facebook
twitter
ccc yt
costruire salute
header CCC



Rete Civica della Salute

La Rete Civica della Salute è stata pensata come un’infrastruttura sociale nella quale devono scorrere flussi informativi sulla salute dei cittadini:

- In andata - le corrette informazioni sulle politiche sanitarie e sociosanitarie regionali e sui servizi di  prevenzione, educazione ed assistenza sanitaria prodotti dal SSR attraverso le proprie strutture territoriali. Con il preciso obiettivo di modificare i “contesti” che influenzano le “condizioni di salute” delle persone.
- In ritorno - le informazioni, complementari ai dati epidemiologici, sui reali bisogni di salute dei contesti socio-ambientali e sui risultati di salute ricavati dalla diretta valutazione degli utenti.

La Rete Civica della Salute è espressione della sussidiarietà orizzontale nella Sanità pubblica e serve a collegare il SSR ( produttore delle risposte) alla popolazione nelle proprie articolazioni di bisogni (domanda di salute).
I Comitati Consultivi ne costituiscono i nodi strategici (hub) della Rete Civica della Salute, da cui far dipartire ramificazioni intra territoriali di ascolto e rilevazione (spoke) rappresentati dalle Associazioni di tutela dei diritti degli Utenti e degli Operatori. Dentro le quali incrementare il volontariato e l’operatività di cittadini
consapevoli, di cui implementare la competenza con la formazione.
Il Terzo livello  si configura ed articola in un  Network regionale dei cittadini accreditati come “Riferimento Civico del SSR” e sarà di riferimento e supporto alle azioni promosse dall’Assessorato Regionale della Salute, d’intesa con la Conferenza dei Comitati Consultivi delle Aziende Sanitarie della Sicilia, per contribuire a:
•    Diffondere informazioni “istituzionali” ricevute, alle mail list da costruire di minimo 50 destinatari per ogni Riferimento Civico. (Traguardo fissato a 2.000 Riferimenti Civici per 100.000 destinatari);
•    Presidiare e valorizzare il sito “Costruire Salute”;
•    Convogliare le segnalazioni dei cittadini secondo le modalità informatizzate della “RCS”;
•  Partecipare a campagne strategiche di sensibilizzazione pubblica per la salvaguardia del SSN attraverso gli strumenti della democrazia digitale.

Chi è il Riferimento Civico
Compiti e impegni da assumere


Volontario da accreditare da parte dell’Assessorato della Salute della Regione su proposte formulate, previa richiesta, da Istituzioni locali e corpi sociali intermedi quali macrocategorie di utenti ed operatori sanitari e socio-sanitari (Comuni, Ordini professionali ed Associazioni di categoria dei settori, organizzazioni no-profit) selezionati attraverso istruttoria curata dalla Conferenza dei Comitati Consultivi.

- Operatori e professionisti anche in quiescenza, disponibili a collaborare ed offrire gratuitamente specifiche abilità e competenze acquisite in ambito lavorativo e/o operatori e professionisti della sanità ancora attivi, aderenti ad Ordini Professionali ed associazioni riconosciute del settore sanitario e socio-sanitario, previa dichiarazione, verifica e valutazione dell’assenza di conflitti d’interesse;
- Giovani volontari civici che, con riferimento al proprio territorio di vita e lavoro, diano la propria disponibilità a collaborare e offrire gratuitamente specifico know-how in ambito informatico e comunicativo, per la gestione del web-network e la costruzione di campagne di comunicazione informative e di sensibilizzazione;
- Docenti e Studenti di Scuola Secondaria, Università e Formazione professionale, interessati allo studio dell’inclusione sociale ed empowerment dei cittadini, disponibili a collaborare all’accompagnamento esperto di sviluppo di funzioni e competenze per la “facilitazione dei processi partecipativi in sanità”.

Compiti e funzioni del Riferimento civico:
- Comunicatore di valida informazione sul SSR e di buone pratiche dell’offerta sanitaria utile alla tutela della salute, alla prevenzione delle malattie attraverso l’educazione sanitaria e corretti stili di vita;
- Facilitatore sull’accessibilità e buon uso dei servizi sanitari, sulla continuità assistenziale e centralità del paziente, sull’integrazione tra servizi sanitari e sociali;
- Verificatore della qualità dei servizi (Ipotetica partecipazione ad Audit);
- Segnalatore della funzionalità dei servizi (criticità, suggerimenti, elogi) - opinione del cliente - ;
- Avvisatore di bisogni assistenziali e di esiti delle cure per integrare sul campo i dati epidemiologici per la pianificazione sanitaria e socio-assistenziale;

Impegni da assumere da parte del Riferimento civico:
- Diffondere l’informazione “istituzionale” ricevuta ad un mail list di conoscenti, da costruire, sviluppare e mantenere nel proprio ambito di relazione, e/o attraverso social network;
- Esitare nell’organizzazione della RCS sull’attività svolta;
- Convogliare le segnalazioni dei cittadini secondo le modalità informatizzate della RCS;
- Partecipare a campagne strategiche di sensibilizzazione pubblica per la salvaguardia del SSN attraverso gli strumenti della democrazia digitale.

Direttiva Assessoriale sulla RCS

rcs

Clicca sull'immagine per accedere al sito


L'invio di questa newsletter è un servizio gratuito fornito da Conferenza dei Comitati Consultivi e
Comitato Consultivo "AOU “Policlinico – Vittorio Emanuele” di Catania ". I contenuti riportati nella newsletter e nei siti http://conferenzacomitaticonsultivi.overblog.com/ e http://www.policlinicovittorioemanuele.it/comitaticonsultivi sono di proprietà degli stessi ma sono liberamente diffondibili ed utilizzabili con l'accortezza di citarne la fonte.

Trattamento dati personali: link

e cancellazione dalla newsletter: link

Informazioni legali: link