facebook twitter
ccc yt
costruire salute
header CCC

AIC

Sicilia

Il 17 gennaio 2016 presso i locali i locali dell’oratorio San Mauro di Aci Castello sono stati convocati dal commissario regionale Aido Santo Reina i presidenti delle sezioni provinciali Aido  per discutere del seguente ordine del girono:
1.    Nomina nuovo commissario Aido Sicilia delibera 5 del 21 novembre 2015 Aido Nazionale;
2.    Situazione delle Aido in Sicilia e deliberazione in merito;
3.    Corso di formazione regionale sugli aspetti della donazione e trapianto di organi e sulla gestione amministrativa delle organizzazione di volontariato.
Erano presenti Paola Pisciotta presidente prov. Aido Agrigento, Michele Tuttobene vicepresidente vicario della sezione Aido di Catania, Guido Bellinghieri presidente della sezione Aido di Messina e Maria Concetta Sambasile presidente della sezione Aido di Siracusa.
Hanno partecipato alla giornata senza diritto di voto i signori Vincenzo Vella Vera Cantavenera e Salvatore Urso per la provincia di Agrigento, Tonino Lieto Salvatore Ruggeri e Luciano Incontro per la provinia di Siracusa.
Si è discusso molto per la riorganizzazione dell’Aido in Sicilia e si è trovato un punto comune che il tutto deve passare attraverso la formazione e la specializzazione dei volontari che incontrano i cittadini.
A tale scopo si è concordato di effettuare un corso di aggiornamento regionale che tratti gli aspetti legati alla donazione e trapianto, specialmente dopo la nuova proposta di donazione a cuore non battente, e che lasci anche spazio alla parte legata alla gestione amministrativa ed organizzativa in vista delle prossime assemblee elettive.

Agrigento

Mercoledì 16 marzo 2016 sarà celebrato a Roma il Giubileo dei Trapiantati con Udienza Papale presso l’Aula Paolo VI alle ore 10.00; il pomeriggio precedente a partire dalle ore 18.00 incontro di tutti i partecipanti con riflessioni di S.E. il Cardinale Elio Sgreccia nella sala convegni dell’Hotel Maria Regina in via della Camilluccia 687.
Quanti interessati, per la provincia di Agrigento, possono contattare i seguenti riferimenti:  Segreteria organizzativa: Prof. Salvatore Urso tel. 3281894251, Vincenzo Vella tel. 3477216464, Giuseppe Vitello tel. 3470092677
e-mail: favara@aido.it - vella.vincenzo@live.it; Facebook - AIDO FAVARA;  donovita.blogspot.com

Belpasso

Il Centro Nazionale Trapianti (Istituto Superiore di Sanità) ha organizzato la proiezione simultanea di un film di animazione "Salvo e Gaia, Un regalo che vale la vita!"  e per la Sicilia la proiezione cinematografica è stata il 21 gennaio 2016 presso il cinema The Space di Belpasso (CT).
Il progetto è stato calibrato alle esigenze dei giovani studenti delle scuole elementari; il linguaggio, i contenuti proposti e la sua composizione sono stati condivisi sia con la Direzione Generale della Comunicazione del Ministero della Salute, sia con le Associazioni nazionali di settore (in particolar modo con l'AIDO, sulla base della decennale esperienza maturata nelle scuole).
Associato al film è stato sviluppato un kit didattico consultabile al sito www.salvoegaia.it. E’ uno strumento di info-formazione prodotto nell'ambito della Campagna Nazionale su donazione e trapianto di organi, tessuti e cellule, approvato e validato dal Ministero della Salute e dalle Associazioni nazionali di settore.
Per lanciare il progetto a livello nazionale, il C.N.T. ed il Ministero della Salute, hanno pensato di organizzare su tutto il territorio nazionale la proiezione dei 6 episodi del cartone animato (per una durata totale di 20’) in cui i protagonisti partono alla scoperta del  corpo umano a bordo della loro “medicicletta”, interrogandosi sul suo funzionamento e in alcuni casi sulle sue possibilità di “riparazione”. Il delicato argomento della donazione di organi, tessuti e cellule è stato inserito nel più ampio discorso dell’educazione alla salute, fondamentale per indirizzare gli “adulti di domani” verso dei comportamenti salubri, proponendo un momento di riflessione su come è strutturato il nostro corpo, sui giusti stili di vita per preservarlo al meglio e sulla gratuità del dono. I sei episodi e la versione integrale del cartone animato sono disponibili sul sito nella sezione “Video”.
La  proiezione è stata preceduta da un'introduzione a cura del referente regionale dell'AIDO Santo Reina e del Dott. Vincenzo Bonaccorso referente del Crt presso l’Ospedale Vittorio Emanuele di Catania .

