facebook twitter
ccc yt
costruire salute
header CCC

Ci ridiamo su di Ragusa

Questa immagine è davvero molto bella e significativa. I clown dottori non sono forzati della risata. Desiderano, ricercano il contatto. Annusano l’energia del contesto, della “stanza” e può accadere che le ginocchia si pieghino all’unisono, senza dirsi nulla, per trasformare un intervento in un concerto di ascolto, di attenzione calibrato su ogni essere umano. Lo sguardo è sempre rivolto a stimolare la parte sana volto a cambiare le emozioni negative. E dunque può partire un gioco, anche piccolo. Perché il gioco diverte, dà pace e buon umore, sia a chi guarda che a se stessi, crea complicità, disponibilità con altre persone, fa nascere una relazione. Attraverso la relazione ci si può per gioco “calare” in una situazione di vita...anche di malattia, permettendo alla nostra umanità di esprimersi e, tutto questo senza forzare, favorendo “solo” la comunicazione, il passaggio delle emozioni, reinventando la realtà.
Il nostro clown non è una persona ma uno stato d’animo attraverso il quale esplora “coscientemente” le sue debolezze, i suoi limiti e le sue contraddizioni.....trasformandoli in risata.
Attraverso il gioco cerca la complicità, il contatto, stimolando a liberarsi delle paure. Certamente non può, per miracolo, fermare una tempesta, ma può donare “un ombrello” che aiuti ad avanzare meglio e a ritrovare la strada.
Magie, musica e giochi sono il corredo del clown che offrirà sempre calibrandolo su ogni incontro. Ogni intervento è realizzato nel rispetto della personalità, dell'umore e dei ritmi di ogni persona: il clown non si impone mai, la persona è sempre protagonista.


L'invio di questa newsletter è un servizio gratuito fornito da Conferenza dei Comitati Consultivi e
Comitato Consultivo "AOU “Policlinico – Vittorio Emanuele” di Catania ". I contenuti riportati nella newsletter e nei siti http://conferenzacomitaticonsultivi.overblog.com/ e http://www.policlinicovittorioemanuele.it/comitaticonsultivi sono di proprietà degli stessi ma sono liberamente diffondibili ed utilizzabili con l'accortezza di citarne la fonte.

Trattamento dati personali: link

e cancellazione dalla newsletter: link

Informazioni legali: link