i cui studenti maggiorenni delle quarte e quinte classi, dopo un’adeguata informazione avvenuta il 3 febbraio u.s., hanno effettuato la pre-donazione, utile a determinare l’idoneità alla donazione,  e hanno concretizzato in vere e proprie sacche di sangue la loro promessa di donazione il 24 febbraio u.s. Un risultato che ci ha messo il sorriso.
Sempre lo scorso febbraio, con una sinergica cooperazione tra associazioni diverse ma con il medesimo scopo, la Fratres ha incontrato insieme ai ‘cugini’ dell’Avis Comunale Val D’Agrò, presieduta da Maurizio Crisafulli, gli studenti delle classi quarte e quinte dei licei classico e scientifico di Santa Teresa di Riva. L’esperienza è stata ricca ed entusiasmante e il risultato degli incontri effettuati a metà febbraio (ben 13 le classi incontrate)  è stato a dir poco soddisfacente. Quasi 100 infatti le adesioni dei ragazzi alla pre-donazione che, per ragioni logistiche, avverrà in collaborazione anche con l’accreditata autoemoteca dell’Avis Comunale di Alì Terme e il personale volontario, in due giornate diverse entro il mese di marzo 2015. La decisione delle due associazioni di fare ‘rete’ per l’informazione agli studenti su un argomento cosi importante, addirittura coadiuvati da ADMO (associazione donatori midollo osseo) nella persona del dott. Salvatore Parrino della sezione di Messina, rappresenta la precisa volontà di apportare nuova linfa vitale alle associazioni che si occupano di donazione del sangue, curando con l’adeguata informazione e promozione tutto il territorio del comprensorio jonico. Lo scopo comune è quello di aumentare quel numero di sacche di sangue necessario al fabbisogno del nosocomio taorminese di contrada Sirina a cui, grazie alle associazioni di volontariato, quali l’Avis e la Fratres, nel 2014 sono confluite circa 2500 unità di sangue, ma che nell’anno appena trascorso ne ha dovute utilizzare almeno il doppio. Pertanto, la cooperazione tra associazioni, ma anche il supporto delle istituzioni, a tal proposito, è indispensabile.
Non possiamo più permetterci di essere fanalino di coda. (Carmela Micalizzi)

Spadafora

L’ottimo risultato conseguito in occasione della seconda raccolta dell’anno, organizzata lo scorso 15 marzo, conferma che il gruppo donatori di sangue Fratres di Spadafora ha conseguito una “maturità” che lo pone, ormai, in una “dimensione” diversa.
35 sacche di sangue in una mattinata (peraltro accompagnate da una pre-donazione) confermano, infatti, che è stata ampiamente superata la fase dello spontaneismo emergenziale e che il gruppo si è strutturalmente organizzato per rispondere, convenientemente, alle esigenze del territorio e che, pertanto, con costante e sistematica periodicità, riesce ad assicurare una parte di quanto, quotidianamente, il Centro Trasfusionale di riferimento ha di bisogno.
Alla domanda di sangue non si risponde, infatti, con generosi ma sporadici gesti; bensì con un impegno stabile e determinato in grado di far maturare e strutturare nella comunità una cultura del dono efficace e, pertanto, consolidata.
Merito, quindi, al gruppo spadaforese deciso a proseguire in questo solidaristico percorso.

Sutera

Donazione di sangue …e non solo.
Presente, anche, in altre iniziative di carattere solidaristico il Gruppo Donatori di Sangue Fratres "Claudia Ippolito” non ha mancato di partecipare, sabato 7 e domenica 8 marzo, alla manifestazione nazionale “Don (n) a - la Gardenia dell’A.I.S.M.”
Così, con l’associazione ASD Soter, ha allestito  -nonostante le incertezze del tempo-  un banchetto per contribuire alla raccolta fondi per sostenere le attività dell’Associazione Italiana Sclerosi Multipla che, quest’anno, ha deciso di impiegare i proventi in progetti di ricerca finalizzati a trovare, in particolare, nuovi trattamenti per le forme gravi di sclerosi multipla ad oggi orfane di terapie.
L’occasione è servita ai volontari Fratres, anche, per sensibilizzare la comunità locale a superare atavici preconcetti che, purtroppo, ancora condizionano la donazione del sangue.

Valverde

Gli indubbi successi registrati dal gruppo donatori di Valverde sono ascrivibili, sicuramente, al puntuale, costante e qualificato impegno profuso dai suoi responsabili. Che, a parte la professionale capacità “tecnica”, hanno saputo instaurare un profondo ed amichevole rapporto con l’intera comunità. Soprattutto in termini di relazioni umani e rapporti solidaristici a tutto campo.
Così  -restando alle azioni di queste settimane-   è stato in occasione della Festa della Donna e per la Domenica delle Palme.
Venerdì 3 aprile saranno, poi, a far visita ai bambini ricoverati nel reparto di pediatria del Policlinico “Gaspare Rodolico” per portar loro doni e uova di Pasqua ed affettuosa solidarietà.
Naturale che, poi, la raccolta di sangue di sabato 4 aprile abbia l’ennesimo riscontro positivo.

L'invio di questa newsletter è un servizio gratuito fornito da Conferenza dei Comitati Consultivi e
Comitato Consultivo "AOU “Policlinico – Vittorio Emanuele” di Catania ". I contenuti riportati nella newsletter e nei siti http://conferenzacomitaticonsultivi.overblog.com/ e http://www.policlinicovittorioemanuele.it/comitaticonsultivi sono di proprietà degli stessi ma sono liberamente diffondibili ed utilizzabili con l'accortezza di citarne la fonte.

Trattamento dati personali: link

e cancellazione dalla newsletter: link

Informazioni legali: link