Biancavilla

Giorno 21 gennaio 2016 presso l’aula consiliare del Comune di Biancavilla, alla presenza del Sindaco Dott. Giuseppe Glorioso e dell’assessore ai servizi sociali Avv. Francesca Grigorio, si è tenuta una conferenza che aveva per argomento il prelievo ed il trapianto di organi. L’iniziativa nasce dalla scelta posta in essere dall’Amministrazione Comunale di Biancavilla di aderire alla proposta fatta dal Centro Regionale Trapianti denominata “Donare gli organi, una scelta in comune” che dà la possibilità ai funzionari dell’ufficio anagrafe del Comune di indicare, al rinnovo della tessera di riconoscimento, se un cittadino è favorevole o meno alla donazione di organi tessuti e cellule.
Il Comune ha invitato la sezione Aido di Catania che si è resa subito disponibile alla formazione del personale comunale ed alla collaborazione per far crescere nella cittadinanza la cultura della donazione ed a tale scopo il presidente Santo Reina ha proposto la firma dell’accordo quadro Anci-Aido al fine di unire in maniera sinergica gli sforzi per costruire una catena di solidarietà da dove far scaturire la scelta favorevole alla donazione. Accogliendo la proposta del Capo Area ai Servizi Sociali, l’Aido si è impegnata anche a sondare il territorio del Comune di Biancavilla per poter far nascere un gruppo associativo comunale.
Inoltre anche il vicino Comune di Santa Maria di Licodia, rappresentato dall’Assessore Borzì, ha sposato il progetto comunicando che a giorni avrebbe attivato la procedura della “Donazione in Comune”.

Catania

    L'Aido opera da anni perché i pazienti in attesa di un organo possano beneficiare del più semplice dei diritti: la vita. Purtroppo ogni giorno decine di pazienti - donne, uomini, bambini - vedono affievolirsi le speranze di ricevere un organo e, con angoscia, avvicinarsi la loro fine. Ma la cosa più terribile è la consapevolezza che questa scia di sofferenza e di dolore potrebbe avere fine se solo anche in Sicilia aumentassero le donazioni. Ed è per questo che come ogni anno Aido Catania domenica 17 gennaio ha partecipato alla XX Giornata della donazione e della solidarietà, annuale celebrazione in onore di S. Agata, patrona della Città di Catania, organizzata dall’Arcidiocesi di Catania in collaborazione con le Associazioni Agatine. Erano presenti tutte le associazione della donazione del Sangue ed anche l’Aido prov. di Catania ha avuto la possibilità di aderire con un stand informativo. Sono stati contattati tanti cittadini, raccolto dieci adesioni favorevoli alla donazione post mortem e fatto appello alla sensibilità dei catanesi perché appoggino il perseguimento dell’obiettivo: mai più morti non inevitabili.
    La sezione provinciale etnea dell’Associazione Italiana Donatori Organi e l’Ordine dei farmacisti della provincia di Catania hanno organizzato giorno 23 gennaio 2016 un corso Ecm per farmacisti sul tema “Prelievi e Trapianti di organi - il ruolo degli operatori sanitari”. Il corso si è tenuto presso la sala conferenze dell’Ordine di Catania e diversi professionisti hanno offerto un valido contributo scientifico. Dopo l’introduzione al tema da parte del responsabile provinciale dell’AIDO, Santo Reina, ed il saluto del presidente dell’Ordine dei farmacisti prof. Giovanni Puglisi, ha preso la parola la coordinatrice dei prelievi d’organo dell’Azienda Ospedaliera Cannizzaro, Carla Giansiracusa, che ha relazionato sull’identificazione del potenziale donatore e dei criteri organizzativi e diagnostici sull’accertamento della morte cerebrale. La farmacista Rita Asero ha parlato dell’impiego e gli effetti degli  immunosoppressori, farmaci usati anche per prevenire il rigetto degli organi trapiantati. Il prof. Giovanni Di Rosa, ordinario di Diritto Privato e Biodiritto dell’Università di Catania, ha affrontato l’argomento  dal punto di vista legale e  sociale. Ha chiuso le relazioni Michele Tuttobene, referente della formazione dell’Aido, che ha esaltato il valore della donazione. Hanno concluso la giornata le testimonianze dei signori Calcaterra, genitori di un donatore, e di Platania Venera e Scaletta Concetta ambedue trapiantate di reni.

