facebook twitter
ccc yt
costruire salute
header CCC

Asp Agrigento
prima angioplastica cerebrale

L’ospedale “San Giovanni di Dio” di Agrigento apre a singolari scenari nel trattamento dell’ictus cerebrale. Grazie all’esecuzione di un delicatissimo ed innovativo intervento chirurgico presso il reparto di emodinamica dell’ospedale, diretto dal cardiologo Giuseppe Caramanno, che ha effettuato un’angioplastica percutanea è stato possibile salvare la vita di un paziente, 87enne, che, a causa dell’ictus cerebrale, era già paralizzato sul lato sinistro e non parlava più.
Un ottimo risultato, ed una grande emozione a seguito dell’intervento che ha portato il paziente, da una condizione critica, paralizzato da un lato, e con un ictus cerebrale, a riprendere la mobilità del braccio e della gamba e la parola. «Certamente questo intervento - ha commentato il direttore Caramanno - ci permette di gettare nuove luci nel trattamento della patologia. Non ci vogliamo sostituire ai neurologi interventisti, che in realtà ad Agrigento è una figura professionistica che manca, ma abbiamo cercato di salvare la vita di un uomo, con pochi mezzi e mettendo a disposizione l’esperienza per quanto riguarda le arterie coronariche».


L'invio di questa newsletter è un servizio gratuito fornito da Conferenza dei Comitati Consultivi e
Comitato Consultivo "AOU “Policlinico – Vittorio Emanuele” di Catania ". I contenuti riportati nella newsletter e nei siti http://conferenzacomitaticonsultivi.overblog.com/ e http://www.policlinicovittorioemanuele.it/comitaticonsultivi sono di proprietà degli stessi ma sono liberamente diffondibili ed utilizzabili con l'accortezza di citarne la fonte.

Trattamento dati personali: link

e cancellazione dalla newsletter: link

Informazioni legali: link