Enna

La legge n. 91 del 1999 ha istituito, a livello nazionale, il Sistema Informativo Trapianti per accogliere le dichiarazioni di volontà sottoscritte dai cittadini in merito alla donazione degli organi e dei tessuti al fine di inserirle in una banca dati centrale che possa essere utilizzata in caso di necessità sull’intero territorio italiano. I dati acquisiti costituiscono una prova di come il fenomeno della donazione sia lentamente ma costantemente  cresciuto anche nelle province periferiche come la nostra, dove le dichiarazioni di volontà raccolte, nel corso di pochi anni, hanno oggi superato le mille e settecento unità. L’obiettivo ottimale è ora il raggiungimento, nei prossimi anni,  di almeno il cinque per cento  di potenziali donatori sull’intera popolazione della provincia.
Come sottoscrivere la dichiarazione di volontà alla donazione degli organi?
È sufficiente recarsi, muniti di codice fiscale e documento di riconoscimento, presso uno dei cinque sportelli URP presenti nel territorio provinciale, dislocati nelle strutture dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Enna in questo modo: presso il Presidio Ospedaliero Umberto I di Enna, presso i Distretti Sanitari di Piazza Armerina e Nicosia, presso il Poliambulatorio di Leonforte, e presso la sede dell’URP Aziendale in viale Diaz ad Enna Alta.
Grazie a un protocollo d’intesa sottoscritto con il Comune di Enna, da alcuni anni è possibile chiedere di sottoscrivere la dichiarazione di volontà anche presso l’Ufficio Anagrafe Comunale.
Ma la crescita della cultura della donazione è legata anche alle tante campagne di sensibilizzazione condotte in questi anni sul territorio da operatori della sanità, come il dr. Paolo Alaimo, coordinatore locale per i trapianti, dalle associazioni di volontariato e dagli enti locali. La promozione della salute è infatti  strategicamente connessa alla capacità di lavorare “in rete”, sviluppando progetti integrati che sappiano coinvolgere le risorse presenti nel territorio.
L’Associazione Italiana Donatori Organi (AIDO) è presente da tempo nella provincia e, grazie all’impegno profuso dalla responsabile, signora Orsolà Marasà, è cresciuta conducendo numerose iniziative, a partire dal Concorso Nicholas Green nelle scuole ennesi.

Lentini

“La sensibilizzazione non basta mai …e noi non ci fermiamo mai !” questi i sentimenti che animano i volontari dell’Aido Comunale di Lentini che, appena all’inizio delle attività didattiche dopo le festività natalizie e di fine anno, hanno ripreso i contatti con le dirigenze degli Istituti Scolastici del circondario di Lentini  e perfezionato l’organizzazione di una prima iniziativa di sensibilizzazione che si è svolta sabato 23 gennaio nel salone dell’Istituto Comprensivo Statale “Riccardo da Lentini”.
L’evento, che si è articolato in due distinte conferenze, ha coinvolto i bambini di quinta elementare e gli adolescenti di terza media che hanno mostrato vivo interesse alle chiare esposizioni e sentite testimonianze rese dai volontari, coadiuvati da efficaci video preparati proprio per queste fasce d’età.

Licata

    Il Gruppo Comunale Aido di Licata "G. Cammalleri" ha organizzato una partecipata ed allegra “TOMBOLATA DI NATALE”, come attività di aggregazione, sensibilizzazione ed autofinanziamento, lunedì 4 Gennaio 2016  presso il ristorante Oasi Beach. Il successo è stato assicurato, anche, per l’affettuosa disponibilità di tantissimi negozianti che hanno voluto essere vicini all’associazione donando numerosi e ricchi premi.
    E con il 2016 è ripresa la consueta opera di informazione e formazione sulla cultura della donazione presso tutte le scuole di Licata, di ogni ordine e grado. Il 23 gennaio è stata la volta dell'Istituto Tecnico Commerciale "F. Re Capriata".dove i volontari locali, con la collaborazione della sezione provinciale hanno incontrato gli alunni delle 5 classi per parlare delle delicate tematiche della donazione e del trapianto e subito dopo aprire un dibatto con i ragazzi per meglio interagire e snodare eventuali dubbi, perplessità, per non lasciare nulla al caso e nulla che possa esser stato poco chiaro.

Pietraperzia

Il forte e motivato dinamismo che anima il gruppo dirigente della neonata Aido pietrina ha permesso, in questo primo fine anno d’attività (peraltro parziale perché si è costituita solo lo scorso autunno), di fare un bilancio più che positivo.
In pochi mesi ha già superato il numero di 60 iscritti, molti dei quali impegnati in prima persona a sostenere il direttivo nell’organizzazione e gestione di eventi di sensibilizzazione. Diverse le iniziative a cui ha preso parte e nelle quali ha veicolato, anche con la distribuzione di materiale informativo, le problematiche legate alla donazione di organi, cellule e tessuti, facendo così superare pregiudizi ed incertezze legati a questi temi.
Nella ricorrenza della “Giornata Nazionale Aido”, che è coincisa con la locale “Festa del Rosario”, ha allestito, in uno con la sezione comunale Avis, una prima manifestazione che è stata riproposta in occasione dei “Mercatini di Natale”. Ha, altresì, organizzato un sorteggio (legato all’estrazione del lotto del 5 gennaio 2016) per autofinanziare le prossime iniziative di sensibilizzazione che presto si svolgeranno nella cittadina.

San Cataldo

Anche l’Amministrazione Comunale di San Cataldo ha aderito all’iniziativa “Una scelta in Comune”.
Così i cittadini, all’atto del rilascio o del rinnovo del documento d’identità, potranno esprimere o meno l’assenso riguardo il prelievo dei propri organi post mortem ai fini di trapianto.
Ad inizio dicembre si era svolto un percorso formativo rivolto a dipendenti comunali addetti agli Uffici dell’Anagrafe nel corso del quale sono state esposte le modalità di attuazione del progetto. E’ previsto uno specifico modulo per manifestare la volontà a donare i propri organi e tessuti con i dati personali che, in tempo reale, saranno trasmessi alla Banca Dati del Sistema Informatico Trapianti del Ministero della Salute.

L'invio di questa newsletter è un servizio gratuito fornito da Conferenza dei Comitati Consultivi e
Comitato Consultivo "AOU “Policlinico – Vittorio Emanuele” di Catania ". I contenuti riportati nella newsletter e nei siti http://conferenzacomitaticonsultivi.overblog.com/ e http://www.policlinicovittorioemanuele.it/comitaticonsultivi sono di proprietà degli stessi ma sono liberamente diffondibili ed utilizzabili con l'accortezza di citarne la fonte.

Trattamento dati personali: link

e cancellazione dalla newsletter: link

Informazioni legali: link